lunedì 24 settembre 2007

La svolta di clEMENTE

Non mi sembra poco
Continuo a ricevere migliaia di commenti da parte di lettori (in gran parte anonimi) che, invece di porre argomenti validi sul tavolo, poggiano insulti, parole senza un minimo di possibilità di vedere la luce e scappano veloci. Altrettanti numerosi sono quelli che per un post della domenica si lamentano perchè il lunedì non ci siano nè risposte nè commenti moderati sul blog. Vi ho già spiegato che leggo tutto personalmente e che poi seleziono e pubblico. Se non vi piace il metodo non so che farci. Questo è. Non passo le giornate sul pc. Ma buona parte delle sere si. Non mi sembra poco. Ma credo che per venirvi incontro farò come per il blog di molti altri personaggi: chiederò la registrazione al blog. Grillo lo fa no? Scommettiamo che se lo faccio io trovate da ridire anche su questo?
No clEMENTE, non ci siamo proprio. Questo tuo post, con tutto l'impegno che ci metto, davvero non lo capisco. Hai scritto appositamente per affermare che anche tu, come Grillo, farai lasciare i commenti solo a coloro che si registreranno sul sito. Semplicemente, caro ministro, ti sbagli. Infatti, per commentare sul blog di Grillo vengono richiesti solamente il nome e la mail, che per intenderci potrebbe essere mastellone@sticazzi.it, e nessuna registrazione. Ma perche non ti concentri sui (tanti) problemi del paese? Perchè non ci fai sapere qualcosa sul caso De Magistris? Se iniziassi a parlare di queste cose, ecco, questo non mi sembrerebbe poco.

278 commenti:

1 – 200 di 278   Nuovi›   Più recenti»
Andrea ha detto...

onorevole ministro Le parlo di argomenti concreti anzi concretissimi. E' giusto che le infrazioni che commette il Parlamento italiano nella non attuazione delle direttive comunitarie (vedi recepimento MIFID entro 1 novembre che...non sarà recepita unico paese in Europa) che comportano poi delle multe vengano pagate da noi cittadini? non sarebbe più giusto venissero addebitate a chi non lavora ovvero Voi al Parlamento?
cordiali saluti
Andrea

Michele De Longis ha detto...

questo gli ho scritto

E Grillo di qua e Grillo di là e chi ti minaccia da un lato e chi ti offende dall'altro: ma come dobbiamo fare con te? Sei piccolo e indifeso? Ora basta, rispondi delle accuse che ti fanno le persone tipo il fatto che mandi gli ispettori da un giudice che indaga su collusioni tra politica e malaffare in cui ci sei di mezzo pure tu, sul fatto che riesci tramite la tua posizione di potere a far assumere ragazzi all'Italprint in cambio di voto di scambio, che fai mettere tua moglie a capo del consiglio regionale, che tuo figlio guarda caso prende una consulenza presso il ministero di Bersani, che la tua famiglia compra case a gogò in mezzo Roma a prezzi stracciati, che hai raggiunto un livello di pensione immorale con 31 anni di non-politca stando seduto in parlamento, che chiamavi dai telefoni della rai per mettere in giro il tuo nome all'inizio della carriera politica... e ora ho messo anche il cognome e non ci sono offese e pubblicalo ora se ti è rimasto un minimo di pudore

Francesco (non ho l'account su blogger) ha detto...

/* Il mio commento sul blog autentico */

Questo è un commento educato e pertanto rispetta la "regola" di idoneità. Mi raccomando senatore.

Adesso che ha un blog, vogliamo instaurare un diagolo con il popolo oppure per quello ha scelto i ristoranti napoletani?

Se preferisce discutere di argomenti validi perché usa questo blog solo per rispondere agli insulti invisibili?

Sarà per questo che nessun lettore propone argomenti seri?

Anonimo ha detto...

Per Andrea, su questo link: http://www.saperinvestire.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1183

"Recepimento direttiva Mifid
Scritto da Biagio Speranza il 2007-06-25 18:08:29
Egregio avvocato,
le sarei grato se potesse aggiornarmi circa i tempi recepimento MIFID negli altri paesi UE (chi è in ritardo, chi è al passo).
La ringrazio vivamente

Tempi di recepimento
Scritto da Fabio Civale il 2007-06-26 17:55:05
Egregio Signore,
in merito alla Sua richiesta di conoscere lo “stato di avanzamento” dei lavori di recepimento della direttiva MIFID, Le segnalo che a quanto consta solo la Gran Bretagna e la Romania hanno completato l’inter legislativo e regolamentare di implementazione della Direttiva MIFID.
Vi sono alcuni stati (tra cui Francia, Portogallo, Austria, Svezia e Polonia) la cui legislazione è stata adattata alla Direttiva MIFID, ma il proceso di adeguamento non può ritenersi ancora concluso.
Altri Stati infine (tra cui l’Italia, la Germania, l’Olanda ed il Belgio) stanno provvedendo ad adottare i dovuti provvedimenti di implementazione della Direttiva MIFID.
Caso a parte, rappresenta infine la Spagnia che con ogni probabilità non rispettarà il termine ultimo del 1° novembre 2007 previsto per l’attuazione ed implementazione della Direttiva MIFID.
Segnalo che, in data 21 giugno 2007 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge 20 giugno 2007, n. 77 che prevede la delega al Governo per adottare i provvedimenti di attuazione della Direttiva MIFID entro il termine del 30 settembre 2007.

Cordiali saluti

Avv. Fabio Civale"

Non mi piace quel "stanno provvedendo"! Emanuele Ramondini

Anonimo ha detto...

anche io ho mandato un messaggio all'onorevole Mastella. Educato. Cordiale. Dialogante. Non anonimo. Non l'ha pubblicato! Non me lo spettavo.
Onorevole, i messaggi vanno pubblicati...lei non è tenuto a rispondere , daccordo, ma i post vanno pubblicati; lei deve rispettare chi scrive! ho speso un ora a scriverle! Ora non lo farò mai più. Lei può anche non rispondere, daccordo, ma io se scrivo vorrei che anche altre persone, non solo Lei , leggesse quello che ho da dire! Il blog funziona così. Internet non è mica suo. Grazie per il bell'esempio di democrazia. Continui così e avrà molto successo!

Valerio ha detto...

Sei veramente il peggiore di tutti... e come non ti vergogni a giustificare le tue malefatte sotto il nome della giustizia... con te siamo arrivati al minimo storico credo... non ho parole... ho veramente un odio estremo per la tua persona... oltretutto sei anche un cattolico bigotto pieno di moralismo spicciolo... sei l'unico al quale forse augurerei tutto il male!
E comunque SI sei il male dell'italia... te e tutta la tua casta!

Max Disprezzo ha detto...

Il V-Day non ha ancora sortito l'effetto sperato, eppure già si vedono delle crepe nella "casta" dei politici italiani. Berlusconi sta ancora chiedendosi come ha fatto Grillo a far scendere un milione di italiani in piazza senza televisioni, quando troverà la risposta riprenderà a contare le schede elettorali. Clemente Mastella, a 60 anni compiuti, ha deciso di perseverare nella gestione del suo Blog.

Purtroppo però pare che la maggior parte delle persone non scriva commenti lusinghieri, e così, come conferma lo stesso Clemente, il ministro di Grazia e Giustizia è costretto a censurare i commenti più offensivi rivolti verso la sua persona.

Il fatto che per ogni 1000 commenti ne vengano pubblicati solo 5 non scalfisce l'aplomb di Clemente che non si arrende e anzi rilancia !
Il ruolo della vittima gli riesce così bene che scrive dei post paradossalmente divertenti.

Per la precisione il suo post del 19 settembre ha fatto ridere di gusto me e i miei amici per tutta la serata:

< tagliato per brevità >

Personalmente trovo encomiabile lo sforzo di gestire un blog per instaurare un contatto diretto con i cittadini e, credetemi, un blog porta via molto tempo.

Il nostro piano per ora consiste nel fargli perdere così tanto tempo nella censura dei commenti da impedirgli di firmare un altro indulto :-D

Ad ogni modo, ritengo che la gestione di un blog sia di due soli tipi: con commenti o senza commenti. Non devono esistere vie di mezzo !

Personalmente ho scritto due volte nel suo blog e non sono stato pubblicato, molto probabilmente non mi ha neanche letto, proprio per questo suggerisco al buon Clemente di liberare i commenti dal filtro.
Per far cessare i commenti ingiuriosi c'è un solo modo: comportarsi nel migliore dei modi. Ci pensi caro Clemente ! Se le sue azioni politiche fossero irreprensibili, sarebbero gli stessi visitatori del blog a deridere quelli che le inveiscono contro ! Da solo contro tutti non può farcela ! Non si faccia venire il sangue amaro ! Provi a fare, almeno per una volta, il politico retto e probo, si dia da fare come meglio può e vedrà che, tempo 3-4 mesi, nel suo blog si rispecchierà il suo operato.

Se così non dovesse accaddere, si dimetta, chi non la vuole non la merita !

nell'attesa della rimozione della censura sul suo blog vado a scriverle su http://dEMENTEMASTELLA.blogspot.com almeno riesco a farmi un'idea migliore della sua persona e della sua comicità.

Massimo De Disprezzo
blog: www.maxdisprezzo.com

Luigi ha detto...

Non capisco perchè ti dissoci dal fake di Casini... non ci vedo niente di altamente lesivo boh... scusa ma davvero non capisco.

Anonimo ha detto...

Scrivo qua un mio commento casualmente NON pubblicato:
-------------------------------

ma veramente sig. mastella, per commentare sul blog di grillo e su qualsiasi altro blog, non c'è bisogno di registrazione. in fondo la sua idea è geniale MA COME LE SARà VENUTO IN MENTE? ora le faccio capire che ho capito e giuro che questa storia la pubblicherò a tutti (altrimenti che giustizia è??)
Allora: mettiamo il caso che le dia dell'emerita TESTA DI CAZZO e non solo... uno che non è registrato al suo blog sicuramente la passerà liscia mentre avrà a disposizione la mail di chi si registra e di seguito querelare. ehehehe caro mastella che fa rima con campanella, ma per chi ci ha preso per pecoroni? e poi bisogna vedere pure chi si registra e se registrandosi sappia che lei è un pregiudicato perchè la gente comune si vergognerebbe. la verità è scomoda. non vuole più insulti sul blog? faccia il suo lavoro NEL RISPETTO DELLA LEGGE E DELLA MORALITà anzichè creare leggi per evitare il carcere a previti(LEGGI A NOME SUO come se fosse un imperatore romano)
ecco ho scritto quel che penso. penso male?
ora io so che non pubblicherà questo commento per altri motivi ma basta che lei l'abbia letto per intero.
e vada a vendere angurie...
Distinti saluti,

Arthur Lleshi

leviatan6423 ha detto...

Perchè non pensi a risolvere i nostri problemi invece di giocare al piccolo bill gates su internet?
Tu non credi che potremmo chiederci perchè in un blog di un senatore, ci sono in media 30 contatti e tutti e 30 a tuo favore?
Era ovvio che li selezionavi tu... non sai cos'è la democrazia in Italia , figurati se la usaresti nel tuo blog!
Io ti offro sempre quel posto da panettiere...

SPO ha detto...

x luigi,
è vero che non è altamente lesivo, però non condivido nè i modi, nè tantomeno le giustificazioni...quindi mi dissocio. Semplicemente non voglio che si facciano facili generalizzazioni.

Federica ha detto...

Grazie ragazzi,ormai è triste dirlo ma iternet è l'unico modo che abbiamo per esprimere davvero le nostre opinioni e sperare di venire ascoltati...Probabilmente il sig.Mastella era convinto che aprire un blog potesse portare dalla sua parte la gente...Quella stessa gente che forse ritiene così stupida da essere all'oscuro di tutto ciò che avviene nei loro bei uffici con i soldi delle nostre tasse...Sono talmente sconfortata che ormai inizio a pensare che per scozzarli dalle loro sedie ci toccherà armarci di forconi e torce come nella rivoluzione francese...E' uno schifo da qualunque parte la si giri,manteniamo mafiosi,condannati,gente che va a prostitute,che dice che con la bandiera italiana ci si pulisce il c**o...Perchè non possiamo fare nulla?In questo paese non c'è lavoro,non c'è prospettiva di nulla...Il signor Mastella dice che si occupa del meridione,io penso si preoccupi solo delle sue tasche...dobbiamo unirci,trovare la forza e i mezzi per combatterli,senza bandiere,liberi come siamo nati...dobbiamo lasciare un paese pulito ai nostri figli,non una schifezza del genere...E' chiedere troppo? E' chiederci troppo come popolo? un saluto,fede.

Riccardo ha detto...

Nel Blog di grillo la registrazione è facoltativa.

Fatta solo per velocizzare l'inserimento dei propri dati.

Se Lei vuole richiedere la registrazione obbligatoria lo faccia, qual'è il problema.

Ma parliamo di cose utili e concrete.
Io le avevo fatto dei post educatissimi e mi ci ero pure impegnato e Lei mi ha censurato lo stesso. Le mie domande forse erano scomode, ma civili.

Parliamo di Giustizia e non di grillo.

Anonimo ha detto...

ma con l'indulto ha rimesso in circolazione ladri e assassini e adesso teme gli insulti sul blog?

Massimo ha detto...

che tristezza... Un blog è fatto di cose belle e brutte (insulti compresi), di scambi di opinioni, di risposte, ma tutte leggibili, senza tagli e/o selezioni, così chi legge si fa un'idea anche delle risposte condividendole o meno.
Sig Mastella mi spiace dirlo ma questo spazio che occupa in internet è lo specchio di come si comporta al di fuori di qui! Tenendosi a debita distanza dai veri problemi e dalla voce della gente, così qui sceglie "con cura" le risposte "migliori"...
Ma se il Suo blog è riempito di insulti, offese o comunque non viene condiviso il suo modo di fare (vedi il gentile passaggio in aereo per un certo Gp di Formula Uno...) c'è qualcosa che non va nel Suo modo di fare politica? Ha mai pensato che la gente è stufa di campare sentendosi sfruttati tutti i giorni e vedere una classe politica in panciolle? Si è fatto mai una sola di queste piccole ed elementari domande?
Ma ritornando a noi: un piccolo consiglio da un "frequentatore" di internet; se vuole comunicare con delle tecnologie impari prima le regole intrinseche che la sovranano.
Forse era troppo scomodo applicarle per un Ministro della Repubblica Italiana!

Gionuein ha detto...

Per quanto riguarda il blog falso di Casini la penso assolutamente come voi del blog, anzi, vi dico di più.
Questo blogger, che gestisce anche quello vostro "rivale" mastellatiodio.blogspot.com appena aperto questo blog se ne era saltato fuori dicendo che il ministero della giustizia gli aveva inviato una mail di diffida e per questo aveva aperto un account paypal tramite il quale la gente poteva effettuare donazioni, libere per carità, per supportare il suo blog. Io gli avevo chiesto di pubblicare la lettera di diffida sul blog, cosa che ovviamente non ha mai fatto. Sorge a questo punto un dubbio: ma questa mail è mai esistita o è solo una trovata per farsi pubblicità e magari racimolare un pò di soldi? E se fosse esistita veramente, perchè non è stata mandata una diffida simile anche agli amici qui di dementemastella.blogspot.com?
Adesso se ne è saltato fuori con questa farsa su Casini e il tragico è che c'è gente che vede questo tizio come un martire e gli sta già inviando soldi con paypal per aiutarlo a sostenere le improbabili spese legali. Non saranno certo milioni ma la gente che gli manda soldi c'è e sideve dare una bella svegliata.

Per quanto riguarda invece l'ultimo post del clEMENTE, devo dire che ad ogni suo nuovo post ho una sensazione di patetico dejavu, di già visto, già sentito. Ed è normale visto che dice sempre e assiduamente le stesse cose: che lui passa le sere al pc e che non ci si può lamentare con lui se non risponde subito (ma chi le vuole le sue risposte uno ad uno! Deve solo smetterla con la censura preventiva!). Che tutti lo insultano e non pongono argomenti validi (non ci crede nessuno, ognuno di noi sa cosa gli scrive e sa cosa non pubblica).

Ciao raga, buonanotte.

Anonimo ha detto...

Sei un cancro, devi andare in galera per gli omicidi e le violenze che i tuoi indultati hanno commesso. Sei indirettamente responsabile. Ergastolo.

The Blog Terminator ha detto...

Vedi se qua, con la vicenda del falso blog di Casini non succede un casino! Vedrete che prima o poi qualcuno degli intelligentoni che abbiamo al governo comincerà a parlare di porre la CENSURA su internet. C'è da aspettarsi di tutto da questi, come la preda ferita e braccata!
Attenzione!!!!
TBT

Anonimo ha detto...

Caro clEmente,

la registrazione sul blog di grillo NON è obbligatoria.

Impara ad accendere il pc prima di usarlo, analfabeta!

MdC ha detto...

Ho fatto l'errore di non copiare qui il primo commento che ho scritto all'onorevolissimo Clemente. Riporto comunque il secondo, anche perchè sono più che fiducioso in una sua risposta. E so che la mia fiducia non verrà tradita.....................


Più che altro, "gentile" ministro (uso le minuscole in totale coscienza) qualcuno potrebbe essere portato a domandarsi perchè non pubblichi i commenti di chi, come me, non solo non rimane anonimo, ma lascia pure l'indirizzo del proprio blog (pur sempre modesto, ma c'è!). Sarà forse un nuovo modo - tra i numerosi - per rendere meno sorda la politica e più attiva ed efficace la partecipazione popolare?? O saranno state le parole poco gentili - ma mai offensive - che le venivano rivolte a rendere necessaria la censura? O magari la NECESSARIA ed onerosa opera di discernimento dei commenti che diligentemente compie? Rimarranno senza risposta anche questi quesiti?
Rinnovandole, in tutta cortesia ed educazione, l'antipatia che già manifestavo nel primo commento ripongo nuove e maggiori speranze in questo.
Ministro di Grazia e GIUSTIZIA(??????), confido in una risposta.

andrea ha detto...

Gran Buffon, ovviamente non come il portiere della nazionale... Stai sconvolgendo il lavoro dei due magistrati di catanzaro De Magistris e Lombardi, e invece dovresti dimetterti tu... Per non parlare dell'indulto approvato un anno fa, come dice Travaglio:"Indulto=Insulto=Inciucio"... Fai un gesto da grande signore: DIMETTITI!!!!

Ludovico ha detto...

Onorevole Ministro, forse le è sfuggito un piccolo particolare. Non abbiamo più voglia di ascoltare il vostro assurdo ed inutile linguaggio che, alla fine mette tutti d'accordo (voi politici)per curare i vs. interessi.
Vede, per noi semplici cittadini risulta difficile comprendere e giustificare quanto da lei speso in due ore per recarsi a vedere un G.P. In fin dei conti sono soldi pubblici!
Mi rendo anche conto che è difficile stare tra la gente comune - ci sono problemi di sicurezza - Sicurezza? Ah si, la solita sicurezza che tutti i cittadini vorrebbero quando, ahime', talvolta ricevono visite sgradevoli e magari qualcuno (anche anziano) ci rimette la pelle.
Ovviamente per lei questi problemi non esistono, o se esistono li vede dall'alto del suo aeroplanino forte di qualche onesto ragazzo che per proteggerla guadagna uno stipendio normale (o forse anche loro hanno le indennità parlamentari?).

Caro Ministro, sono un "giovane" di 43 anni figlio di un sindacalista che ha avuto l'onore di lavorare con Giulio Pastore condividendone i principi e la lealtà. Se vuole e se ha un pò di tempo può venire a parlare con mio padre che nonostante la sua pensione da 850 euro lordi al mese è fiero delle sue esperienze e di aver dedicato parte della sua vita all'inseguimento di certi princìpi che non esistono più.
Forse, Onorevole Mastella le è sfuggito davvero qualcosa... Con rispetto. Ludovico

Luciano Deilluso ha detto...

