mercoledì 19 marzo 2008

Le ultime parole famose


19 feb. (Adnkronos) - "Chi ha detto che voglio candidare mia moglie? Non la candido, se andiamo assieme agli altro no, lo ha dichiarato anche mia moglie. Sono cattiverie che vengono messe sul mercato della politica per alimentare l'idea di un partito familista", ha aggiunto il leader dell'Udeur smentendo anche le candidature di altri parenti.

12 Mar. (Il Mattino) -
[intervista a Mauro Fabris, ex deputato della Cosa Marrone ed ex fedelissimo di clEMENTE] Cosa prevedeva l’accordo con Berlusconi? «Dieci deputati e un impegno a sostenere i gruppi dell’Udeur. Firmato, però, prima dell’annuncio del partito unico». Si è svolta poi una trattativa tra lei, Letta e Brancher. «Il 29 febbraio le trattative prevedevano ancora 10 posti nel Pdl, scesi poi a sei. Si va avanti per tutta la settimana e s’interrompe tutto giovedì notte perché Mastella avanza richieste inaccettabili» Quali? «Inserire in lista la moglie Sandra o il figlio, per forza uno dei due. Ovviamente, ci rispondono picche e Mastella manda tutti a quel paese lasciandoci letteralmente a piedi».

Altre notizie su Fabris: qui

245 commenti:

1 – 200 di 245   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Sciolta l'associazione familiare a delinquere !

tonno palmera ha detto...

ma non vi rendete conto che siete passati, superati, inutili ...
ormai mastella è morto (metaforicamente parlando) e voi state ad attaccarlo come se stesse ancora in auge!
Oggi i nemici sono ben altri, ed è contro questi che deve rivolgersi la nostra rabbia ed il nostro disprezzo, primo fra tutti tonino tin tin di pietro, il grande ipocrita!

Anonimo ha detto...

TONINO il "cane" armato del "pistola" W.V.

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti!

Caro Tonno Palmera, se non ti interessa clEMENTE, perché vieni su questo blog? Inventatene uno tu tipo massacriamotintindipietro.blogspot.com e vedi se c'è qualcuno qui che ha voglia di farti compagnia.

A noi del Mastella fan club interessa moltissimo quello che riguarda il nostro eroe, soprattutto interviste come questa a Fabris.

A proposito ragazzi, ma mi sono persa un pezzo: che fine ha fatto Fabris adesso che l'UDEUR non esiste più? Dove è andato? Chi l'ha accolto a braccia aperte? Mi rifiuto di credere che un politico con tale levatura (im)morale possa stare fuori dai giochi.

Qualcuno mi sa rispondere?
Grazie

Simo

Anonimo ha detto...

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/campania/politica/articoli/2008/03_Marzo/11/mastella_resa_conti_soldi.shtml

Anonimo ha detto...

Simo,
rimane presidente di Lega Pallavolo serie A Femminile!

Anonimo ha detto...

grandissimo blog, complimenti continuate cosi sempre all'erta, se dovesse tornare al governo un soggetto del genere sarà la volta buona che espatrio.

ceciliametelladalmatica ha detto...

Clemente clemente clemente ma chi e'peggio di lui?

MIRKO ha detto...

Questa per me è una balla bella e grossa.Figurati se Mastella rinuncia a candidarsi perchè non gli prendono moglie o figlio...Piuttosto divorzia o ammazza la prole!!
Fabris inventatene altre...

Anonimo ha detto...

Oggi hanno arrestato per voto di scambio La Rupa, consigliere regionale calabrese ex Udeur, appoggiato dalla 'ndrngheta alle elezioni del 2005.

Quando si dice il Campanile.....

ciarrapico ha detto...

weltroni su bolzaneto "accertare responsabilità politiche" ...
il comunista ha gettato la maschera: è un amico degli sfasciavetrine ed