Vista la non pubblicazione dei miei precedenti post sul blog di Mastella, tutti ragionati e rigorosamente privi di insulti, ho provato con questa semplice ed innocente domandina (...quasi "fantozziana" direi). Chissà che non riesca a rispondermi stavolta?
-----------------------
Egr. on. Mastella,
mi scusi, ma non ho capito bene le motivazioni del trasferimento del p.m. De Magistris.
Violazione del codice deontologico? Mi spiega per favore che vuol dire?
Ho letto qualche articolo qua e là, seguito qualche discussione, girovagato per alcuni blog ma non ci ho capito granché, d'altronde che vuole...sono semi-analfabeta.
Mi scusi ancora per il disturbo;ossequi.

Anonimo ha detto...

Una vera e propria LOGGIA, l'inchiesta di De Magistris!
Tra le persone eccellenti da «accontentare» Saladino annovera, per il pm Donato Veraldi, europarlamentare della Margherita, l’ex presidente Chiaravalloti, il deputato Pino Gentile, Adamo e la moglie, l’imprenditore Pietro Macrì («uomo vicino all’area di Prodi»). Ma ci sono relazioni anche «con l’onorevole dei Dl Gigi Meduri (sottosegretario alle Infrastrutture), al quale Saladino e il suo socio Franzé hanno assunto tramite la società di lavoro interinale Why Not il figlio», «con il senatore Pietro Fuda, al quale Saladino ha fatto assumere diverse persone da lui segnalate». E secondo quanto racconta al Pm una «gola profonda», ex collaboratrice di Saladino, quest’ultimo avrebbe avuto rapporti «ravvicinati» con i seguenti politici nazionali: Mastella,Pisanu, Cesa, Gasparri, Alemanno, Dini, Rutelli, Cuffaro, Soru, Minniti, Bassolino, Formigoni, Amendola, Galati «e con il professor Rossi, pugliese, persona vicina al ministro D’Alema». È comunque Adamo per il Pm il politico più attivo nel segnalare le persone da assumere.
Inoltre il capo di stato maggiore della Guardia di finanza gen. Paolo Poletti.

Mastella DIMETTITI!

Brubekar ha detto...

Ciao!
GRAZIE per aver creato questo blog.

Avanti così e restiamo uniti!!!


P.S. Beppe Grillo ha coniato un termine meraviglioso riferendosi ad un politico di cui ora non ricordo il nome: "equivoco".
Ecco, siamo nelle mani di un governo composto da "equivoci".
E tutti sappiamo quanto siano pericolosi gli "equivoci"!

Alessandro Asciolla ha detto...

Sig. Ministro: alcune precisazioni visto che lei, a suo dire, è nuovo qui nella rete. Il Blog di Grillo non richiede alcuna iscrizione obbligatoria allo stesso, chi vuole può farla, ma a nessuno è vietato apporre commenti anche se non iscritto. Secondo, il blog di Grillo non ha filtri o censure; può andare a leggersi qualche commento per sincerarsene. Ritengo che se una qualsiasi persona, decide di aprire un Blog PUBBLICO, bisogna aver la capacità d'incassare tutto quello che la gente pensa, financo gli insulti. Questa è la vera essenza della libertà democratica. Altrimenti si apre un Blog ad inviti, quindi non pubblico; non ha molto senso, qui in rete, dichiarare d'aver attivato un blog aperto a tutti, se poi si censurano o filtrano i commenti, anche se ingiuriosi o insultanti. Deduco, dai piccoli numeri (qualche volta, anche lo zero),che compaiono nei contatori commenti in diversi suoi post, che evidentemente non ne arriva quasi nessuno di suo gradimento. Questa, non è una bella media, visto che, come lei stesso scrive: ne riceve MIGLIAIA.
Veda, in tutta sincerità, io non credo che una persona, fin quando investita da un prestigioso e delicato compito, e per il rispetto che deve avere verso l'alta carica che ricopre, possa aprire un blog dandogli queste connotazioni. E' una questione di dignitosa moralità: se il Ministro di Grazia e Giustizia, decide di aprire un Blog per esser più vicino alla gente, come scrive lei, allora deve essere un canale informativo ed esaustivo per Tutti, sulle istanze di tutti. Altresì, non può essere una somma di monologhi su fatti privati del tipo: "Sandra, io... e Sophia Loren", oppure "Sono io il Male d'Italia?", solo per citarne alcuni. Si ha la sensazione, che lei abbia aperto questo blog vittimisticamente, solo per difendersi. Qui lei, non fa altro che parlare con se stesso.
Credo che dovrebbe spiegare alla gente (a cui lei vuole stare vicino), perchè è stato il relatore e quindi FIRMATARIO di una legge sull'indulto, senza scaricare responsabilità sul Parlamento, che ha votato una proposta firmata da lei. Io credo che siano queste cose ad interessare la gente, non gli inviti della Loren, o il sabato passato in un ristorante di Napoli con sua moglie.

Distinti Saluti.

Anonimo ha detto...

fallito e parassita gli calzano benissimo

CLEMENTE CANCELLA ha detto...

ciao

ho fatto nascere CLEMENTECANCELLA.BLOGSPOT.COM

Non commenterò. riporterò solo ed esclusivamente i commenti.

ciao

patrizia ha detto...

Il suo blog, Ministro, è un giardino di freschezza. Pare un kindergarden, un giardino d'infanzia. E' un memorabile ritorno agli anni della fanciullezza, dell'arroganza preadolescenziale. Le ricordo che lei un Ministro. Vuole un consiglio: dia un occhiata, anche solo di sfuggita, a come gestisce il blog il suo collega Antonio Di Pietro. E sia serio per favore.
Ci parli di De Magistris, per esempio, degli effetti dell'indulto, di cosa ha in mente questa volta per migliorare le condizioni dei carcerati e favorire le istanze degli agenti di polizia penitenziaria. (Sono le prime cose che mi sono venute in mente). Poi già che c'è, si faccia dire anche dal suo collega Gentiloni perchè Rete4 è ancora lì. Vi ricordo che avete potere esecutivo, facendone parte. (evidentemente in maniera abusiva).
E per piacere ci risparmi la presa per i fondelli quotidiana del vittimismo e di cosa fa Grillo. Sia serio. Non siamo spettatori inerti di "buonadomenica" o di "C'è posta per te". Abbiamo bisogno di risposte. E' facile. Cominci. Le semplifico una domanda, vediamo se le riesce di articolare una risposta:"Perchè il trasferimento di De Magistris?". tanto per cominciare.

albo ha detto...

Anche questa volta devo smentire Mastella: non è vero che taglia solo i post anonimi. Infatti due giorni fa ho scritto un commento AUTENTICATO e quindi NON ANONIMO e il Ministro non lo ha pubblicato: chiedevo di dare spiegazioni ai cittadini riguardo all'ordine di trasferimento d'urgenza chiesto da Mastella stesso nei confronti del sostituto procuratore di Catanzaro Luigi De Magistris & co.

Risultato ? Mi ha censurato di nuovo.

Ora gli ho riscritto, sperando mi possa almeno pubblicare. A scanso di equivoci riporto qui sotto il mio commento scritto "di là" (casomai non mi pubblichi manco quello):

"Ministro, non è vero che lei taglia solo gli anonimi: le avevo chiesto di comunicare ai cittadini il motivo del trasferimento d'urgenza di De Magistris & co. da Catanzaro e lei non ha manco pubblicato il mio commento che era autenticato.

Si vergogni."

Anonimo ha detto...

Una critica sul blog di Mastella l'ho trovata: c'è uno che lo critica perchè ha usato un blog gratutito!!!
Ma sciocchino, con tutti i soldi che Celemente spende per pagare gli scagnozzi che CENSURANO gli insulti (e devono essere veramente molti) e che scrivo FALSI POST di apprezzamento sul suo blog, lo vuoi far risparmiare un po'???
Clemente, un nome, un uomo, un mito!!!!
Ciao, LiukSub.

Rezik ha detto...

Sette commenti pubblicati su 2000?Davvero quelli che gli scrivono sarebbero più dei fan di Grillo (madaiii) e sono così tanti gli "insultatori anonimi"?
Non sarà che scarta tutti i messaggi veramente scomodi?
Io ho inviato due volte un lungo commento, molto educato, al suo post su "Grillo delinquente senza cuore" una settimana fa e non l'ha pubblicato.
Una cosa simile mi era capitata solo in due blog estremisti: "Controcorrente" di Alessandro del Noce, per un educatissimo commento su Tremonti con link ad un filmato che ne ricordava le mancate promesse sono stato prima insultato poi cancellato, e "VerbaValent" di Dacia Valent.
Non gli ho più scritto una riga ne frequentati e vedo che ormai in entrambe i blog i commenti sono vuoti o quasi.
Farò altrettanto con il sito ufficiale di Mastella.

Rezik ha detto...

Questo era il mio commento censtinato, con tanto di firma. Vi sembra contenesse insulti volgari?

"On. Mastella,
Perdoni il bisticcio ma lei qui non mi sembra affatto ne "clemente" ne obiettivo.

Anzitutto all'epoca in cui fu approvato l'indulto, Repubblica provò con un sondaggio in rete senza precedenti (oltre 75'000 partecipanti) che il 90% degli Italiani era contrario proprio ad un tale provvedimento, approvato paradossalmente da oltre i 3/4 del parlamento, in un periodo pre-vacanziero, con insolita urgenza dall'insediamento del governo ed alla faccia del programma dell'Unione.
Poi lei si irritò perchè l'On. Di Pietro mise sul suo blog gli elenchi (cmunque pubblici) dei votanti. In seguito dichiarò che l’approvazione dell’indulto era la sconfitta del partito dei giustizialisti, e più tardi ancora di aver dato un "...si sofferto". O sbaglio? Ora ribadisce che il provvedimento secondo Lei era giusto ma la proposta era del Parlamento.

L'indulto, a mio avviso e non solo, visti i reati inclusi nel provvedimento è servito sopratutto a Forza Italia per alleggerire il sig. Previti (colpevole tra l'altro di aver sottratto ben MILLE MILIARDI di lire allo stato Italiano con il caso SIR) di tre anni di carcere domiciliare, e tutti gli altri parlamentari con qualche scheletro nell'armadio grazie ad una norma che lo rende efficace perfino per reati commessi sino a maggio 2006, anche se non ancora scoperti !!!

Quento a Beppe Grillo: ha già chiarito in passato nel suo blog chè non mira ne può farsi eleggere in Parlamento.
Ma perchè invece di dargli del "delinquente senza cuore" a quersto punto non risponde pubblicamente al Sig.Pelliciardi, che dice pure di averle scritto una lettera senza risposta da parte Sua? Ci guadagnerebbe senz'altro di immagine. Se un dito indica la luna non è mai bene fermarsi a guardare il dito...

Cordialmente"

Monica Monti ha detto...

Ho provato a lasciare un commento fuori tema al buon clemente, semplicemete chiedendo se sa qualcosa dei famigerati 98.000.000.000 di € che i monopoli dello stato NON hanno pagato di tasse.

Sono curiosa di vedere se dà un cenno di vita.

Ciao a tutti.

furia ha detto...

Caro dEMENTE, le carte incominciano a scoprirsi e la tua faccia da buffone è ormai sotto gli occhi anche di chi non vuol vedere! Ti auguro il tormento notturno, un bel vocione tonante a furor di popolo che ti "sussurri" all'orecchio: DE MAGISTRIS... INDULTO... BANDIERUOLA... MAFIOSO... PINOCCHIACCIO... IMPARA L'ITALIANO... PAVONE VANITOSO...

Alé: fuori uno.

Complimenti vivissimi per il Blog!

Luca ha detto...

commento lasciato ieri sera e non pubblicato.

Caro Ministro guardi che è Lei che deve porre argomenti validi sul tavolo! E' Lei che in qualità di ministro di questo governo ci deve render conto di quello che fa nelle attività che le competono. Ci parli delle iniziative che sta prendendo in consiglio dei ministri, delle sue proposte per migliorare la giustizia. Ci dica cosa ha fatto oggi e cosa farà domani da ministro e non ci racconti (per favore!!!) degli incontri che fa a cena con sua moglie che sinceramente non interessano a nessuno. Ci scriva del suo lavoro quotidiano e la smetta di piangersi addosso nei suoi post. E infine lasci liberi i commenti se vuole stare sul web e accetti anche le critiche!!! Perchè Lei non censura solamente gli insulti ma anche chi la critica. Così come l'ha partorita, la sua iniziativa del blog, fa ridere! è perdente e non da risposte ai cittadini.

Andrea ha detto...

Questo è pazzo !
E' fissato con Grillo, se lo sogna anche la notte ...

incredibile !

Luca ha detto...

Commento al post di clementemastella.blogspot.com:

Signor Mastella ma lei è masochista o cosa? Ci fa o c'è? Nulla di quello che fa e che sta facendo è chiaro. Deve operare alla luce del sole. Lo capisce questo? Per postare commenti nel blog di Beppe Grillo NON c'è bisogno di essere registrati. Nei commenti dei post di Grillo trova anche degli insulti rivolti allo stesso e la prova sta nel suo blog. Vada a vedere. Tutto palesemente scritto. Da quanto segue la rete lei? Da quando sa cosa sia un blog e come funziona? Come fa a stupirsi se le persone si lamentano per via del fatto che non ci siano nè risposte nè commenti "moderati" sul suo blog. Tra un caffè e un'ammazza sceglie di postare commenti, di che si lamenta? Ma lo capisce l'italiano? "Se non vi piace il metodo non so che farci. Questo è". Che roba è? Democrazia? Tirannia? O con me o niente? "Vuole venirci incontro?"
Ci sei non ci fai, è ormai palese.
Stai a seguire quello che fa Grillo, Grillo chiede un'amatriciana al ristorante, tu chiedi l'amatriciana, Grillo dice O, tu dici O. Ma vuole portare anche le mutande di Grillo? Magari al contrario come antidoto?
Posta tutti i commmenti e torna, o magari diventa per la prima volta, uomo.

Luca

Anonimo ha detto...

No, Grillo non lo fa, coglione che non sei altro. Ci si può registrare se si vuole lasciare un commento «certificato», ma per il resto i commenti sul blog di Grillo sono liberi a tutti, anche alle teste di cazzo come te.

Prrrr!

(Postato sul blog ufficiale di Mastella, ovviamente censurato.)

SPO ha detto...

x gionuein
la lettera di diffida non gli è mai arrivata, su questo sono sicuro. Non è arrivata a noi neanche ora che abbiamo 30.000 visitatori...figurati se la mandavano a un blog che ne faceva 200/300. Purtroppo tutta questa storia di casini è nata perchè non sono stati linkati da grillo...non c'è limite alla stupidità.

francesco ha detto...

Gentile Ministro Mastella,

come mi aspettavo il mio intervento di ieri è incappato nella Sua onorevole censura. Se non La conoscessi come un cattolico praticante, sarei quasi tentato di ascoltare quanti stoltamente sostengono che, oltre alla Giustizia, sarebbe Sua naturale spettanza il dicastero noto in altri tempi come Minculpop. Ma via, pazienza! in fondo non mi sento di rimproverarLa, visto che oltre al resto, è stato pure ingiustamente accusato di non conoscere i rudimenti della grammatica italiana. Le scrivo piuttosto per raccomandarLe due bravi giovanotti: essi, correndo a breve il rischio di rimanere disoccupati, potrebbero forse essere soccorsi dalla sua nota carità cristiana, e trovare magari impiego presso di Lei, forse, chissà, come addetti alla pulizia della Sua piscina a forma di "capasanta". Attualmente i due gagliardi virgulti, che rispondono al nome rispettivamente di De Magistris e Lombardi, vivono in calabria, ma profittando delle eccellenti vie di comunicazione del Nostro Grande Sud, che è così ben amministrato, partendo ora e con la protezione di qualcuno "in alto", sarebbero a Ceppaloni in pochi mesi. Attendo Sua gentile risposta e confido nel Suo buon cuore.

valentina ha detto...

Dovremmo essere noi a "porre argomenti validi" oppure e lei sig. mastella che si nasconde dietro una foglia di fico?

Casertano ha detto...

Un argomento valido ci provo.
Caserta tribunale nuovo già realizzato, costruzione ottima.
Eppure e lì inutilizzato! Perchè? Perchè il comune prefersce pagare l'affitto ai "soliti noti" ed ascoltare la lobby degli avvocati.
Faccia qualcosa senatore! Faccia che si possa credere nella giustizia e nel suo ministro ... come ci crede l'usciere ... due figli commessi alla camera con stipendi da favola ... ma come avranno fatto?!?!.
Pubblichi senza tagli ... perchè tagliare è adattare il testo alla convenienza.

Marco ha detto...

Sig. Mastella,
a proposito del fatto che parlate (lei e i suoi degni compari della casta) di cose che non conoscete... Beh, sul forum di Grillo non e' necessario essere registrati per scrivere.
Inoltre, si, e' poco.
Se apre un blog, deve rispondere a chi le scrive.
Altrimenti, oltre a farci una figura da cioccolataio, diventa ancor di piu' lo sberleffo della rete.
Faccia un piacere all'Italia. Si dimetta. Tanto di soldi ne ha fatti abbastanza e di danni pure.

Anonimo ha detto...

anche il suo blog mi sembra molto, ma molto anomimo, un continuo rimando a cose già scritte e riformulte, sembra un servizio del TG1 ...
bello autoreferenziale..
è così che si costruisce una comunità? che si aspettava l'applauso a comando? come mai a circa 10 commenti argomentati con richieste specifiche non ha mai dato risposta? eppure erano senza bestemmie e senza insulti..
è abituato male senatore (sempre con la s minuscola..) e mi sa tanto che dovremo iniziare ad ignorarla .. niente più commenti solo indifferenza ...
Giorgio Sassari

Gloria ha detto...

Salve a tutti Voi. Ho scoperto il Vs. blog solo oggi e quindi non ho copiato il commento lasciato su quello di Mastella per riportarlo qui.
In pratica ieri gli avevo lasciato un commento spiegandogli le esperienze avute dalla mia famiglia per alcune controversie legali...gli ho spiegato che esistono davvero i rinvii di udienze, che a causa dell'entrata in vigore della riforma del Codice sulla Proprietà Industriale, i miei genitori hanno speso un sacco di soldi per avvocati, per sentirsi dire dal giudice (scritto proprio sulla sentenza, quindi documentabile) che OGGI NON ERA LUI COMPENTENTE, MA DOMANI CON LA NUOVA RIFORMA ENTRATA IN VIGORE BISOGNAVA RIASSUMERE NUOVAMENTE LA CAUSA DI FRONTE A LUI!
Buttati via soldi sul nulla... che oltretutto non sono nemmeno deducibili dal reddito da dichiarare (quindi si pagano le tasse pure sui costi sostenuti per gli avvocati... fortuna che il diritto alla giustizia è un diritto fondamentale!).
Io credo che non abbia pubblicato il mio commento, non perchè offensivo o volgare (non lo era assolutamente), ma perchè "Scomodo" che metteva in luce i NOSTRI problemi.

Bah...

Anonimo ha detto...

...tanti insulti diretti alla Sua persona?
oibò!
ma che screanzati, scostumati!!
Però io fossi in Lei (ma con molto più buon senso e umiltà) inizierei a riflettere sul perché così tante persone perdono tempo ad insultarmi (esattamente come mi chiederei perché continuare a perdere tempo qui anziché nelle faccende più serie che dovrebbero far parte del mio stipendiato lavoro, ma tant'é)......
inizierei a farmi un esame di coscienza e cercherei di capire come mai, perché, cosa ho fatto di male ...e soprattutto cercherei di porvi rimedio.....ma si sa, il buon senso e l' onestà intellettuale non sono da tutti, anzi, non sono proprio parte integrante dei politici come Lei!

Anonimo ha detto...

buongiorno Senatore, sembra proprio che il Suo unico problema sia difendersi (anche con l'aiuto di Sua moglie) da Grillo e dai tanti che vogliono risposte , anzichè parlare delle soluzioni che ha proposto (se le ha proposte)per accorciare i tempi bibblici dei processi, le scarcerazioni facili, le responsabilità dei giudici e dei pubblici ministeri etc. in pratica quello per cui Lei viene pagato?
A proposito si è saputo che Lei destina il compenso che riceve come sindaco alle famiglie più disagiate della Sua città... ops scherzavo, scommetto che si è messo a ridere anche Lei..

a presto

illerit

Luca ha detto...

Io vi seguo dall'Austria signori...
Non ce n'è!
Mastella ma ti rendi conto di quello che stai combinando?

Auf wiedersehen in Italien

Luca ha detto...

Caro Ministro di casta e ingiustizia (e d'indulto). Anche io faccio fatica a capire cosa dice la sua testa! Innanzi tutto Grillo da la possibilita di registrarsi, ma non è obbligatorio, si puo commentare anche senza essere registrati.
Sugli insulti che le arrivano ho i miei dubbi (qui ce ne sono pochissimi ad esempio), ma è buona cosa sapere che li legge, e sapere che l'indulto non è apprezzato dalla gente, come del resto ormai non loè nemmeno lei... Si dimetta, faccia questo favorone al Paese... poi se non lo farà, i blog sapranno man mano far svanire quel 1.4% che tanto le da potere!

adriano meis ha detto...

Paolo Cirino Pomicino è stato condannato in via definitiva ad un anno e 8 mesi di reclusione per finanziamento illecito (tangente Enimont), ha patteggiato una pena di 2 mesi per corruzione per fondi neri Eni. Pregiudicato, è uno dei 24 parlamentari italiani italiani che hanno ricevuto condanne penali in via definitiva (con sentenza della corte di cassazione), a 1 anno e 8 mesi di carcere definitivi per finanziamento illecito tangenti enimont e a 2 mesi patteggiati per corruzione per fondi neri ENI.
E' questa la gente che fa eleggere dal suo partito? Il fatto che ora non sia più nel suo gruppo non vuol dire niente! Caro Senatore si vergogni!

Sicuramente sul suo blog questo commento non uscirà....

Elena ha detto...

X SPO:
Non me ne faccio capace !
Come hai potuto usare lo stesso metodo di pubblicità che critichi ?

Senza entrare nel merito, il tuo editoriale CENSURA di fatto la libertà di espressione su internet, della quale, invece, ti ergi a paladino.

E' evidente che ti è piaciuto fare lo SCALFARI della situazione, con la tua bella vetrinetta in prima pagina.

Guarda, avevo apprezzato molto il tuo blog finora e non mi sarei mai aspettata una cosa adel genere; passerò su clementePastella.blogspot.com.

Il mio consiglio ?
Continua per la tua strada, FATTI I CAZZI TUOI e forse si rivedremo.

Piergiorgio Fanti - Cremona ha detto...

Ragazzi questa sera Clemente sarà ospite da Ballarò.
Propongo di inondare di mail Floris all'indirizzo ballaro@rai.it affinché ospiti l'On. Angela Napoli. Sono sicuro che ci divertiremo.
Visitate http://angelanapoli.blogspot.com

Francesco Pasqualetti ha detto...

Io ho lasciato un altro commento oggi dopo quello di ieri (che non ha pubblicato), critico ma educato come quello precedente. Vediamo se lo pubblica...

Anonimo ha detto...

ragazzi questo è il commento che ho inviato al nostro caro dumbo. Vediamo cosa ha da ridire adesso:

Sig. Mastella,
scusi la mia ignoranza,però vorrei replicare circa quello che lei scrive nel post del 24/09 delle ore 21.18. Volevo innanzitutto chiederle,secondo lei, le proposte avanzate, per esempio,dal Sig. Grillo sotto richiesta popolare,non sono abbastanza valide? Però,dato che non voglio sembrarle nè scontato nè superficiale,vorrei porle un argomento di cui già si parla da molto tempo,ovvero,la decurtazione degli agevolamenti fiscali dei politici in italia. Cosa ne pensa? Non crede sia necessario dare un taglio netto a questo dispendio di risorse celato sotto falso nome di esigenza?
Configo nella sua integrità professionale,per la pubblicazione di questo commento.
Cordiali saluti,

Michelangelo

Anonimo ha detto...

messaggio per Luca dell' Austria:
non so cosa tu faccia in quel paese ma presto scapperò anche io da quest' Italia.

Andrea Ferraiuolo ha detto...

io gli ho appena scritto che se la gente si iscrive al blog di grillo è perchè non vede l'ora di poter commentare.ogni post,1500 commenti.ci sarà un motivo no?forse i post che pubblica sono interessanti,attuali,senza censura?

Di che dovremmo parlare con Mastella?Alle domande dirette non commenta.Della moglie che parla bene inglese?Del suo divano?
Si limita a dire agli altri che sbagliano a fargli notare il "sia",dicendo che è uguale a FOSSI(che obrobrio santo dio),e che commenterà solo quelli registrati.Prende tempo il demente.Ma ormai è morto,come il suo blog.GAME OVER SENATORE.

Anonimo ha detto...

sonia bellini

buongiorno ministro,
semplicemente la smetta di pubblicare dei suoi commenti su chi la insulta e su chi è qualunquista o altro.

ci mostri di essere differente da quello che molti pensano.
ci mostri il suo punto di vista sulle cose importanti: lavoro, pensioni, indulto ecc ecc.
questo potrebbe far cambiare idea. l'importante sono i fatti, non gli insulti.

sonia bellini

giancarlo ha detto...

salve...noto con dispiacere che invece di parlare dei problemi della politica o delle poche iniziative prese dai politici stiamo usando il blog come un mezzo di botta e risposta su temi completamente fuori luogo....lei Mastella può fare quel che vuole del suo blog ma non deve dire ogni volta "faccio come Grillo!" oppure "scommettete che se lo faccio avete da ridire?"
quel che posso dire è "faccia come vuole" ma non è questo il punto...il fatto è che, dopo che uno fa come vuole, deve prendersi le responsabilità di quel che ha fatto o detto (lo so che è strano per un politico assumersi delle responsabilità).
internet è un luogo LIBERO..capisce?non si può censurare o pilotare perchè i modi di dar voce alla gente in rete ci sono e sono tantissimi...e poi scusi ma che vuole che sia una parolaccia!in parlamento ci sono risse di continuo e lei si scandalizza per un vaff..

Freddy ha detto...

Lascio ogni mattina un commento al Mastella, ormai è diventata una sfida di resistenza con me stesso... ;)

Ieri sono venuto a conoscenza di questo sito... complimenti per l'idea!

Di seguito il commento di oggi:


Caro Mastella,

credo che già in molti le abbiano sottolineato che la sua affermazione per quanto riguarda la registrazione sugli altri blog è sbagliata.

C'è differenza tra "registrazione" e "indicazione dell'email", la prego di voler accettare che a volte, se non si sa bene di che cosa si sta parlando, si può sbagliare.

Io, come tanti altri utenti del suo spazio web, le lascio ogni mattina un commento, mai offensivo o volgare, e non lo trovo mai pubblicato.

Le ricordo che non mi sto lamentando dei tempi di evasione delle risposte, che comprendo possano essere lunghi, ma della gestione.

Cerco di spiegarmi meglio: appare strano che su un post come quello di domenica lei abbia approvato solo 7 messaggi. E lei sa bene che se dovesse scartare solo i messaggi con insulti, sarebbe lavoro di poco tempo leggere e pubblicare almeno 10 volte tanto quei miseri 7 commenti pubblicati.

Nella sua risposta di oggi lei afferma che "Altrettanti (quindi non con insulti) numerosi sono quelli che per un post della domenica si lamentano perchè il lunedì non ci siano nè risposte nè commenti moderati sul blog".

Se ha letto numerosi messaggi che chiedevano questo, perchè non pubblicarli?

E poi Mastella, perchè minacciare di voler mettere la registrazione? Crede che la gente non si registrerebbe se lei lasciasse liberi i commenti per gli utenti registrati?

Crede che una minaccia che lascia intendere "Vi dovrete registrare così si potrà risalire alla vostra identità" possa fermare lo spirito critico di chi, come me, è deluso da lei e da tanti come lei?

Probabilmente con la registrazione riceverà meno insulti, ma poi avrà il dovere morale di pubblicare commenti come questo. Crede di poter affrontare una situazione del genere?

In ultimo mi permetto di lasciarle una mia personale considerazione.
Un ministro come lei si trova a condurre una discussione importante come quella in Senato qualche giorno fa. Se i suoi compagni di governo avanzano proposte differenti dalle sue, mi risulta veramente difficile comprendere il perchè lei, "sentendosi preso in giro", abbandoni l'aula....

Ma che comportamento è? Mi spieghi la prego! Ma ci si comporta così di fronte ai problemi?

Mi sembra di rivedere scene di quando ero bambino, un compagno di classe che offeso urlava "non ti ci parlo più!", oppure quello che, offeso perchè non segnava, si portava via il proprio pallone impedendo a tutti gli altri bambini di continuare a giocare...

Oppure, molto più recente nei miei ricordi, mi sembra di rivedere nel suo gesto quello che giornalmente possiamo vedere sul suo blog. Lei che invece di affrontare la situazione si nasconde, si barrica dietro le ragioni della moderazione, sceglie cosa e quando pubblicare, attacca e risponde in maniera arrogante e infantile, schiva i problemi e si guarda bene dall'aprire una discussione degna di questo nome.

Come al solito attendo sue risposte alle mie domande e le ricordo che tutti i miei precedenti commenti sono pubblicati sul mio blog:

http://domandeaipolitici.blogspot.com

se vorrà potrà lasciare una risposta anche lì.


Cordiali saluti

Matteo 110 e lode!!! per niente ha detto...

L'unica cosa che, secondo me, rende insensato il Suo Blog, caro Ministro, non è il tempo delle Sue risposte, anzi su questo Lei è ammirevole per come si stia impegnando per tenere vivo ed aggiornato il Blog, ma è piuttosto il fatto che Lei si dedica quasi completamente a rispondere a insulti o presunti tali o a polemiche, invece di parlare di fatti concreti.
Ma in fin dei conti cosa ne interessa al cittadino che vive i problemi reali?
Lasci stare quelle polemiche e ci parli dei problemi veri.
Per esempio, le dico ciò che più preme a me, giovane laureato a peni voti, precario a 500 euro al mese: Quando e come pensate voi governanti di restituire a noi giovani un posto di lavoro serio, con una paga dignitosa ed un contratto onesto e duraturo? Perché volete costringere i giovani italiani ad emigrare all'estero o a restare qui ad incazzarsi oltre misura vivendo nella miseria, dopo anni di inutile fatica, passati sui libri ad investire sul nulla? Come potete non vedere la tragedia di noi giovani, con contratti temporanei, pagati 5-6 euro all'ora se va bene, senza più pensione, senza più ferie pagate, senza malattia (vedi contratti a progetto)? Per quanto tempo potremo ancora sopportare zitti, sentendoci per altro dire alla TV che i giovani italiani sono dei mammoni che non se ne vanno di casa prima dei 40 anni? Cos'è questa ipocrisia arrogante? Non vi siete ancora resi conto, Voi governanti, che si tratta di un massacro silenzioso? Che bisogna assolutamente rimediare al più presto e che per noi giovani l'ultima forma legale di speranza è rappresentata proprio da questo governo di centro-sinistra? E se anche questo governo non funziona, non risolve il nostro dramma, cosa vi aspettate che faremo? E' il suicidio dell'Italia che ammazza il suo futuro.

OneenergyDream ha detto...

Onorevole Mastella,
trovo bello quello che sta facendo. Ha ben colto il messaggio del popolo del web, andando a "sporcarsi" con tutti quelli che sanno criticare e basta.
Sono nato con il web e la rete e comprendo quanto sia difficile convivere e dire la propria dove nessuno ha i freni imposti dalla propria visibilità.
Si perchè il web nasconde l'identità delle persone e le rende libere di dire tutto quello che vuole, anche quello che non crede e gli permette di essere volgari e offensivi ingiustamente.
Quindi vada avanti e dimostri con i fatti e non con le parole di difesa, di essere una persona valida e intelligente e di meritare la stima degli italiani.
Ricordi che errare è umano ma perseverare....
Del resto da fare c'è molto e prima si inizia e prima si finisce!
OneEnergyDream
http://oneenergydream.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

stamattina ho scritto al Senatore, gli ho posto delle domande serie..sulle carceri, sull'ergastolo che oramai non esiste più....gli voglio lasciare il tempo di rispondere...speriamo non debba scrivervi delusa perchè non ha risposto...

con affetto
Francesca N.

SPO ha detto...

x elena,
scusa ma non capisco questo tuo attacco. Io non ho censurato proprio niente. Ho espresso una mia opinione, dicendo semplicemente di non condividere quello che è successo. C'è qualcosa di male nel prendere una posizione? Tutti sono liberi di fare tutto, cosiccome io sono libero di esprimermi. Puoi dire che non sei d'accordo con me e che per te creare il fake è stato un gesto condivisibile, lo accetto; ma non puoi accusarmi di censura, perchè la censura è altro.

Anonimo ha detto...

lunedì 24 settembre 2007
La svolta di clEMENTE
Lasciatemi spendere prima qualche parola per gli autori del blog fake di Casini: esibizionisti, falsi, ignoranti. Penso che siano le parole giuste per descrivere chi è disposto a farsi querelare pur di fare pubblicità al proprio blog e poi se ne compiace; chi si nasconde dietro a false buone intenzioni parlando di "protesta" o di "portare avanti ciò in cui si crede"; chi, per giustificare un'azione simile, si fa scudo del simbolo del v-day, dimostrando di non aver capito assolutamente niente e oltrettutto fornendo un appiglio a quei detrattori che aspettavano solo di gettare altro fango su Grillo e il "popolo di internet". E' stato divertente, ma non ne avevamo bisogno. Noi ci dissociamo per evitare di essere vittime di facili generalizzazioni. Continueremo per la nostra strada, cercando di combattere la censura con sarcasmo e originalità ma sempre in maniera matura e civile.
Ed ecco il nuovo, quantomai inutile post di clEMENTE.

Non mi sembra poco
Continuo a ricevere migliaia di commenti da parte di lettori (in gran parte anonimi) che, invece di porre argomenti validi sul tavolo, poggiano insulti, parole senza un minimo di possibilità di vedere la luce e scappano veloci. Altrettanti numerosi sono quelli che per un post della domenica si lamentano perchè il lunedì non ci siano nè risposte nè commenti moderati sul blog. Vi ho già spiegato che leggo tutto personalmente e che poi seleziono e pubblico. Se non vi piace il metodo non so che farci. Questo è. Non passo le giornate sul pc. Ma buona parte delle sere si. Non mi sembra poco. Ma credo che per venirvi incontro farò come per il blog di molti altri personaggi: chiederò la registrazione al blog. Grillo lo fa no? Scommettiamo che se lo faccio io trovate da ridire anche su questo?
Pubblicato da Sen.Clemente Mastella a 21.18

IL COMMENTO DI CESC. No clEMENTE, non ci siamo proprio. Questo tuo post, con tutto l'impegno che ci metto, davvero non lo capisco. Hai scritto appositamente per affermare che anche tu, come Grillo, farai lasciare i commenti solo a coloro che si registreranno sul sito. Semplicemente, caro ministro, ti sbagli. Infatti, per commentare sul blog di Grillo vengono richiesti solamente il nome e la mail, che per intenderci potrebbe essere mastellone@sticazzi.it, e nessuna registrazione. Ma perche non ti concentri sui (tanti) problemi del paese? Perchè non ci fai sapere qualcosa sul caso De Magistris? Se iniziassi a parlare di queste cose, ecco, questo non mi sembrerebbe poco.

(vale sempre la regola dell'automoderazione)


Posted by SPO ore 22:29 Link a questo post 64 commenti
CLEMENTE QUESTO E' IL VERO BLOG NON IL TUO CHE E' FASULLO, A QUEST'ORA HA GIA' 64 COMMENTI, VATTELI A LEGGERE TU, MA FORSE LI HAI GIA LETTI E CENSURATI ED IO RIMARRO' ANOMIM0 FIN QUANDO TU NON TI DECIDERAI A PUBBLICARE TUTTI I BLOG DA VERO DEMOCRATICO E NON DA FASCISTA.....
VEDIAMO CSE LO PUBBLICHI!!!!!!!!
INTANDO IO L'HO INVIATO ANCHE HA
deMENTE MASTELLA, COSI HAI LA PROVA CHE QUESTO E' IL VERO SITO DI CLEMENTE MASTELLA E NON E' CERTO IL TUO CHE CONSENTE SOLO I BLOG ADULCORATI CHE HAI LA BONTA' DI AMMANNIRCI.
A CELEME.....VA F.DAY

clemente fanti - cremona ha detto...

Ragazzi questa sera Clemente sarà ospite da Ballarò.
Propongo di inondare di mail Floris all'indirizzo ballaro@rai.it affinché ospiti l'On. Angela Napoli. Sono sicuro che ci divertiremo.
Visitate http://angelanapoli.blogspot.com

Bisont ha detto...

Ma perchè sul sito di Di Pietro non ci sono tutti questi problemi?
Basta vittimismo!

Andrea ha detto...

Cari amministratori del blog,
dato che nell'ultimo post clEMENTE scrive che noi non sappiamo "porre argomenti validi sul tavolo", il che non è assolutamente vero dato che io personalmente gli ho scritto un sacco di commenti per avere qualche chiarimento sul suo operato e nemmeno è stato pubblicato!
E come me tantissime altre persone!
E poi da che pulpito!! Ma cosa scrive nei suoi post? Che è andato al ristorante, che ce l'ha con Grillo, con noi e dove sono i fatti concreti?
E' lui l'amministratore del blog ed è lui il primo che deve proporre l'argomento!
Quindi gli facciamo un bel post da pubblicare su questo blog con tutte le nostre richieste di chiarimenti sui vari suoi comportamenti e vediamo se finalmente ci dà una risposta?
Ciaooo
Andrea

Gioma ha detto...

Vi risulta che il professor Sartori sia un "POPULISTA", "QUALUNQUISTA", "COMUNISTA", "ESTREMISTA", "TERRORISTA" o "GRILLISTA"?
Eppure ha detto testualmente più di una volta che i partiti devono essere "AZZERATI", a conferma che in Italia siamo davvero in una grave "EMERGENZA DEMOCRATICA".
Non so se sia già iniziata una sorta di "GUERRA CIVILE" nascosta e pseudodemocratica fra "ONESTI" e "DISONESTI", se esista il serio rischio che "QUALCUNO" ricominci ad utilizzare metodi non del tutto "INCRUENTI" per cercare di "MANTENERE" o per "RICONQUISTARE" il potere, addossando magari poi la colpa ad "ALTRI", con l'aiuto dei mass media "TELEGUIDATI", di sicuro è ormai "INEVITABILE" che ognuno debba schierarsi, o si sta da una parte o si sta dall'altra, la cosiddetta alternativa "MODERATA" significherebbe come al solito "CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE".
Non so nemmeno se a questo punto per IDV sia meglio andare da sola o se sia meglio che Di Pietro decida di aderire ad un Movimento civico come capolista, magari col "bollino" di Grillo, rimanendo Ministro e "SOSPENDENDO" IDV per "RIPULIRLA" da tanti politicantucoli "FALSI" e "INTERESSATI" che ci bazzicano dentro, e non so nemmeno se moltissima gente "ONESTA" apprezzerebbe una mossa del genere, facendo arrivare tantissimi consensi a Di Pietro.
E non so neppure se sia bene che sempre più movimenti "APARTITICI" si formino e che interagiscano fra loro senza fondersi (probabilmente è indispensabile che "NON" si fondano affatto), per far sì che i "LADRONI" della varie "CASTE" nazionali, regionali, provinciali, comunali, già in fibrillazione, si preoccupino ancora di più.
So solo che è "NECESSARIO" cominciare a togliere "OSSIGENO", cioé i "SOLDI", ai "LADRONI", cominciando dalle "TESTE", e successivamente impedire loro di continuare a possedere anche tutta l'"INFORMAZIONE": così facendo 'sti "SIGNORI" potrebbero iniziare perfino ad avere "PAURA".

Intanto è già pronta una "LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE" per chiedere il "DIMEZZAMENTO" degli "STIPENDI" dei "PARLAMENTARI", con soppressione dell'indennità di fine mandato, abolizione del cumulo con altre indennità, stipendi e pensioni, eliminazione dei privilegi (assistenza sanitaria speciale, trattamento pensionistico privilegiato, ecc.) e adeguamento del trattamento a quello dei lavoratori dipendenti.
E' stato costituito il movimento nazionale "EMERGENZA DEMOCRATICA", per raccogliere le firme in ogni regione.

Chi fosse interessato, faccia un fischio...

Anonimo ha detto...

Scelgo di postare qui il mio commento all'ultimo post del blog di Mastella, per non dare al Ministro di Casta e Ingiustizia la soddisfazione di censurarmi. Sono un cittadino che si firma, e che ha deciso di svegliarsi, di rimboccarsi le maniche, di non ascoltare più le sirene dei politici ("vieni con me... riceverai favori...", chi di noi non le ha sentite almeno una volta?), e di andare avanti, con le proprie forze e con l'aiuto di tanti altri cittadini onesti, nell'opera di pulizia del nostro Paese. Amici, ce la possiamo fare a mandarli tutti a casa! Con orgoglio, Raffaele De Vita, Siracusa.

Anonimo ha detto...

Non sono registrata, mi chiamo cecilia, ho scritto non so quante volte sul blog di mastella sottolineando con durezza ma senza offendere chwe la sua coalizione ha presentato un programma di cui non ha rispettato nulla, che nelle 298 pagine non ce traccia di indulto mentre si parla molto di unioni civili e che l errore che hanno fatto e' stato distribuirlo troppo...ai 4 milioni di persone che hanno votato alle primarie. Credo profondamente che possiamo ripprenderci la politica, cicerone diceva che le ruote per girare devono essere un po sporche se non si inchiodano...ma anche al grasso lubrificante ce un limite...

Luca ha detto...

Chiedo a gioma di informarci meglio sulla legge di iniziativa popolare per ridurre stipendio ai parlamentari e tagliarne le indennita'
C'e' un sito dove si puo firmare?

SPO ha detto...

x andrea: si, lo faremo. Solo che dobbiamo postarli in un giorno in cui lui non pubblica niente, quindi non saprei darti una "scadenza" precisa. Cmq sicuramente tra poco. ciao.

Ray Milano ha detto...

Senatore, ancora una volta prende fischi per fiaschi e una cantonata pazzesca. Stia sereno, noi cittadini ed internettiani, qui, ci siamo più che abituati!

Il Blog di Beppe Grillo infatti non chiede la registrazione per postare commenti, che resta un attività del tutto libera (capito? Libera!).

Beppe ha aggiunto solo una sorta di "certificazione" per evitare che la possibilità di inserire messaggi anonimi permetta ad alcuni malintenzionati di usurpare un nickname ed evitare che nascano equivoci tra naviganti!

Ray Milano ha detto...

clEMENTE, sei una bestia invereconda!

Mario G ha detto...

"...invece di porre argomenti validi sul tavolo, poggiano insulti, parole senza un minimo di possibilità di vedere la luce e scappano veloci."

Non credo sia cosi', senatore. Credo che lei sappia benissimo cosa vuole la gente. E' che fa' comodo ripetere sempre la stessa frase!! (quella da lei scritta sopra)

Vede, senatore, quando per troppo tempo la corda viene tirata all'esasperazione prima o poi, la stessa, si rompe. Non si puo' pensare che una volta rotta, un po' di attack sistemi. In soldoni, ora...adesso...lei non si puo' aspettare che sul tavolo vengano stesi argomenti e proposte. Adesso sul tavolo ci saranno solo insulti, e' ovvio!

La solita "demagogia" : SOLO INSULTI E NIENTE PROPOSTE! Non vale piu'. La cosa "ovvia" da fare adesso, e' dimettersi. Cambi aria, soldi penso ne abbia da parte! Si faccia la barca, il mare e grande e grandi sono le opportunita' per un senatore come lei, oltre la politica............................................................. o no!??!??!

(sto post non verra' pubblicato... e' ovvio!)

Gioma ha detto...

@ Luca e tutti gli interessati

A breve ci saranno tutte le notizie riguardo "EMERGENZA DEMOCRATICA"...

marco tofferna ha detto...

"invece di porre argomenti validi sul tavolo, poggiano insulti, parole senza un minimo di possibilità di vedere la luce e scappano veloci."
Porre argomenti validi sul tavolo? Ma è lei il ministro, mica noi! Cazzo ha aperto un blog e si aspetta che siamo noi a proporle gli argomenti?
E la smetta di fare il verso a Grillo e di vedere quello che fa lui.
Lei è un uomo ridicolo!

osvaldo de magistris ha detto...

come al solito mastella parla perchè ha la bocca e non sa le cose!!!!!

che lo faccia sul suo blog non me ne frega un fico secco, ma che lo faccia in parlamento MI FA GIRARE NON POCO I SANTISSIMI...

a casa!

saluti a tutti quelli che nutrono una speranza nel cambiamento passo dopo passo e dal basso

Anonimo ha detto...

Caro Ministro ,
lei è un soggetto estraneo alla rete.
Ha voluto "misurarsi" con una realtà che non conosceva e ha scelto lo strumento più semplice ma più rischioso.Altri politici più scafati non hanno scelto un blog ma altre forme di comunicazione.
Lei non piace alla rete ma questo non significa che ad una certa parte di Italia quella dell'"Antimeritocrazia" possa sempre piacere.La rete è nata per scavalcare gli ostacoli figurariamoci se un signor Mastella pensasse di entrarvi senza scottarsi.Mi dispiace ma la sua persona non ci piace non ci piace la sua storia ne tantomeno la sua carriera.
Un consiglio:Chiuda il blog e alzi bandiera bianca.Lei è uno sconfitto della storia , l'Italia si aspetta merito e futuro e lei e la sua cricca siete solo una immensa zavorra.
Pubblico questo post su dementemastella.blogspot.com tanto lei filtra ....

Carlo ha detto...

Porre argomenti validi????? Mi scusi, ma è lei il ministro, ci sono italiani che l'hanno votata (fortunatamente non sono fra quelli) perché sia LEI a porre sui vari tavoli delle proposte!!!!!!!!

Non invertiamo ruoli e responsabilità alla bisogna.
P.s. un consiglio, si dimetta, faccia questo grande favore al Paese!
P.p.s. ovviamente il suo blog non pubblicherà mai il mio intervento!

matteo ha detto...

(inoltro qui quello che ho scritto sul blog di mastella, ma che non verrà mai pubblicato.
lo sfogo è in risposta al fatto che grillo fa registrare quelli che vogliono lasciare un commento)

se le cose non si sanno, che NON si dicano!!!!

grillo fa pubblicare tutto a tutti!!!!
solo per i commenti "certificati" vuole la registrazione!!!!

questa, caro sig. Mastella (onorevole mi sembra troppo) è la DEMOCRAZIA (dal garzanti: forma di governo in cui la sovranità appartiene al popolo - capito AL POPOLO!!!!! NON A VOI ARROGANTI POLITICI A VITA!!!!!) dove c'è libertà di parola!
e se lei può dire sonore stupidate dalle più grosse testate giornalistiche della tv e della carta stampata, non vedo perchè io debbe essere "censurato" da lei!
Immagino che Lei neppure sappia cosa voglia dire censura, glielo spiego io riprendendo le solite parole del Garzanti: CENSURA controllo esercitato dall'autorità pubblica su mezzi d'informazione, testi scritti, spettacoli, ecc. al fine di accertare che non contengano elementi ritenuti pericolosi per l'ordine costituito, offenivi per la religione o contrari alla morale.
Capito! Non dice nulla su "imbrigliare la libertà di parola" o "selezionare solo le opinioni che fanno comodo"!!!!

se lei fosse una persona realmente Onorevole, titolo che sfoggia inappropriatamente, sarebbe il primo a dimettersi da politico e ad andarsene in una (per lei che è politico) dorata pensione!!!!
se lei fosse un Uomo, dopo tutti errori fatti chiederebbe scusa e non si nasconderebbe dietro un dito (o dietro la censura del suo blog) come invece ha fatto e continua a fare!

nella speranza che cambi qualcosa le porgo i miei più asettici saluti

ps: grillo per le mailing list non si serve di questi mezzucci, ha un esercito che si chiama meet-up al quale potrebbe mandare migliaia di mail, ma non lo fa perchè non ne ha alcun interesse!!!! ripeto quanto detto sopra: SE LE COSE NON SI SANNO, CHE NON SI DICANO!!!!
ha perso un'altra buona occasione per non dire nulla

Anonimo ha detto...

Onorevole Mastella,

Le chiedo se può personalmente avanzare un istanza per avere in rete il dettaglio delle spese, tutte le spese, sostenute dalla camera e dal Senato, dettagliate, voce per voce dove possiamo vedere come sono impegati i soldi dei cittadini. Ritengo che questo diritto all'informazione dei nostri soldi sia sacrosanto.
Come vede non la stò insultando,

Grazie

Davide

Anonimo ha detto...

ma 40 eurini per comprarsi un dominio erano troppi???
Nessuno che la domenica mattina gli porti un dominio .it già fatto?
nessun web developper che riempa un paio di pagine con css adeguati per lei?
mamma mia che micragna caro sig. ministro, ora capisco perche' ha preso l'aereo di stato per andare al gran premio...
si chiamano "BRACCINE CORTE"...anche se nel suo caso propendo a credere valgano solo nel DARE.....

francesco ha detto...

scusate andate tutti subito a vedere questo video:http://video.google.com/videoplay?docid=-5294192942084481252

riconoscerete colui che insieme al pastellone ha fatto da testimone di nozze a campanella

Ivan ha detto...

Credo che la carriera di Mastella sia veramente giunta al termine ragazzi.... Ormai parla da solo e a vanvera!

Riccardo ha detto...

Nel blog di Mastella ho pubblicato questo (con registrazione ed email)


Spett. Sen. Clemente Mastella
Da quando ha aperto il blog, non ha ancora fatto un post serio sulla giustizia.
Ma a che serve tutto questo?
Parliamo di Giustizia e ci renda partecipi al Suo operato.
Grazie

Ste' (Cesate MI) Un'altra politica è possibile ha detto...

Amore, (xkè ormai scrivo più a te che allamia ragazza!9, i blog sono fatti x esprimere idee e far esprimere idee ai lettori (di qualunque natura siano, nel rispetto dei diritti umani).
Se ricevi così tante mail di protesta o insulti o lamentele ci sarà un perchè!
Ora hai la domanda, datti la risposta!ù
PS Controlla, Grillo fa un piccolo decalogo di comportamento x i commenti e poi pubblica tutto, da "SEI UN GRANDE!" (la maggioranza x lui) a "sei una testa di cazzo" (forse in maggioranza x te!)
PPS Io il mio nome cognome e indirizzo di casa te lo darei anche, ma con uno come te c'è poco da fidarsi... a Grillo l'ho dato!

Riccardo ha detto...

Rilancio l'invito all'autoregolamentazione.
Chiedete cose costruttive :|

Anonimo ha detto...

Pubblico una lettera di padre Benjamin.

"Caro Beppe Grillo,
sono padre Benjamin, non so se ti ricordi, nel marzo 2003 prima dell’aggressione americana contro l’Iraq, dicevo a “Porta a Porta” che non c’era in quel Paese nessuna arma di distruzione di massa, che era tutta una montatura di Washington per ingannare l’ONU e l’opinione pubblica.
Dicevo che se avessero invaso l’Iraq non avrebbero trovato nessuna arma di distruzione di massa, ma certamente un'eroica resistenza all’invasione. Mi hanno risposto con offese, ingiurie, calunnie e hanno dato ordine alle reti televisive e alle radio di non parlare dei miei libri e dei miei film sull’Iraq. Quando si dice la verità e i potenti Signori delle bugie non possono risponderti con altre menzogne, impiegano la denigrazione, l’insulto, la diffamazione.
Dio ti benedica, Grillo. Anche me hanno trattato da terrorista, perché dicevo la verità su quanto accadeva realmente in Iraq e denunciavo le menzogne dei “Signori delle Bugie” di Washington e Londra. Il Corriere della Sera, in un editoriale (del 2004) di un giornalista amico di un signore libico Capo del Mossad a Roma, aveva pubblicato che facevo parte di un’associazione islamica terroristica. Niente di più. Ho scritto cortesemente al quotidiano di correggere. Nessuna risposta. Il mio avvocato ha scritto al Direttore del quotidiano e al giornalista. Anche per lui, nessuna risposta. Ho fatto causa e ho vinto, con una sentenza definitiva del Tribunale di Milano.
Tutti questi “cani guardiani del Potere” mi trattavano in diretta televisiva da pro Saddam, perché dicevo che secondo l’UNICEF morivano in Iraq da 5 a 6.000 bambini al mese per le conseguenze dell’embargo, mi trattavano da anti-americano, perché dicevo che avevano contaminato la popolazione e l’ambiente con armi all’uranio impoverito, affermavano che queste armi non esistevano!
Gianfranco Fini mi tirava in faccia che non ero degno di portare l’abito religioso, perché affermavo che il rapporto presentato al Congresso americano, rapporto dell’Istituto strategico del Collegio di Guerra della Pennsylvania, conferma che nella strage di Halabja contro i Kurdi, che fece 5.000 vittime, con armi chimiche, l’Iraq non c’entrava niente. Citavo un rapporto ufficiale presentato al Congresso americano nel 1989, ma Fini, che nel 1983 viaggiava con Donald Rumsfeld in Iraq per andare a stringere la mano a Saddam Hussein, lui, nel 2003, Ministro degli Affari Esteri, non sapeva nulla di questo rapporto al Congresso. Ecco perché il processo a Saddam Hussein sulla tragedia dei Kurdi di Halabja non l’hanno mai voluto fare. Ecco perché l’hanno impiccato prima (per aver ucciso 148 estremisti islamici): per evitare il processo per le vittime di Halabja. Sarebbe saltato fuori il famoso rapporto al Congresso intitolato “Iraqi power and U.S. Security in the Middle East (97 pagine)" e sarebbe stato scoperto che in questa faccenda, loro, gli americani, avevano una pesante responsabilità.
Manipolano le coscienze con montagne di menzogne e offendono coloro che divulgano la verità per denigrarli presso l’opinione pubblica con la loro potente macchina di disinformazione. Come hai detto così bene, per farlo, i loro “cani da guardia”, su tutte le reti aziendali, abbaiano. Contro chi attacca la loro egemonia, contro chi denuncia il loro predominio e la loro arroganza. Il loro odio non ha fine. Per fermare chi dice la verità non si fermano dinanzi a nulla. Ecco un esempio: il 14 febbraio 2003 accompagnavo Tareq Aziz e la delegazione irachena per l’incontro con Papa Giovanni Paolo II. Saputa la cosa, hanno fatto di tutto per impedirlo. Sono (i signori delle Bugie e del Potere) intervenuti presso il Cardinale Camillo Ruini e presso alcuni potenti Prelati della Segreteria di Stato del Vaticano, perché mi fosse impedito di incontrare Giovanni Paolo II. E così fu.
Il giorno dell’udienza, arrivato con la delegazione irachena presso la biblioteca del Papa, mi fu impedito di entrare e mi fu chiesto di aspettare (come un cane), da solo, in una stanza. Dopo l’udienza di Aziz con il Papa, quando il Ministro iracheno è venuto a sapere quanto era accaduto, furioso, ha deciso di cancellare la conferenza stampa del pomeriggio presso la Sala Stampa Esteri. E’ soltanto dopo aver insistito per tre volte di mantenere la conferenza che finì per accettare. Tareq Aziz doveva partecipare a “Porta a porta”. Una telefonata del produttore mi informava, la mattina della trasmissione, che era stato vietato ai giornalisti di ricevere il ministro iracheno negli studi della RAI, e furono cancellate tutte le trasmissioni Rai alle quali avrebbe dovuto partecipare Aziz.
Democrazia in delirio. Caro Beppe, dicono di te cose deliranti! Benedetto sei tu, quando sei oltraggiato e offeso, ne esci ancora più grande. E’ così: i Media aziendali devono obbedire ai loro sponsor, lobby dell’armamento e del petrolio. Chi paga, comanda. Prendono i figli di Dio per dei coglioni, ma il peggio è che i figli di Dio non se ne rendono nemmeno conto! Fabbricano, nei loro studi, un video con un attore nel ruolo di Bin Laden.
Un anno fa con la barba grigia, adesso con la barba nera. Se ne accorgono troppo tardi e dicono che la barba di Osama è nera in questo nuovo video, perché è una tradizione degli islamici di tingersi la barba quando sono in guerra. L’anno scorso la barba di Osama era grigia e bianca, oggi è nera! Probabilmente perché l’anno scorso, anche se Bin Laden era in guerra, aveva dimenticato di andare in tintoria. Pronto il nuovo video di Osama barba nera, tutti i “cani da guardia” a trasmetterlo con appassionati commenti.
L’anno scorso, i Servizi segreti francesi avevano dichiarato che Bin Laden era morto e che ne avevano le prove. Sarà risuscitato. In un video, vedi Bin Laden mangiare con la mano destra quando è mancino e tutti coloro che lo conoscevano possono testimoniare che è mancino, ma fa niente, nessuno lo sa. Il suo anello al dito, non è suo, ma fa niente, non si vede bene. Gran parte dei discorsi del Bin Laden super star sono stati scritto da Adam Gadhan, di Los Angeles, il cui nome originale è Adam Pearlman (anche noto come Azzam l’Americano), ma fa niente. Che ne sa il gregge della RAI.
Ti dicono: oggi 27 attentati terroristici in Iraq. Non sanno nemmeno in Iraq chi siano gli autori di queste azioni, ma i Media in Occidente ti dicono che sono dei terroristi. Nell’ultima guerra mondiale, durante l’occupazione della Francia, la radio tedesca di propaganda diceva della Resistenza francese che si trattava di terroristi che attaccano le forze tedesche. Diceva Goebbels, capo della propaganda del III° Reich: “Quando dite una bugia, dovete ripeterla mille volte, alla fine tutti crederanno che è vera”.
Così fanno i servi dell’Impero della Bugia di Washington, Londra, Roma, Parigi e Sidney. Ti ricordi che i “cani guardiani del potere” avevano pubblicato che padre Benjamin aveva ricevuto dal Governo di Saddam Hussein delle "allocazioni" di petrolio. Avevo risposto che non le avevo mai accettate. Quando gli ispettori dell’ONU hanno pubblicato il loro rapporto e hanno scritto che non soltanto il Ministero del petrolio a Baghdad e la SOMO confermava che padre Benjamin non aveva mai ritirato queste allocazioni, ma che le aveva rifiutate ufficialmente con una lettera a Tareq Aziz (della quale gli ispettori dell’ONU avevano una copia), nessun quotidiano, dico nessuno di quelli che mi avevano offeso e denigrato, ha avuto il coraggio di scrivere “ci siamo sbagliati con Benjamin: il rapporto ONU conferma che non ha mai accettato queste allocazioni di barili di petrolio”. Anzi, padre Benjamin è stato l’unico, tra centinaia di personalità, ad aver rifiutato. L’unico stronzo, perché adesso si è fatto fregare il suo petrolio dagli americani.
Invece, puoi immaginarti il casino se fosse adesso rivelato quale società di Donald Rumsfeld faceva business con Saddam Hussein durante l’embargo e la quantità di barili di petrolio ed altro che si sono presi due Capi di Stato di Paesi Europei. E non sono quei Capi di Stato che si potrebbe immaginare, perché contrari all’aggressione contro l’Iraq. No, sono altri.
Potrei scriverti un libro, potrei anche raccontarti un sacco di cose sull’11 settembre 2001, sulle confidenze di Tareq Aziz durante la sua visita in Italia, su cosa probabilmente accadrà prossimamente in Iraq, ma non voglio abusare della tua pazienza e del tutto tempo. Ti ringrazio già di avermi letto fin qui. Volevo soltanto testimoniarti la mia stima per il tuo coraggio. Saranno capaci di tutto per fermarti, ma non ce la faranno. Sul tuo treno stanno salendo ogni giorno sempre più viaggiatori e il tuo binario è diritto, il loro è vecchio, storto e pericoloso. Ricordati di Colui che diceva “la Verità vi renderà liberi”. Jean-Marie Benjamin

Ps: Mastella è nel bosco. Ripeto: Mastella è nel bosco.

Michele ha detto...

Vi segnalo un nuovo post di Angela Napoli all'indirizzo:
http://angelanapoli.blogspot.com/2007/09/grazie-grazie-grazie.html

Ste' ha detto...

dementemastella.blogspot.com

OKKIO CHE LA TUA CARRIERA, è quella di tutta la casta, POTREBBE STAR X FINIRE, come la maggior parte degli italiani spera!
Vai a casa da solo prima che ti ci si manda, fai più bella figura!

Anonimo ha detto...

Caro clEMENTE,
Mercoledì 3 ottobre, l’Assemblea del Senato discuterà e voterà la mozione della Cdl che chiede il ritiro di tutte le deleghe del viceministro Vincenzo Visco, io te lo chiedo per favore, rassegna subito le tue dimissioni.
Non farci sprecare altro denaro pubblico per impegnare per un giorno intero l'aula del senato e tutti i senatori a discutere delle tue forzate dimissioni che sta chiedendo tutto il popolo italiano ed estero. Aiutaci a risparmiare qualche euro, DIMETTITI!!!

--
Paolo
Cleaner Italia

TdQ ha detto...

Commento che NON mi verrà pubblicato sul semiblog del Mastellone:

Visto che delle dinamiche di internet dimostri senza ombra di dubbio di non sapere una sega e conseguentemente questo NON è un blog ti informo che da ora in poi scriverò solo sul tuo vero blog
http://dementemastella.blogspot.com/
dove i tuoi post sono riportati per intero e i commenti miei e di TUTTI anche!
Inoltre, per tua informazione e ad ulteriore conferma della tua ignoranza sappi che, al contrario di quel che credi di sapere, il blog di Beppe Grillo (sempre sia lodato!) NON richiede registrazione.
Sveglia coglionazzo la festa è finita!

L.Fasa ha detto...

Diario di guerra: giorno 5.
é ormai da quasi una settimana che io e il mio plotone proviamo ad irrompere, sfondare... pubblicare sul blog piu inaccessibile del globo...Le armi per la riuscita della missine sono state scelte accuratamente...niente insulti...niente sarcasmo...domande chiare e rispetto totale (mi sentivo quasi a disagio..). Quindi provo qua..Mastella ! io sono Lorenzo Fasa!!! I miei commenti sono recenti(quelli di alcuni del mio plotone però no..) quindi per ora farò finta di credere che lei sia preso da una monumentale di scrematura degli "insulti"...ma sono qua che aspetto e controllo...

Riccardo ha detto...

Sen. Mastella,
se la offendono un motivo ci sarà.
Grillo viene criticato solo dalla cosca dei politici corrotti come lei e dai giornalisti politicizzati come quelli che abbiamo in Rai.
Si dimetta finche è in tempo.
State rovinando l'Italia.

Riccardo

Anonimo ha detto...

WOW 7 NUOVI COMMENTI!!! sul "vero" blog di Mastella!! io inizio a farmi una idea di come li selezioni... voi no?!

Anonimo ha detto...

è da stamattina che aspetto...perchè non mi risponde? vi faccio leggere che gli ho scritto

Buongiorno Senatore,
vorrei informarLa che ha commesso un errore, per lasciare commenti sul blog di Beppe Grillo non serve essere iscritti, ci provi anche Lei!
Io vorrei parlarLe di un'altra cosa però e spero che non ignorerà questo intervento. Mi spiega concretamente perchè non si possono costruire altre carceri? Mi spiega perchè io a 22 anni debbo avere paura ad uscire di casa, ad andare in giro la sera da sola? Mi spiega perchè non si applicano le Leggi che esistono da sempre sull'ERGASTOLO? Mi spiega perchè gli assassini, che hanno stroncato la vita e la possibilità di avere un futuro ad un altro essere umano(o più di uno)..possono vivere ai domiciliari..o scontare qualche anno in carcere per fare scena e poi sono fuori? A prescindere se questo individuo commetta poi altri omicidi, non è comunque un OMICIDA? Mi spiega che fine hanno fatto queste Leggi base, quelle che almeno sugli assassini non erano clementi, ergastolo e basta!Io credo che per altri reati ci possa essere una qualche forma di recupero e reinserimento nella comunità, ma per chi ha commesso stragi no! Non si può permettere loro di uscire così liberamente..
Per non essere tacciata di leggerezza aggiungo però che parlo ALMENO di tutti quegli assassini che sono stati colti nell'atto oppure che hanno confessato di aver commesso l'omicidio.
Concludo dicendoLe che non è "solo" Beppe allora che istiga all'omicidio..come affermano giornalisti, ma istigano di più all'omicidio queste leggi che ti dicono continuamente: "Non importa se uccidi, vai sfogati pure..tanto in men che non si dica sei fuori!"

Dateci di nuovo una speranza, la giustizia e la sicurezza dovrebbero essere garantite al cittadino. Non si può più vivere in questo modo.

La ringrazio anticipatamente per l'attenzione, aspetto una Sua risposta.

Francesca N.

che ne pensate?lo ha già censurato...mi delude molto

Luca ha detto...

Ragazzi pare che stasera il Ministro Mastella sara' a Ballaro'.
Perche non inviamo tutte le nostre domande a cui non ha risposto all'indirizzo email di ballaro'?
ballaro@rai.it

Facciamo in modo che Floris e la televisione non ci ingnori

Anonimo ha detto...

ottimo Luca!!gliela rimando subito!

Francesca N.

Claudio T. ha detto...

Come al solito sei male informato e parli a sproposito.
Non sei furbo come lo psiconano, vattene finchè sei in tempo.
Farai la fine di craxi, morirai da latitante in qualche paese africano.

flavio ha detto...

No che Grillo non lo fa. Si può commentare senza essere registrati. Ma perché non si informa prima di parlare? Provi a iscriversi sul blog di Grillo.
Tutto viene pubblicato sul blog di Grillo, anche insulti nei suoi confronti. Li legga i commenti prima di parlare.
Lei ha pubblicato solo 5 commenti al suo penultimo post. CINQUE.
E' ridicolo. Lei non pubblica niente. Io le avevo mandato un post non anonimo e senza parolacce. Una legittima opinione, credo molto condivisa di questi tempi. E lei non la pubblica, come non ne pubblica altre con le stesse caratteristiche.
I blog vanno lasciati liberi, altrimenti sono una vetrinetta inutile, che però non inganna la gente che usa la Rete come un talk-show "cucito addosso".
Gentiloni e Di Pietro hanno un blog libero, lo so per esperienza, come libero, lo ribadisco, è quello di Grillo.
Chiuda il blog, Sig. Ministro, è meglio.

Il suo atteggiamento mi comincia veramente a indignare. Continua a prendersela con noi.

Anonimo ha detto...

giusto, tutti a mandare mail a ballaro....
ma dubito anche che le pubblichino!!

Anonimo ha detto...

bella idea..ho gia mandato una mail a ballaro...se ne arrivano un po non credo che le ignorino...specificate l oggetto altrimenti potrebbero non aprirle...in particolare se ne arrivano molte...

Anonimo ha detto...

Non mi sembra che lei abbia capito bene ma da come ne parla sembra di si...guardi che il blog di Grillo non richiede registrazione...si informi meglio...Il guaio è che anche davanti alle telecamere e in parlamento parlate e decidete su cose di cui avete una conoscenza scarsa e approssimativa.
Tra gli elettori ci sono anche dei pensanti che non hanno bisogno di farsi spiegare come vanno le cose da chi non lo sa...

Mario G ha detto...

Leggete questo articolo di oggi su REPPUBLICA e ditemi se si puo' andare avanti:

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/politica/sprechi-politica/bilancio-senato/bilancio-senato.html

gogo72 ha detto...

Gentile Ministro disGrazia ed inGiustizia,nel suo blog vengono pubblicati un numero di ridottissimo di posts, eppure tanti cittadini vogliono comunicare con Lei.Ma se tutti o quasi tutti la criticano non le viene in mente che il suo operato è contro i nostri interessi?Contro gli interessi di tutti coloro che pagano il Suo fior di stipendio, permettendo a Lei ed alla Sua famiglia di vivere nell'oro mentre qui al piano terra si respira merda.Lo sà che se io non faccio il mio dovere e non compiaccio al datore di lavoro egli mi licenzia?Perchè noi che siamo i suoi datori di lavoro non possiamo licenziarla?Caro Ministro,invece di scaldare la poltrona perchè non esercita il potere di Gustizia combattendo all'interno di quel casino che viene chiamato "parlamento" ripulendolo da mafiosi,corrotti,speculatori e pregiudicati in genere?Sa una cosa se le Lei non avesse scheletri nell'armadio a quest'ora ci stava già lavorando, e nel blog riceverebbe più complimenti che insulti.

Anonimo ha detto...

reincollato:
Non ti preoccupare clementone, abbiamo trovato un altro sito più democratico dal quale scriverti.
Se vuoi rispondere lì, bene, altrimenti.. pazienza.

Salvatore ha detto...

ALCUNI BLOGGER STANNO INONDANDO DI EMAIL la casella di BALLARO' chiedendo di avere in collegamento questa sera la Onorevole ANGELA NAPOLI che sta attaccando MASTELLA a viso aperto.
Blog di Angela Napoli
http://angelanapoli.blogspot.com/

Email di Ballaro'
ballaro@rai.it

Deluso dai Professionisti della Politica ha detto...

Onorevole (col C...O!!!) Senatore/Minestrone,
I NOSTRI Tribunali non hanno la carta per le stampanti/fotocopiatrici e LEI VOLA!!!! La metà dei lavoratori dentro i Tribunali sono assunti da società appaltatrici per la fornitura di personale data entry. Il personale così assunto viene poi impiegato in Tribunale per lo svolgimento di ogni possibile compito (ma mai e poi mai per l'inserimento dati per il quale sono stati aggiudicati gli appalti).
Il Ministero poi si permette anche il lusso di non pagare le società di cui sopra che resistono finchè possono, dopodichè mandano i dipendenti in Cassa Integrazioni Guadagni (che paghiamo noi). E lei VOLAAAAAAA!!!!

Cesc ha detto...

Salvatore..ma la vogliamo piantare con questa Angela Napoli?

marco migliarino ha detto...

sig. Mastella... nonostante ci siano 2000 persone che ogni sera (parole sue...) tentano di spiegarle cos'e' un blog lei continua a tenere sul web la sua rubrica di "lettere al senatore" dimostrando di continuare a non capirci un tubo... non ci arriva proprio.
Eppure basterebbe che si facesse un giro in rete e ne leggesse qualcuno di blog per capire... io e tutti gli altri navigatori della rete lo abbiamo imparato cosi, non ce l'avevamo 2000 persone che ci spiegavano.
A questo punto le suggerisco di lasciar perdere, questo non e' uno strumento alla sua portata... e sa perche ? perche qui non si puo mentire, perche qui c'e' il contradditorio quello vero... perche qui ci sono le domande che i giornalisti-servi non le fanno mai.
Dia retta a me sig. mastella, lasci perdere il web e torni da vespa...
p.s.
Visto che non perde occasione per dispensare perle della sua ignoranza la informo che sul blog di grillo non serve alcuna registrazione, basta lasciare pinco pallino come nome e cognome e un indirizzo di mail valido...

marco migliarino ha detto...

sig. Mastella... nonostante ci siano 2000 persone che ogni sera (parole sue...) tentano di spiegarle cos'e' un blog lei continua a tenere sul web la sua rubrica di "lettere al senatore" dimostrando di continuare a non capirci un tubo... non ci arriva proprio.
Eppure basterebbe che si facesse un giro in rete e ne leggesse qualcuno di blog per capire... io e tutti gli altri navigatori della rete lo abbiamo imparato cosi, non ce l'avevamo 2000 persone che ci spiegavano.
A questo punto le suggerisco di lasciar perdere, questo non e' uno strumento alla sua portata... e sa perche ? perche qui non si puo mentire, perche qui c'e' il contradditorio quello vero... perche qui ci sono le domande che i giornalisti-servi non le fanno mai.
Dia retta a me sig. mastella, lasci perdere il web e torni da vespa...
p.s.
Visto che non perde occasione per dispensare perle della sua ignoranza la informo che sul blog di grillo non serve alcuna registrazione, basta lasciare pinco pallino come nome e cognome e un indirizzo di mail valido...

lorenzo ha detto...

Penso abbiate un po esagerato con il post sul blog fake di Casini...l ho letto e non lo trovo così offensivo.Si è messa a ridere pure mia madre che pochi anni fa è stata eletta in comune tra le file dell udc...
Non ho trovato insulti in quel blog.Mi sembra la classica presa in giro. Non esageriamo...da sostenitore del v-day ed iscritto al meetup di Bologna non vorrei che diventassimo troppo permalosi..

Anonimo ha detto...

Grazie a questo spazio posso rivolgermi ad un ministro al quale desidero domandare come mai qui in Italia i pensionati sono costretti a rubare la pasta nei supermercati?

Quale soluzione pensa sia necessaria?

saluti

(p.s. postato anche sull'originale )

Anonimo ha detto...

ma mi piacerebbe non allentare la questione sui ns politici, perche vedo che da due o tre giorni tutto tace.

Invitiamo
i cittadini coinvolti e truffati dall'impossibilta di acquisto degli immobili "casini affairs" a fare denuncia e che si
indaghi!!
Invitiamo
VIsco e mastella a dare risposte sull'evasione delle imposte slot machine (troppo tardi sequestrarle oggi, dopo che striscia
denuncia il fatto)
invitiamo
visco a parlare anche con gli antipatici
invitiamo
d'alema a dare il permesso per indagare le sue responsabilita' su caso bnl
invitiamo
Al rispetto dei diritti europa 7 , allora fuori nomi e cognomi di chi non rispetta . e far rispettare le leggi
invitiamo
mastella ad andare veramente affanculo, perche' e vergognoso che ingnori l'invito di napolitano al decoro della
politica.Il suo attaccamento alla poltrona e' decisamente vergognoso ed e' palese che non e' all'altezza di quella
carica dello stato VIAAAAAAAAAAAAAAAA


scusate vado a rinnovare la licenza di caccia,,,i boschi mi aspettano

opium in vatican

Anonimo ha detto...

Come mai in televisione ci sono continue pubblicità rivolte al prestito personale nei confronti dei pensionati?

C'e' qualcuno forse che approfitta del disagio economico dei pensionati?

( non postato sull'originale )

Valentina C. ha detto...

Mastella, le lascio qui un appello che le ho già inviato sullì'originale:

Gentilissimo onorevole. Mi rivolgo a lei per aver sensibilizzare l’opinione pubblica e politica, sulla storia di Carlo Parlanti. Un italiano detenuto ingiustamente in America. Spero lei dia un segno, seppur minimo. In tanti abbiamo scritto a più autorità per richiedere aiuto ed contribuire in qualche modo a tutti gli sforzi che la sig,.ra Katia Anedda e la Famiglia di Carlo Parlanti stanno facendo perché sia fatta giustizia ed il loro caro venga presto liberato. Maggiori dettagli, come le copie delle carte processuali statunitensi sono contenute nel sito che la Sig Anedda ha aperto per rendere nota la triste storia del suo compagno: www.carloparlanti.it. Qui di seguito potrà trovare una ricostruzione pressoché completa da me effettuata sulle vicissitudini di Carlo Parlanti dal 1996 ad oggi. La prego, non sia insensibile anche lei a tale appello. Non mi deluda portandomi a pensare che in fin dei conti, voi politici vi muoviate solo quando a voi più comodo.(vedi caso Hanefi e simili).

Distinti saluti

Valentina Cervelli


Carlo Parlanti, è un italiano come tanti: un programmatore informatico nato nel 1964, laureato in Fisica, che alla ricerca di un lavoro ben remunerato, decide di lasciare l'Italia e recarsi in America, conosciuta come terra di belle speranze ed opportunità di vita. ed il trasferimento avviene sul serio, nell’ Agosto 1996). E' un uomo di successo, ben voluto dal sesso femminile, gioia ma anche causa principale dei suoi attuali problemi. Il suo sogno è ottenere grazie al proprio lavoro una green card, il visto permanente statunitense. Il suo curriculum lo vede diplomato a pieni voti al liceo scientifico, laureato velocemente in fisica, impiegato della Nestlè poco dopo come project manager. Quando parte per l'America, dopo aver girato in lungo ed in largo per l'Europa Carlo è un dipendente della Dole. Negli Usa mette a disposizione la sua esperienza per la Jde, facendo la spola tra la sua residenza e Denver. I primi problemi per lui nascono a causa di una relazione intrapresa con la sua psicologa americana: una relazione finita per la voglia di scappare di Parlanti, per la voglia di nuove avventure ed esperienze. La donna, la psicologa Sandra Hollyngworth, non accetta la separazione da Carlo, e dopo aver tentato di riappacificarsi con lui anche attraverso suo fratello, lo denuncia per violenza. Non vi sono prove a riguardo, e nonostante la donna abbia violato una specifica legge americana che vieta ai terapisti di avviare relazioni con i propri pazienti sia durante che dopo la terapia, gli avvocati delle due parti propendono per un patteggiamento: la fedina penale di Parlanti rimane pulita. E' qui che Carlo incontra Rebecca White. Divorziata, la donna aveva accusato l'ex marito di violenza e tentato omicidio. Parlanti si fida di lei, le concede una delega notarile: secondo il suo punto di vista la donna potrebbe aiutarlo a gestire la causa civile contro la psicologa. Il loro rapporto dura qualche mese, nel quale la donna vive nell'appartamento di Carlo. Il 16 luglio, Carlo, deve recarsi nella cittadina i Gulporth per incontrare la sua nuova fidanzata (è uno dei punti principali per cui la White lo ha denunciato) per lavoro: ne approfitta, e tronca la relazione con la donna, diventata in breve tempo ossessiva e tediosa. Qualche settimana dopo, seguendo il suo istinto, Carlo lascia gli States e fa ritorno in Italia. Riprende la sua relazione con Katia Anedda, un rapporto durato anni tra alti e bassi, ma mai interrottosi del tutto.


Il 18 luglio del 2002 Rebecca White si reca dalla polizia, dove asserisce di essere stata picchiata e violentata ferocemente la notte del 6 Luglio. Una data che in seguito ritratterà e che porterà in seguito fino al 29 Giugno. Riporterà di essere stata trattenuta per una settimana intera. Racconterà di essere stata sottoposta a pratiche sadomaso estreme, di essere stata sbattuta più volte con la testa sul muro dell'abitazione, ma dai rilievi effettuati dalle forze di polizia locali, non è mai emerso niente che potesse provare le parole della donna. Il materasso, che la donna racconta "impregnato" di sangue, appare pulito, nessuna traccia di sangue viene trovata nell'abitazione. La donna produce le strisce di plastica con il quale sarebbe stata legata: nessuna traccia di Dna viene rinvenuta ( strisce come quelle a questo link: http://www.carloparlanti.it/strisceplatica.jpg ma produce quelle inutilizzate, dicendo che quelle usate le aveva buttate).Le foto scattate dalle forze dell'ordine vengono perse. Il 22 Luglio si sottopone ad una visita medica sotto il consiglio delle autorità: non menziona di essere stata stuprata. Viene, pur non essendo presenti prove in grado di incolpare Parlanti, emesso un mandato di arresto poco dopo la denuncia che non viene mai inviato in Italia.
Parlanti scoprirà di essere indagato a Dusseldorf, nel corso di un controllo all'aeroporto cittadino, dove viene arrestato. Sulla sua testa spicca un mandato internazionale: viene rinchiuso in carcere. Passa quasi un anno nel carcere di Dusseldorf fino a quando, il 3 Giugno 2005, a causa del fallimento delle trattative degli avvocati italiani e tedeschi dell'uomo e dell'allora guardasigilli Castelli, di farlo giudicare in patria, Carlo Parlanti viene estradato dalla Germania negli Usa e trasferito nel carcere di Ventura, in California.

Qui, Carlo viene sottoposto ad un trattamento obbiettivamente ingiusto: dalle carte processuali si viene a scoprire che Carlo viene presentato alla giuria come recidivo quando la fedina penale risulta totalmente pulita, si parla addirittura di stupro e rapina a mano armata. Non viene mai convocato in aula un interprete, che possa gestire in maniera ottimale gli atti in lingua italiana, e l'avvocato a cui il caso è affidato lascia improvvisamente, costringendo la famiglia a ripiegare su un avvocato d'ufficio. L’avvocato d’ufficio consigliò di trovare un avvocato privato in quanto il caso non essendo per un cittadino statunitense si poteva presentare complicato: la famiglia Parlanti assunse quindi Ron Bamieh, con l’aiuto di prestiti fatti in banca e amici ed il contributo di alcuni colleghi ed amici di Carlo.. La White nel corso del processo aggiunge particolari non enunciati prima e produce foto non databili, che la ritraggono con lividi. Racconta di averle scattate in una delle sere dello stupro, ma ad occhio nudo è visibile che le foto, che la ritraggono con una diversa pettinatura ed età rispetto ai tempi della relazione con Parlanti, sono state scattate in un posto diverso dal bagno dell'abitazione condivisa dai due per qualche mese. Inoltre secondo la donna, Parlanti avrebbe bevuto 4 litri di vino in 5 ore: se fosse stato vero, l'uomo avrebbe avuto nel sangue una concentrazione di alcool incompatibile con la vita. La donna, viene messa in difficoltà nel corso di quello che in Italia è in parte simile all'incidente probatorio. Le sue dichiarazioni (della White, ndr) vengono smentite da lei stessa: in America questo si chiama Perjury, è un reato e dovrebbe essere punito, ma nessuno si è finora premurato di intervenire. Viene proposto un patteggiamento. Carlo rifiuta: è innocente, vuole dimostrarlo in tribunale. Nel processo, iniziato il 6 Dicembre del 2005 e conclusosi il 20 dello stesso mese, vede giudicato Carlo come colpevole nonostante venga ammessa la mancanza di prove certe nell'arringa della accusa. Nell'aprile del 2006 la sentenza: almeno 9 anni di carcere, il massimo della pena. La sua accusatrice, ottiene un sussidio economico dallo stato della California come vittima di stupro.

La salute di Carlo, ora detenuto nel carcere californiano di Avenal nel frattempo, sottoposta a stress eccessivo è andata peggiorando; ha contratto l'epatite, soffre di piorrea, asma, sciatalgia E’ stato spaventato con un falso positivo per la tubercolosi per almeno 9 mesi. Alcuni dei medicinali che dovrebbe assumere sono vietati e non gli vengono somministrati. La famiglia di Carlo e la sua compagna, Katia Anedda, nonostante le grandi difficoltà economiche continuano a lottare, tentando di ottenere la revisione del processo. E l'Italia? Rimane, tranne che in qualche sporadico caso di esponenti politici scesi in prima linea, a guardare.

Può aiutarlo lei?

Anonimo ha detto...

All'inizio non capivo causa font troppo piccolo leggevo:
San Clemente e mi dicevo è incredibile siamo arrivati a questo punto già santo.

Anonimo ha detto...

A Mastello' ridacci i soldi con i quali sei andato avederti il gran premio!
VERGOGNA!

Anonimo ha detto...

Le fragoline Ministro, le raccomando, le fragoline, le raccolga ora che si trova nel bosco.. Chissa' come mai tanti insulti caro ministrone, chissa' perche'? Ci racconti dell'aereo di Stato per suo figlio.. Ci racconti sua moglie nella presidenza della regione..Ci spieghi i suoi 6 appartamenti a Roma presi con 4 soldi.. La festa sta per finire per Lei e tutti i suoi compagni maiali. Saluti cari..

marco gagliardi ha detto...

Non si preoccupi, illuminato dEMENTE, con l'aumento delle spese previste per il prossimo triennio alla camera dei pregiudicati avrà modo di mettere a budget un genio informatico che le tolga l'incombenza della censura serale. sempre che i cittadini non le diano uno scrollone prima e finalmente lei debba andare a cercarsi un lavoro. come gli altri.

Massimo ha detto...

Da Grillo non è proprio come dice lei, però, ok,va bene. Io non ho nulla da nascondere, ma poi lei pubblica tutto, vero???

Grazie e saluti
Massimo Scabbia

Anonimo ha detto...

che vergogna... Ma come scrive? Ma la conosce la lingua italiana?? Non dovrebbe essere un "requisito base" per chi si candida ad una carica pubblica (...anzi a due)??
L'unica cosa che traspare dai suoi post è arrogaza... Sembra quasi siano scritti da un autore satirico che lo vuole prendere per i fondelli e non dall'ONOREVORE SEN. G.F.D.P. CLEMENTONE MASTELLONE

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi..questo blog è un mito.. complimenti a chi lo ha ideato!

ho letto quasi tutti i messaggi..
perchè da ora in poi invece di dare importanza al pastellone nazionale con richieste e domande argomentate non gli inviamo una sola frase sintetica di quasi tutti i commenti?

del tipo

E' FINITA

A CASA

DIMISSIONI

fatemi sapere possiamo già farlo da stanotte..tanto lui è a ballarò e al suo rientro si trova questa bella sorpresa...

fatemi sapere..

Giorgio da Sassari

andreotti ha detto...

Ma capitelo... è lì perchè ha accettato, per mantenere la famiglia (decontestualizzate pure), di fare quello che gli è stato chiesto dal suo elettorato: affossare la magistratura che rompe le balle a politici e mafiosi (di solito contemporaneamente). E lo fa bene.

SPO ha detto...

x lorenzo: certo che è divertente. Però non vorrei che si pensasse che c'entriamo anche noi...solo questo

Anonimo ha detto...

oramai se un blogger di successo
stef
www.comunicazionepolitica.splinder.com

Giuseppe Scrivo ha detto...

Egregio Sig. Ministro, sono d'accordo con lei quando afferma che non può stare a leggere tutti i commenti e farne una cernita, diventerebbe un lavoro a tempo pieno. Sono altrettanto d'accordo quando si propone di chiedere l'iscrizione al blog per poi commentare, avrà sicuramente risolto il problema degli anonimi. Ma le assicuro che i commenti negativi arriveranno comunque, dopotutto Lei ricopre una delle maggiori cariche pubbliche ed è giusto che li riceva, come è anche giusto che questi siano privi di insulti.
Io credo che chi decide di diventare una figura pubblica, vuoi che sia un politico, un cantante, un attore, un calciatore, deve cedere ad un compromesso e rinunciare sia alla propria privacy che a quella di chi gli stà più vicino.
Altrettanto, chi decide di aprire un blog sulla rete, dove esporre le proprie idee o esprimere il proprio stato d'animo dando la possibilità ai lettori di esprimere commenti, ha il dovere morale di non censurare il commento ricevuto.
Questo blog lo può interpretare in vari modi, a mio avviso uno di questi che sicuramente le potrebbe interassare di più è come strumento di misura del gradimento.

Per concludere, nella speranza che liberalizzi i commenti, invito tutti i visitatori di questo blog di commentare da persone corrette ed educate, per criticare non è necessario insultare.
Con questo La saluto e le auguro buon lavoro.

Margherita ha detto...

Mi associo all'appello di Piergiorgio Fanti da Cremona. Scriviamo in massa a Floris e chiediamogli di svergognare pubblicamente il mastellone stasera a Ballarò.Per quanti non ne avessero voglia o tempo, allego il testo della mail che ho appena mandato. Copiate e incollate senza parsimonia ma mi raccomando, onde dare maggiore credibilità al nostro appello, non dimenticatevi di firmare con nome, cognome e, possibilmente, indirizzo. Ah, quasi dimenticavo, l'indirizzo è ballaro@rai.it

Gentile Signor Floris,
Da giornalista professionista, quale Lei sicuramente è, non può non rendersi conto che la presenza del Ministro Mastella a "Ballarò", dopo i recenti sviluppi del caso De Magistris, solleverà nel Suo pubblico un'ondata di polemiche.
Vorremmo quindi pregarla, nella duplice veste di cittadini italiani e di utenti RAI, di non ignorare tali polemiche e di dare invece il giusto spazio ad un argomento che, sebbene non strettamente connesso al tema della puntata, merita senza dubbio di essere approfondito.
Sarebbe sterile e superfluo, oltreché piuttosto avvilente, assistere a due ore di divagazioni sui "costi della politica" (problema increscioso, ma che purtroppo rappresenta solo la punta dell'iceberg) sorvolando sul fatto che tra gli ospiti intervenuti a parlarne vi è un Ministro della Repubblica accusato di aver rimosso dal suo incarico un magistrato che stava indagando su di lui.
La invitiamo pertanto a essere "scomodo" e a non aver paura di sollevare la questione. Magari invitando in studio o contattando telefonicamente l'onorevole Angela Napoli, che da anni si batte per denunciare le collusioni tra politica e malavita organizzata in Calabria, e che ha già più volte espresso la sua contrarietà all'iniziativa di Mastella senza godere della minima visibilità mediatica.
Certi che il nostro appello non rimarrà inascoltato, La ringraziamo per l'attenzione e La salutiamo cordialmente.

Anonimo ha detto...

Una cosa vergognosa, ieri striscia la notizia ha messo in mostra l'ennesima prova che la mafia è al parlamento.E oggi non c'era nemmeno una articolo sui giornali. solo il secolo XIX, autore dell'inchiesta.
VERGOGNA popolo di corrotti.
Francesco

mauro ha detto...

quando mastella è diventato ministro mi sono fatto una risata... perchè è un povero incompetente...
però il v-day e grillo parlante sono davvero tristi... dove eravate quando l'Italia cercava gente disposta ad impegnarsi per guidare il paese?? in questo paese vengono regolarmente indetti dei bandi di gara, tipo elezioni... anzicchè grattarvi l'ombelico leggendo grillo parlante, avete mai pensato di fare autoanalisi, capire le vostre idee e battervi per realizzarle? e di mettervi in gioco come persone? ...si chiama DEMOCRAZIA...

gigi rozzi ha detto...

DA QUANDO E' NATO IL BLOG http://www.mastellatiodio.blogspot.com/ NOTO SOLO INVETTIVE PESANTI DA PARTE
VOSTRA NEI LORO CONFRONTI A
A COLPI DI "COGLIONI" E VIA DICENDO PUBBLICATE SUL LORO BLOG
TROVO TUTTO CIO RIDICOLO E INFANTILE.

Giorgio ha detto...

Ah grillini, ma datevi una calmata!Vorrei sapere che cosa hanno fatto quelli del blog finto di Casini di cosí sbagliato! Se avessero distrutto proprietá, fatto del male a qualcuno o picchiato usando il simbolo del vaffa day allora sí che vi capivo. Ma prendere per il culo casini con il Vaffa non é sbagliato, é geniale. Ma vi rendete conto che questi si sono beccati una denuncia? Questo sí che é avere le palle! E voi? Secondo voi Mastella perde piú di 10 minuti al giorno per voi? Casini almeno una rottura di coglioni se l´é dovuta sorbire. Ce ne fossero altri 1000 come quelli del blog di CAsini a quest´ora Casini si era giá ritirato dalla politica! Dovreste imparare bambocci. Oppure veramente pensate di cambiare qualcosa continuando a pettinare le bambole??? Ma fatemi il piacere! Il problema é che dentro voi stessi siete ancora dei cortigiani e non ve ne rendete conto. Attaccare il potere sotto sotto vi fa paura. Per quanto mi riguarda non leggeró mai piú il vostro blog.

Stefano Zoffoli ha detto...

Dimettiti cLEMENTE, è l'unica cosa giusta che puoi fare!

Non ne possiamo più di te!

Fuori dalle palle!

Francesco Campanella Junior ha detto...

Caro clEMENTE, fai bene a voler trasferire il pm de Magistris, perchè se si venisse a sapere cosa ha trovato nelle intercettazioni tra te e Antonio Saladino, sta volta con l' ondata di antipolitica, come la chiami tu, anche se non fossi colpevole, saresti un perfetto capro espiatorio. Ti consiglio di censurarmi, perchè io, come molti utenti della rete, abbiamo letto la relazione della consulenza tecnica di Gioacchino Genchi, Consulente tecnico del Pubblico ministero De Magistris, che circola ormai su molti forum in internet e tu ben comprendi che già mi sono fatto un'idea del vero motivo per il quale tu richiedi il trasferimento del PM. Sperò che accetterai il mio consiglio: dimettiti e difendi il tuo onore da libero cittadino prima di fare la fine di Forlani.

Cesc ha detto...

Per giorgio...non credo sentiremo la mancannza di un lettore come te.
Hanno fatto una cazzata illegale. Non c è altro da aggiungere.

SPO ha detto...

x gigi: ti sbagli. non abbiamo mai dato a nessuno del "coglione" e non puoi attribuire a noi i commenti di altri.
x giorgio: se tutti i bloggers si mettessero a fare cazzate del genere non combinerebbero assolutamente niente. Prenderebbero querele e darebbero ragione ai politici che tutti i giorni accusano "il popolo di internet". Quello che facciamo nel nostro blog è altro, che ti piaccia o no. Non pensiamo certo di cambiare il mondo, cosa credi? Chi ti ha detto che vogliamo ATTACCARE IL POTERE?? noi vogliamo solamente dare la possibilità a tutti di esprimersi, visto che sul blog di mastella non è possibile. mi sa che tra i 70.000visitatori che abbiamo avuto sei stato l'unico a non averlo capito. E' grave!

la tua coscienza ha detto...

Io credo che tu sia veramente un imbecille se ancora non hai capito il senso di un blog, evito anche di spiegartelo perchè sono perle regalate ai porci...
Ora gradirei delle risposte che già so che non avrò, ma le domande le faccio lo stesso:
COME MAI QUESTO trasferimento dei giudici ?
E i 98 milioni di euro che lo stato dovrebbe avere e che sono spariti ?

Siete delle merde al sole, avete i giorni contati oramai

gigi rozzi ha detto...

98 MILIARDI DI EURO

Adesso che anche il Grande Fratello televisivo ha parlato di questo argomento in una trasmisione televisiva popolarissima come Striscia La Notizia la vedo dura per i concessionari , monopoli e interessi politici ed economici nel settore.

IL CONDONO TOMBALE VE LO SCORDATE MIEI CARI FURBETTI!

MARIO G ha detto...

LA TUA COSCIENZA

Purtroppo non sono 98milioni ma 98 MIJARDI i sordi spariti e finiti in tasca alla MAFIA....e ovviamente ai politici che hanno contribuito a chiudere un occhio se non tutti e due!

Anonimo ha detto...

25/09
ho lasciato questo post sul sito di Clemente Mastella
Guardi, non sono persona da insulti nè da commenti anonimi, certo che, ogni volta che leggo i suoi post, sono io a chiedermi perchè lei continui a tenerlo aperto questo blog! Solo per alimentare la polemica con Grillo?!
Parli di cose che ci interessino, ci spieghi perchè ha fatto l'indulto, e perchè, (vivo tra l'altro vicino a gorgo al monticano....) devo girare nel mio paese, pure se piccolo, sentendomi non una mamma che va a spasso coi figli, ma una polizziotta che non deve mai abbassare la guardia...
Guardi, mi fa prioprio vergognare di me stessa, l'avere dato il voto alla sinistra, se è questa la sinistra che mi dovrebbe rappresentare...
paola moras

Anonimo ha detto...

25/09
ho lasciato questo post sul sito di Clemente Mastella
Guardi, non sono persona da insulti nè da commenti anonimi, certo che, ogni volta che leggo i suoi post, sono io a chiedermi perchè lei continui a tenerlo aperto questo blog! Solo per alimentare la polemica con Grillo?!
Parli di cose che ci interessino, ci spieghi perchè ha fatto l'indulto, e perchè, (vivo tra l'altro vicino a gorgo al monticano....) devo girare nel mio paese, pure se piccolo, sentendomi non una mamma che va a spasso coi figli, ma una polizziotta che non deve mai abbassare la guardia...
Guardi, mi fa prioprio vergognare di me stessa, l'avere dato il voto alla sinistra, se è questa la sinistra che mi dovrebbe rappresentare...
paola moras

Anonimo ha detto...

...scusate ho cliccato due volte
paola moras

gigi rozzi ha detto...

BRAVO DEMENTE

Quattro anni fa, aveva ucciso la moglie con due colpi di coltello, al culmine dell'ennesima lite familiare. Ora, dopo la condanna a sei anni di reclusione per omicidio volontario, forse riuscirà a cavarsela con due soli giorni di carcere, grazie a una serie di benefici di legge.
Questa mattina il gup Marco Mazzeo ha condannato Di Felice a sei anni di reclusione, tre dei quali risultano coperti dall'indulto, e gli ha concesso sia le attenuanti generiche sia quelle per la provocazione subita e per il risarcimento danni (circa 20 mila euro più i beni mobili della casa coniugale versati dall'imputato alla sorella della vittima). In più c'è la diminuzione prevista dal rito abbreviato.
L' uxoricida ha scontato finora soltanto due giorni di detenzione. Ora, fanno notare i suoi difensori, Di Felice potrebbe godere anche delle misure alternative, essendo il residuo di pena (dimezzato dalla copertura dell'indulto) inferiore ai tre anni, proprio per i due giorni di carcere già scontati. E in base a questi benefici potrebbe dunque evitare il carcere"

Anonimo ha detto...

Vota Antonio! Vota Antonio La Trippa! Per salvare l'Italia, rimane il "non voto".

Ex ELETTORE INCAZZATO ha detto...

Da un pò scrivo su vari blog ma penso che serva solo a consolarci tra di noi e come sfogo. Quei PORCI che sono a Roma hanno una paura tremenda ma continuano a fare come se il popolo non esistesse.
Mi è venuta un'idea che ho già messo in atto e che è la seguente: Quando su internet trovo uno scritto , un articolo o qualsiasi cosa che riguardi i politici (QUELLI DELLA COALIZIONE CHE HO VOTATO, DEGLI ALTRI NON ME NE FREGA),le leggi o i cittadini. Gli mando una Mail con lo scritto chiedendo spiegazioni per sapere dove non capisco. Gli dico anche che se la spiegazione non mi convince il mio voto se lo scordano. La Mail la firmo con nome e cognome. Vi propongo di fare altrettanto, non importa se siete per il NANO o per VALIUM ma importa che sappiano che siamo molto molto molto incazzati e che non ne possiamo più.
Qui trovate tutte le Mail Di onorevoli e senatori (IL MINUSCOLO NON è UN ERRORE)
http://www.camera.it/deputatism/
240/documentoxml.asp
http://www.senato.it/leg/15/BGT/
Schede/Attsen/Sena.html
per gli onorevoli la Mail la trovate subito
per i senatori la trovate nella loro pagina personale

Anonimo ha detto...

Caro clEMENTE no, non sei il male dell'Italia.. sei la VERGOGNA dell'Italia!sei ministro, sindaco di Ceppaloni,hai piazzato la tua poliglotta mogliettina come presidente del consiglio regionale,hai sistemato tutta la tua genia fino alla decima generazione..
insomma -come si dice in Campania - NON T'ABBOTTI MAI!!!!

Francesco ha detto...

Buonasera,

vorrei chiederle se le nuove regole dettate da Prodi per l'utilizzo dei voli di stato per i ministri, sottosegratari, etc., siano da collegare alle recenti polemiche che hanno riguardato il suo trasferimento per il gran premio di formula uno.

Vede, l'impressione che ho è che questa vicenda abbia creato molto imbarazzo all'interno dalla maggioranza, e che questo provvedimento sia la tirata di orecchie che non è stato possibile farle pubblicamente perchè questo governo è già moribondo.

Saluti

Francesco De Falco

enorbalac ha detto...

Quello che sta succedendo qui in Calabria ha dell'incredibile: non si tratta di un semplice movimento d'opinione. Neanche il tempo di partire con i banchetti assieme alle altre associazioni ed abbiamo già superato quota 4.000 firme in meno di 24 ore.
Ma non c'è solo la Calabria che non si arrende a reagire, ora anche gli amici lucani si stanno mobilitando nella raccolta di firme a sostegno del giudice De Magistris.
Non ci fermiamo, in vista della seconda mobilitazione straordinaria per venerdì 28 settembre in piazza Matteotti a Catanzaro sono in programma raccolte di firme nelle piazze di tutta la regione da parte di tante, tantissime associazioni e gruppi spontanei di cittadini, soprattutto giovani. La Calabria non si arrende: trasferiteci tutti!

Sono disponibili on-line i moduli per la raccolta delle firme: www.perlacalabria.it.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: COSENZA - Mercoledì 26 Settembre
Piazza XI Settembre, ore 18.00

DAL BLOG DI www.ammazzatecitutti.org

marco migliarino ha detto...

sig. mastella perche invece di parlare sempre di grillo non risponde anche a quest'altro blog ? http://angelanapoli.blogspot.it
E' di un politico come lei, anzi, molto diverso da lei perche e' di un politico che fa politica per passione e non per il potere. Proprio ieri e' stato pubblicato un bel post indirizzato a lei con delle domande alle quali tutti noi cittadini italiani vorremmo avere una risposta. Visto che lei ha aperto questo spazio per essere piu vicino ai cittadini ora ha l'occasione per tenere fede al suo intendimento. Io sono un cittadino e sono ansioso di sapere quali sono le sue opinioni in merito ai dubbi sollevati dall'onorevole Napoli... ci dica ci dica...

Gabriele ha detto...

è fantastico il fatto che mastella abbia aperto un blog in cui posta cose assolutamente irrelevanti dal lato politico tipo la cena a napoli, dopodiché non pubblica i commenti e il post successivo è per ribadire che lui ha messo il filtro per evitare le offese e che non pubblica gli interventi offensivi (pubblicando poi 7 interventi su credo 7-800, un bell'1%, non c'è male). e via, ancora un post per dire che il suo blog è fatto così, lui decide i commenti a pubblicare e non è sempre al computer, aggiungi la solita maldicenza su grillo, sale e pepe q.b., ed ecco fatto! Perché, Sen. Mastella, non prende esempio dal suo collega di governo Antonio Di Pietro?

Paolo Orchi ha detto...

Ragazzi, pubblico quì il mi commento che, ovviamente non è stato pubblicato da mastella. Eppure mi pare molto educato...ma evidentemente la verità fa male... Saluti a tutti e grazie per la possibilità che ci date.
_________________________________
Salve, On. Mastella,

sono Paolo Orchi, uno dei tanti utenti della rete e, dopo essere venuto a conoscenza del Suo blog, ho deciso di lasciare anche io un commento, come fosse un messaggio in una bottiglia, con la speranza (forse illusoria) che queste mie parole possano servire a qualcosa.

Pur non essendo un "grillino", leggo spesso il blog di Beppe Grillo, a volte ne condivido i pensieri, altre volte no.

Sono abituato a pensare con la mia testa, a farmi un'opinione non basandomi sul "sentito dire".

Personalmente ritengo che l'indulto, votato dai 2/3 del parlamento (destra e sinistra insieme), sia stato un provvedimento disgustoso, deplorevole e inutile.

Inutile, perché con l’indulto si è solo posticipato il problema del sovraffollamento delle carceri (la giustificazione che si è data alla necessità di questo provvedimento) di qualche anno: nulla, infatti, è stato fatto per costruire nuovi istituti penitenziari.

Disgustoso e deplorevole, perchè pur di farlo passare si è scesi ad un compromesso ingiustificabile: quello di includere reati come il falso in bilancio, la corruzione, concussione, etc, reati che stanno affossando sempre di più il nostro Bel Paese, che sempre di più sono la prima causa di una "mala-amministrazione" dilagante, che spesso sfocia in favoreggiamento alla mafia.
Grazie all’indulto, persone che si sono macchiati e si macchieranno di questi reati non andranno in galera…potranno sbagliare GRATIS!
Mi chiedo che giustificazione potrete mai dare, voi parlamentari che avete votato l’indulto, ad esempio, a tutti i cittadini coinvolti, con i loro risparmi, nel crack Parmalat, i cui responsabili potranno beneficiare di questo provvedimento.
Mi chiedo se, quando avete votato questa legge, avete mai pensato che sono cittadini che, oltre ad aver perso tutto, si sentono ora “cornuti e mazziati”, perché chi ha causato la loro rovina beneficerà di un forte sconto di pena…sempre che non possa beneficiare di un’altra scappatoia: l’odiosa prescrizione.

Mi dispiace, ma tutti voi che l’avete votato siete corresponsabili.

Come voi di questo governo, nel momento in cui non avete fatto nulla per cambiarla, siete diventati corresponsabili della legge “salva Previti”, un’altra legge vergogna per eccellenza.
Siete al governo da un’anno e mezzo, eppure ancora non l’avete cambiata di una virgola…mentre era la prima cosa da fare: noi cittadini che abbiamo votato il centro sinistra, vi abbiamo dato la nostra fiducia anche per questo. Ma, evidentemente, la nostra fiducia era mal riposta.

E ancora, cosa è stato fatto, da questo governo, per combattere la mafia? Il timido pacchetto sulla sicurezza di cui si sta discutendo in questi giorni?
Contro la mafia bisogna dare un segnale forte, drastico, altrimenti lo Stato continuerà ad essere impotente. Come impotenti e sfiduciati continueranno ad essere i Magistrati e le Forze dell’Ordine, senza leggi speciali.
Personalmente, già da tempo mi sarei aspettato l’eliminazione della “prescrizione” per i reati legati alla mafia (associazione mafiosa, corruzione e concussione mafiosa, usura, etc…): persone che si macchiano di questi reati dovrebbero finire in galera anche se il processo durasse cent’anni; non dovrebbero avere la minima possibilità di scampare alla giusta condanna prevista per questi reati.
Come si può pensare, infatti, di vincere l’omertà delle persone, se le persone che denunciano questi tipi di reati continuano a rischiare di ritrovarsi sotto casa, dopo poco tempo, la persona che hanno denunciato?
E invece niente neanche su questo fronte.

Mi permetta, sig. Ministro, un’ultima considerazione sul V-Day e sul problema dei condannati in parlamento.
Personalmente anche io ritengo la proposta di legge di Grillo, per quanto riguarda il primo punto, un po’ troppo giustizialista (cosa ben diversa da qualunquista): ci sono reati e reati, e penso sia giusto fare cmq una distinzione.
Ma sono comunque andato a votarla, con la speranza di contribuire a mandare un forte segnale al parlamento, per dire anche io che in questo modo, noi cittadini italiani, non siamo più disposti ad andare avanti: se in parlamento continuano a sedere condannati anche per gravi reati, visto che è il parlamento a legiferare, mi può spiegare, On. Mastella, come possono mai passare leggi giuste per il cittadino, per i suoi diritti, per la salvaguardia della giustizia, quella vera?

A proposito dei condannati in parlamento, però, tempo fà ho potuto votare, con convinzione, un’altra iniziativa di questo tipo, molto ben fatta, credo, anche se poco conosciuta. E’ una petizione, promossa dai Democratici Diretti, che è possibile leggere e firmare a questo indirizzo:

http://www.petitiononline.com/ddp02/petition.html

mi pare un testo certo non giustizialista o qualunquista, ma che invece va ad affrontare molto seriamente il problema (come è giusto che sia), facendo distinzione tra reato e reato.

Mi piacerebbe conoscere il suo parere in merito.

La ringrazio per l’attenzione,
Paolo Orchi

Gabriele ha detto...

e poi voglio sapere, quando chiederà la registrazione, cosa farà se un utente registrato lo critica aspramente? o chiederà la tessera dell'udeur per iscriversi?

Anonimo ha detto...

Salve a tutti ... io ho lasciato questo commento sul sito del Ministro Mastelloa ... volevo solo segnalarvelo per vedere a che livello arriva la censura del nostro ministro e se rispondera' alle mie , credo, legittime domande :

Caro Ministro Mastella,
le vorrei fare delle pacifiche osservazioni a cui vorrei un post di risposta per me e agli italiani:
1) Lei afferma che ad Anno Zero la attaccano ... Si ... e come ? Dicendo la verita' su quello che Lei fa'? Se quelle cose non sono vere ... scriva un post e li denunci ... ( ma io mi fido delle parole di Marco Travaglio che ha sempre fatto ricerche meticolose e precise al limite della umana capacita'!!! )
2) Lei ripete che Beppe Grillo la attacca: e come? ... Narrando le sue gesta da ministro? Cioe' ... dire quello che Lei ha fatto e' un attacco? ... Si pente per caso delle sue azioni?
3) Nel post "Sono io il Male d'Italia?" lei afferma di aver convinto delle persone che lei sta facendo delle buone cose per l'Italia. Beh ... che aspetta a convincere il resto dell'Italia di cio'? Perche' non fa un post nel suo blog dove elenca "le iniziative gia' svolte e concluse", ovvero con cose pratiche gia' fatte ? ( per favore ... eviti di elencare cose che fara' ... solo cose che ha fatto fino ad oggi 25 Set 2007 )
4) Lei dice che Grillo fa' antipolitica ... Esercitare il potere del popolo (demo-crazia ....) e' anti politica? Manifestare sotto nessuna bandiera per proporre cose che possono aiutare l'Italia e' Antipolitica ?
5) sul post "Quelli del bollino" ... Cosa c'e' di male a presentare liste civiche con un marchio di Ideologia e di legalita'? I partiti possono mettere i loro simboli ( che rappresentano oggi cosa ... gli ideali? ) e lui non puo' mettere il suo?
6) Perche' lei offende il POPOLO di Grillo? ... Secondo lei ... non fanno parte del popolo Italiano? Non penso che tutta questa gente chieda cose sbagliate ... vogliono solo una Italia sotto il segno della legalita' e l'ecologia; un Italia senza giochi di potere nascosti, senza giochi Economici che buttano per strada un sacco di lavoratori onesti ...
7) nel post "Grillo? Un delinquente senza cuore " ... guardi caro Ministro ... io non so' lei quanti soldi sborsi di tasca sua per aiutare le famiglie che Grillo sta aiutando offrendogli assistenza Legale ( pagata da lui in persona ) ... Lui da "buon genovese" sta pagando per un provvedimento fatto dall'attuale governo ... Lei per loro che sta facendo? il governo per queste vittime che sta facendo? ( e lei in qualita' di ministro di grazia e giustizia dovrebbe saperlo ) Aiuti economici? Aiuti sociali? O cosa?
Sempre nello stesso post Lei parla di strumentalizzazione ... per favore ... potrebbe argomentarla ... perche' aiutare la gente ... non e' mai stata una strumentalizzazione ... ma magari io non capisco ...
8) Sul post "Libero volo" ... Lei si rende conto che cosi' non aiuta il governo? Era necessario prendere un aereo di stato? Non era sufficiente prendere dei posti in un aereo di linea ( come noi poveri comuni mortali ... a cui non vengono rimborsati i soldi del biglietto ... ) ? Non e' una giustificazione comunque che oltre Lei c'erano altri politici ... ( a cui muoverei le stesse critiche che sto muovendo a Lei )
Ministro Mastella, visto che questo commento non contiene insulti, ma solo critiche, spunti di riflessioni e domande a cui vorrei delle risposte possibilmente quanto piu' concrete possibili, la pregherei di pubblicare questo commento e le chiedo gentilmente di rispondere con un post nel suo blog. Io penso che cosi' facendo avra' l'occasione di rivalutarsi agli occhi della gente. Voglio comunicarle che questo commento verra' trasmesso a tutti i miei amici, parenti e conoscenti al fine di determinare se "le sue censure" siano giuste o sbagliate ( ho fatto leggere questo commento a molti amici e hanno detto che poteva andare ... riassumendo e' solo un elenco di domande .... )
Mi scuso della mia lungaggine, e la ringrazio della sua attenzione
Un cittadino italiano

Anonimo ha detto...

Mastella era già nell'inchiesta, interessante articolo apparso su "IlQuotidianodellaCalabria"
http://www.ilquotidianodellacalabria.it/primapagina/calprimopiano.pdf

da salvare e pubblicare sul blog

gommaflex ha detto...

Blutti, Blutti e cattivoni.. alla fine lo farete piangere il mastellone..non si fa così..non siete mai contenti.

Anonimo ha detto...

cesc concordo con te.

Mastella se ne torni a ceppaloni a fare il sindaco con i suoi adoranti concittadini

Albarello Marco ha detto...

Tenterò, ordunque, anche io la titanica impresa di replicare ad un suo post in maniera che lei considera pacata e non censurabile.

Da quando nacqui nel gennaio del 1985 su un ambulanza (il benvenuto in Italia non fu dei migliori) dati gli scarsi fondi destinati alla sanità pubblica e mancanza di operatori del settore (mi informò mio padre della cosa poi in età adatta), ho vissuto, visto e potuto analizzare dal mio punto di vista l’andamento delle cose nel territorio in cui vivo. Come prima cosa ho notato subito che mio nonno ha partecipato come soldato nella seconda guerra mondiale, è stato rinchiuso come lavoratore in un campo di concentramento nazista, al suo ritorno in patria lo stato decise di “rimborsare” economicamente a livello simbolico coloro ai quali era successo questo. Dico simbolicamente perché non credo, anche se non l’ho vissuto personalmente, che un mucchio di carta colorata possa cancellare ricordi di un certo tipo. Egli infatti mi raccontò cose atroci sulla guerra e lo faceva, solo dopo capii, per trasmettermi una repulsione naturale per atti di questo tipo. In ogni caso quel rimborso, seppur effimero, mai arrivò. E non creda che io ora mi stia lamentando per voce di mio nonno, che è seduto su una sedia a rotelle e non può quasi esprimersi, perché mi interessino i vostri sporchi soldi, ma il gesto fu di una cattiveria estrema. I nazisti avevano i loro motivi, discutibili, al limite della selezione naturale di Darwin, ma perlomeno sono stati chiari fin da subito. Lo stato italiano invece finse di voler ricordare questi eroi con un encomio economico e poi scaricò tutto nel water del parlamento tirando la catena del debito pubblico.

Il famoso debito pubblico… mio padre, operaio presso una famosa ditta di elicotteri (Agusta) dall’età di 12 anni, leghista, cattolico, incensurato, mi ha sempre insegnato il valore per il denaro, l’amore e la vita. Seppur non condividessi la sua visione monotematica del nord che lavora e del sud che ruba, porterò sempre con me una sua frase che mi disse un giorno: “L’amore è una creazione di Dio, il lavoro una creazione dell’uomo, non c’è paragone che tenga.” Questa cosa del debito pubblico è soffocante, nascere in Italia significa nascere con un contratto di mutuo già attivo senza nemmeno aver firmato nessuna carta e senza aver potuto scegliere. Ovvio che mi è andata meglio che nascere in altri paesi per carità, ma se sento questo fastidio nel deretano è perché sono certo che le cose potrebbero essere migliorate e l’unico motivo percui ciò non avviene è che a molti conviene così. Potrei andare avanti a citarle casi come la pizzeria che è stata aperta in mezzo al parco ticino, distruggendo un po’ di bosco, e poi è stata condonata con fantastiche leggi. Se non mi crede venga a verificare lei stesso: http://www.nelbucodelmulo.com/ il nome poi è pure adatto alla simpatia della cosa. La invito, visto che le piace mangiare al ristorante mentre noi siamo qui a centellinare sulla spesa mensile, a mie spese in questo simpatico locale, emblema dell’illegalità e corruzione italiana. Certo è un po’ lontano da dove vive, ma so che lei ha molti nemici e viaggia in aereo per necessità, dunque non le sarà difficile atterrare alla malpensa, che dista da qui ad un tiro di schioppo. Non fraintenda le parole, io non ho intenzione di usare nessun fucile, per colpire dove voglio mi bastano un mouse e una tastiera.

Ripeto, queste sono solo alcune cose e tutte nel mio territorio che comprende si e no due o tre comuni piccoli. Quello che mi spaventa è che il mio paese, Cardano al Campo, patria di Girolamo da Cardano, inventore del nodo cardanico dell’automobile (vede, mi sono informato un pochino su dove vivo perché ci terrei a migliorarlo) è considerato uno dei 100 migliori comuni d’Italia e mi sono detto: Se il mio è messo così gli altri come saranno? Per questo non mi stupisce e non dovrebbe stupire nemmeno lei se quando va a mangiare al ristorante due coppie parlano male di lei che gestisce la baracca. Potrei andare avanti ore, ma questo è un blog e sui blog si fanno botta e risposta rapidi, ho già sforato troppo. Se vuole avere una discussione concreta su temi concreti o astratti, reali o virtuali, mi inviti la prossima volta che va a porta a porta, almeno potrò controbattere in diretta. Non ho bisogno di appoggiarmi a Grillo o ad una comunità di sui fan per ragionare con la mia testa. Prendo ispirazione dal pensiero socratico e i sofisti come lei me li mangio a colazione.
Sarò come un foruncolo che ha sulla natica destra, appena si siede su una poltrona tornerò a darle fastidio.

Colgo l’occasione con questa epistole etera per mandarla cordialmente affanculo.

Albarello Marco.

Gabriele ha detto...

certo che se gli arrivano dei romanzi come certi commenti, ehehe te credo che non li pubblica (oh scherzo, non sbranatemi)

Ronnie ha detto...

Grande Mastella, non fai un passo indietro punto e basta, tutti ti insultano e non capisci perchè, ok vediamo se afferri.. 1000 euro al mese è lo stipendio medio di un lavoratore dipendente italiano, bollette, affitto, generi alimentari, medicine, benziana, quanto siamo?? circa 2/3, benissimo, il resto qualche piccolo svago, che so' una pizza, mah un paio di jeans, un aperitivo, porti fuori la ragazza.
Ci sei?? Sperando di si' andiamo al sodo: non resta molto, considerando l'onestà che uno mette nella vita quotidiana, l'impegno nel lavoro, la serietà con le istituzioni, abnegazione e umiltà, tutto questo contrasta non poco con l'inutile sperpero di denaro da parte di lorsignori, scusami ma fare un elenco sarebbe troppo, il libro La Casta è quì accanto a me. Concludendo: arroganza da parte tua e vostra, totale indifferenza e assoluto menefreghismo di fronte ad un segnale così forte e deciso da parte di chi lavora, già LAVORA, forse è questo il termine che non conosci, devo continuare?? Non ci sono offese, insulti o minacce, però dai fai uno sforzo che puoi capire!

Anonimo ha detto...

Probabilmente è già stato segnalato, ma del ceppalonico si parla molto nelle prime pagine del libro I Complici di Lirio Abbate e Peter Gomez (Fazi Editore). Un "amico" dei mafiosi come ministro di grazia e giustizia??????
Leggetelo e segnalatelo questo libro....

lorenzo fasa ha detto...

X CESC; X SPO
SArei curioso di capire cosa vi ha fatto cosi infuriare del blog su casini...a me sembra la classica vecchia burla...è forse per il simbolo v-day? Quando il v-day ha cessato di essere una semplice giornata in cui chi era concorde alle tre proposte andava a firmare?
Inoltre la stessa struttura giurica italiana e non è caratterizzata da mutamenti, sia interpretativi che giurisprudenziali.Potri fare 1000 esempi di disposizioni normative mutate nel tempo, anche profondamente, sia per adeguamenti intrpretativi della corte costituzionale, di cassazione, legislativi, sia per l adozione di regolamenti e direttive europee...Liquidare un attegiamento adottando come unica motivazione la sua illegalità non è una operazione sempre corrispondente alla effettiva lesività del fatto...forse mi sono un po incasinato...mi spiego...cio che era illegale (in materia di lavoro ad esempio lo sciopero fino agli anni 60)molte volte non lo è più e viceversa...prprio per un giudizio sull opportunità di certe norme. Insomma..dire che è illegale non vuol dire che sia sempre moralmente riprovevole..(fidel castro e i partigiani ne infrangevano di leggi tanto per fare esempi estremi)...
Io sono membro del meetup di bologna e non mi sono nè offeso nè incazzato per questa iniziativa.
Cmq saluti..avete avuto una gran bella idea a clonare il blog di Mastella...

Anonimo ha detto...

è nato


http://fakeromanoprodi.blogspot.com/
fakeromanoprodi.blogspot.com/

Alfonso Lavia ha detto...

Interessante questo post, ma forse nei suoi discorsi l'attenzione andava concentrata verso qualcosa di più interessante per i cittadini... come ad esempio nel post precedente avrei gradito sapere se lei e la sua signora avevate ordinato o no l'insalata verde o se il ristorante aveva vista sul mare... ma bando al sarcasmo è già tanto che riesca a scrivere qualcosa in questo mio dissenso moderato data la minacciosa scritta qui in fondo:

"La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog."

E dico minacciosa in quanto basandomi su altre fonti a lei certamente note, i commenti riportati da lei sono pochissimi, quasi niente, rispetto alla parola dei cittadini che devono ricorrere alle "clonazioni" per dire la loro...perchè parlare al bar e non in piazza? (anche se si tratta di una piazza di 4 gatti e di un bar con una capienza tipo San Siro). Questo non è un comizio con un discorso a senso unico dove lei fa parlare i suoi servi del potere, ma una discussione aperta dove ognuno può dire la sua. Lasci perdere discorsi vaghi e atti a minimizzare i fatti della cronaca o altri luoghi comuni sulla politica...l'unica principale cosa che può apportare su questo "blog" è la democrazia: pubblichi TUTTI i commenti, anche quelli spazzatura, non si nasconda dietro la censura e io sarò il primo a congratularmi di questa svolta. Sono un ragazzo di 24 anni che crede che la politica sia un calderone di bugie e i politici cuochi che rigirano all'infinito la minestra. La prego, mi dia torto.

Alfonso

Cesc ha detto...

per lorenzo

Il fatto è che oltre ad essere illegale è anche sbagliato.
Così si passa dalla parte del torto.
Non sono affatto infuriato, abbiamo solo espresso la nostra opinione.

Margherita ha detto...

Vorrei segnalarvi che stasera il nosto amato Mastella sarà ospite a Ballarò. Tema della puntata: "i costi della politica". Propongo di scrivere in massa alla trasmissione (ballaro@rai.it) per sollecitare il fin troppo educato Floris a rivolgere al ministro qualche domanda sul caso De Magistris, anche se ciò non rientra nella scaletta del programma. Per chi non avesse voglia o tempo di scrivere, allego il testo della mail che gli ho appena mandato. Copiate e incollate (anche eliminando qualcosa, se non condividete). Mi raccomando però firmate con nome e cognome, non diamo l'impressione di barricarci dietro l'anonimato


Gentile Signor Floris,
Da giornalista professionista, quale Lei sicuramente è, non può non rendersi conto che la presenza del Ministro Mastella a "Ballarò", dopo i recenti sviluppi del caso De Magistris, solleverà nel Suo pubblico un'ondata di polemiche.
Vorremmo quindi pregarla, nella duplice veste di cittadini italiani e di utenti RAI, di non ignorare tali polemiche e di dare invece il giusto spazio ad un argomento che, sebbene non strettamente connesso al tema della puntata, merita senza dubbio di essere approfondito.
Sarebbe sterile e superfluo, oltreché piuttosto avvilente, assistere a due ore di divagazioni sui "costi della politica" (problema increscioso, ma che purtroppo rappresenta solo la punta dell'iceberg) sorvolando sul fatto che tra gli ospiti intervenuti a parlarne vi è un Ministro della Repubblica accusato di aver rimosso dal suo incarico un magistrato che stava indagando su di lui.
La invitiamo pertanto a essere "scomodo" e a non aver paura di sollevare la questione. Magari invitando in studio o contattando telefonicamente l'onorevole Angela Napoli, che da anni si batte per denunciare le collusioni tra politica e malavita organizzata in Calabria, e che ha già più volte espresso la sua contrarietà all'iniziativa di Mastella senza godere della minima visibilità mediatica.
Certi che il nostro appello non rimarrà inascoltato, La ringraziamo per l'attenzione e La salutiamo cordialmente.

Anonimo ha detto...

Mastella era già nell'inchiesta, stava per ricevere l'avviso di garanzia...
Interessante articolo apparso su "IlQuotidianodellaCalabria"
http://www.ilquotidianodellacalabria.it/primapagina/calprimopiano.pdf

da salvare e pubblicare sul blog!

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi..questo blog è itico.. complimenti a chi lo ha ideato!

perchè da ora in poi invece di dare importanza al pastellone nazionale con richieste e domande argomentate non gli inviamo una sola frase sintetica di quasi tutti i commenti?

del tipo

E' FINITA

A CASA

DIMISSIONI

fatemi sapere possiamo già farlo da stanotte..basta una o due volte tutti insieme..
tanto lui è a ballarò e al suo rientro si trova questa bella sorpresa...

fatemi sapere..

Giorgio da Sassari

Francesca ha detto...

mastella non vogliamo insultarti e basta, fra un insulto e l'altro non hai capito che quello che vogliamo sono le TUE DIMISSIONI. Siamo tanti ad essere esterefatti dalla incapacità con cui svolgi il tuo lavoro, siamo seriamente preoccupati dei dann che fai ricoprendo un ruolo che spetterebbe a uno che non parla come un bambinone di tre anni!!!
DIMETTITI!

Anonimo ha detto...

raga ho un amico di ceppaloni...è stato a casa di Mastella. MAstella ha mezza Ceppaloni,ha delle ditte in quella città dove ci "infila" amici di amici. Dice che non conta un cippolo ma la mente è la moglie che gli scrive tutti i discorsi. I figli poi ormai sono l'ombra del babbo. Saluti
p.s. anche io ho scritto sul blog del merdone , educatamente ma non risponde. allora lo dico qui.........vaffanculo clem clem

EMERGENZA DEMOCRATICA ha detto...

Siete interessati ad aiutarci a raccogliere le firme per una legge popolare che riduca drasticamente i costi della politica, eliminando gli sprechi, ponendo i problemi dei cittadini al centro dell’agenda politica e favorendo un radicale ricambio della classe dirigente?

Allora venite a visitare il nostro blog:

emergenzademocratica.blogspot.com

Margherita ha detto...

ok allora tra mezzanotte e mezzanotte e un quarto tutti a postare sul blog del mastellone questa semplice frase:



A CASA!!!



in lettere maiuscole mi raccomando

Pellegrino Mastella ha detto...

Come si permette questo de magistris di indagare su di te madre clemente mastella da calcutta e allora via, spostiamolo così continui a fare i cazzi tuoi e anche i nostri.
bravo papà continua così, mangiamoci tutto come sempre, a proposito ho un amico che vorrebbe andare a lavorare all'italprint, telefoni tu o telefono io?
con affetto il tuo pellegrinuccio,
ma VAFFANCULO

Tumore ha detto...

1_Non puoi più nasconderti clementino, ogni commento postato qua viene incollato anche sui blog specchio, nei quali sono in bella mostra centinaia di commenti del tutto leciti, senza troppe parolacce (e comunque magari fossero [NON SIANO!!] un cazzo e un vaffanculo i problemi dell'italia) e con moltissimi argomenti.
1b_Se una persona la insulta in maniera becera e senza senso.... embè? è adulto e vaccinato no? la censura combatte la sua paura, combatte proprio gli argomenti, ne sono convintissimo
2_Grillo non chiede la registrazione al blog.... Grillo offre una NEWSLETTER, tu dai la mail e lui ti avvisa, appunto per mail, quando esce un nuovo post. Invece il commento richiede solo mail e nome e cognome.
Informarsi prima di parlare è un'ottima abitudine.
3_De Magistris, io ho 26 anni, e voglio dirti una cosa: sei un eroe. Ne abbiamo avuti altri in Italia, come te sono stati riempiti di merda, quindi uccisi e in seguito battezzati eroi. Mi auguro che con te ci si svegli prima.

massimo ha detto...

Gentile dipendente Mastella,
le ho lasciato nel suo blog un commento chiedento il suo parere circa le nuove disposizioni per l'utilizzo dell'aereo di stato.
Certo che non pubblicherà il mio post volevo offrirle un lavoro come operaio adetto alla bonifica del Dal Molin auspicando che la sotto ci sia ancora qualche grossa bomba inesposa da 50 anni ...che aspetta solo il momento giusto. =:)

Anonimo ha detto...

ITALIANI!!!!!!

non c'è niente da fare siamo in mano a dei pazzi scatenati e prepotenti. Spero che tutte le maledizioni che gli mando in ogni momento della giornata servano a qualcosa. L'unica cosa sensata serebbe quella di lasciare questo paese di merda per non vederli mai piu. Purtroppo grazie a questi parassiti l' italiano non è ben visto da nessuna parte....e ti credo...in quale altro paese "civile" in parlamento ci sono dei pluripregiudicati e condannati???? Solo qui in Italia....

Segnalatore ha detto...

http://prodi.splinder.com/

la fame avanza inesorabile in questo paese... ha detto...

che noia!!! le solite critiche ai nostri bravi e amati politici...ormai questo sembra lo sport più praticato dalle genti italiche...basta avere solo pazienza: tra qualche anno questo Paese farà la fine dell'Argentina e ci troveremo tutti per strada alla conquista di un pasto per sopravvivere e allora si che questa gente di merda che ci governa salderà il conto e per tutti sarà moooolto salato!!!!!!

Azzurra ha detto...

Ma come caxxo fate a trattenervi leggendo certe michiate?? Io mi reputo una persona corretta ed educata ma credetemi che mi vien voglia di prendere un fucile e farlo fuori!!
CLEMENTE VATTENE!!!!!!!!!!!!!!!!

Azzurra

Stefania ha detto...

Io sono d'accordo con la proposta che ha fatto Giorgio di scrivere nel blog di Mastella una sola frase, senza insulti. Sono tornata in questo blog per proporre un'altra idea, simile a quella che ho appena letto. La mia idea era di fargli trovare una marea di post in bianco, oppure con la scritta CENSURATO. Ma continuiamo a postare la copia anche qui, così vediamo in quanti siamo, qualunque messaggio decidiamo di lasciargli.
Alla prossima!
Avevo scritto anche io, l'altra sera, un commento al Senatore senza insulti e senza parolacce, ma non sono stata scelta...perchè, perchè perchè Mastella non mi ha scelta??????????????? Ah, me tapina, me disperata! :D :D :D

Anonimo ha detto...

Stasera il buffone è a ballarò... vediamo cosa riesce a partorire al sua mente... nel frattempo organizziamoci!

Stefania ha detto...

Ho lasciato questo post nel blog del Senatore:

"CENSURATA......................................................................................................................................................................................................."

Anonimo ha detto...

Povero Bastella, ormai è alla frutta

Il piccolo creatore ha detto...

Mi permetto di trascrivere una mia parodia dedicata all'onorevole Demente, potete anche sentirla qui: http://iomenestrello.splinder.com/post/12087808

Tanti Posti
Se per caso cadesse Prodi io mi sposto un po' più in la
e mi accordo con Casini che di regole non ne ha
le urne sono una roulette, i miei numeri tu li sai
la mia faccia è una moquette dove tu ti ci siederai

ma girando la mia terra io mi sono convinto che
non c'è destra nè sinsitra se al senato il mio posto c'è

com'è bello prender voti da trieste in giù
come'è bello prender voti io son pronto e tu

tanti posti a chi a Ceppaloni sta
tanti posti al comune e alla sanità

com'è bello prender voti da trieste in giù
l'importante è stare sempre con chi poi va su
e se cadiamo allor sai che si fa
formi un altro governo che problemi non ha


tutti dicono la politica è corruzione ed ipocrisia
ma per uno che ce magna tutto il resto che vuoi che sia
tante volte il trasformismo è la strada per la virtù
governare governare e guadagnare sempre di più

ma girando la mia terra io mi sono convinto che
non c'è destra nè sinsitra se al senato il mio posto c'è

com'è bello prender voti da trieste in giù
come'è bello prender voti io son pronto e tu

tanti posti a chi a Ceppaloni sta
tanti posti al comune e alla sanità

com'è bello prender voti da trieste in giù
l'importante è stare sempre con chi poi va su
e se cadiamo allor sai che si fa
formi un altro governo che problemi non ha


com'è bello prender voti da trieste in giù
come'è bello prender voti io son pronto e tu

tanti posti a chi a Ceppaloni sta
tanti posti al comune e alla sanità

com'è bello prender voti da trieste in giù
l'importante è stare sempre con chi poi va su
e se cadiamo allor sai che si fa
formi un altro governo che problemi non ha

Massimo Compagnino ha detto...

Onorevole Mastella,
in merito alla disputa linguistica odierna, che evidentemente Le sta a cuore più della sorte del dott. De Magistris e dello sgomento che il Suo trasferimento suscita nei cittadini che ne apprezzano il lavoro, confermo che la Sua frase non è corretta. Poiché
- sia a voler considerare la Sua frase come una proposizione ipotetica subordinata con principale inespressa (si comportano come se io fossi l’emblema del male)
- sia a volerla considerare come una principale (retorica) per indicare irrealtà (fossi, forse, io l’emblema del male?),
in ogni caso, l’unico tempo corretto è il congiuntivo imperfetto e non il presente (Serianni, L., Grammatica italiana; italiano comune e lingua letteraria, Torino, UTET 1989, pag. 476; A.L. Lepschy / G. Lepschy, La lingua italiana. Storia, varietà dell'uso, grammatica, Milano, Bompiani, 1981, pp. 202-206; Jensen, B.L. (2003), Il congiuntivo nel sistema verbale italiano, in N. Maraschio e T. Poggi Salani (a cura di), Italia linguistica anno Mille Italia linguistica anno Duemila, Atti SLI 45, Roma, Bulzoni, pp. 581-591; vedi anche http://it.wikipedia.org/wiki/Congiuntivo_imperfetto).
Adesso può rispondere per favore sui motivi per cui il dott. De Magistris deve essere trasferito d’urgenza?
Distinti saluti
Massimo Compagnino

Anonimo ha detto...

io non diventero' craxi o biagi....ma cosa vuol dire?
stai offendendo l'ntelligenza umana

Stefania ha detto...

ah, ecco perchè la moglie parla inglese, è di origine americana ed è pure una bella donna!!!
ma che palle questa puntata di ballarò, la potevano chiamare Mastellò..............

Marko ha detto...

Sto vedendo la patetica difesa che Mastella ritiene di dovere fare in TV. Non lo applaude nessuno.
... che schifo ... poi un altra trasmissione dove si parla di Grillo in sua assenza. Bah. Mi viene da vomitare.

Anonimo ha detto...

Ma lo state guardando su RAI 3?
É scandaloso, vergognoso, si dice di non offendere ma questo maleducato corrotto babbuino.
Lo giuro, il giorno che lo vedo in galera regalo metá del mio stipendio ad un'orfanotrofio!!!

Anonimo ha detto...

ha ha ha ridicolo come cerca di difendersi sulla pensione da giornalista..

Elio Mastella ha detto...

Ma quel porco di mio padre fa davvero schifo se dice che siete in duemila ogni sera a scrivergli e poi però ne può pubblicare solo sei o sette.
Papà è tuo figlio che t parla:
ma VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Anonimo ha detto...

Veramente indegno Mastella, certo che nell'enciclopedia sotto la dicitura faccia tosta non potrebbe rendere meglio nient'altro che la sua faccia...

Anonimo ha detto...

Fra poco piange in diretta ah ah ah...se continua così si suiciderà...ah ah ah...

Anonimo ha detto...

Ma secondo voi é azzeccato il paragone "Mastella ministro della giustizia equivale a barricardare un bambino in pasticceria e dirgli: non toccare niente 'che ti viene il mal di pancia!"
BUFFONE clEMENTE

Anonimo ha detto...

Ok Margherita, tra mezzanotte e mezzanotte e un quarto io ci sarò a postare sul blog del mastellone questa semplice frase:



A CASA!!!



in lettere maiuscole mi raccomando
paola moras

Anonimo ha detto...

andate a vedere che commenti a pubblicato!!!! c'è da rotolarsi per terra

Pierluca ha detto...

Ministro Mastella, dal momento che il costante leit motive di questo blog è il difendersi da presunti attacchi anonimi voglio esprimerle e sottolineare la poca stima che nutro nei suoi confronti e il senso di vergogna e rammarico che mi attanaglia per aver votato un governo di cui Lei, testimone di nozze di un mafoso, nota banderuola della politica italiana, acchiappapoltrone privo di alcuna competenza, è Ministro della Giustizia, carica che ahimè meriterebbe figure di ben altra statura.
Come vede ho il coraggio di firmarmi.
Pierluca Ferretto.

Simona ha detto...

Ma è eticamente giusto che questi malfattori di cui clEMENTE e' la più bassa espressione non accettino di rispondere alle domande? Se floris che già di suo non è abituato a farne ,viene zittito da clMENTE ogni volta che gli balena in testa la balzana idea di fare una domanda gli spettatori non capiscono nulla. Capiscono solo che quando uno come clMENTE parla poi si deve applaudire e dire che HA RAGIONE (floris ha fatto così stasera, testuali parole dopo che clMENTE gli ha detto" a lei qualcuno lo avrà messo qua"). Non ammettono le proprie responsabilità nemmeno davanti all'evidenza, ci sbattono in faccia la nostra stoltezza , dice clEMENTE " eh ma a noi ci votano , a me e a mia moglie , significa che siamo simpatici". La rete clientelare di clEMENTE è enorme, quelli del nord non possono nemmeno immaginarla, qui in campania farsi raccomandare da lui significa lavoro sicuro per sempre,ma di questo non si può parlare se no pare brutto, vero rai tre? vero ballarò? vero floris? vero lacchè vari che girate per lo stivale? Che triste questo paese,non c'è speranza, non c'è vita.

P.S clEMENTE dice che non finirà come biagi o come craxi in esilio...

La vergogna, il pudore o l'onestà non appartengono a clEMENTE mastella. Si è preparato un copione da recitare ma gli italiani si sono stancati. Ricordatevelo tutti. Si sono stancati gli italiani.

Anonimo ha detto...

Io voglio sperare che dopo la figura fatta stasera a Ballaro' abbia almeno la decenza di dimettersi domattina, che qualcuno dica qualcosa a quell'uomo.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 278   Nuovi› Più recenti»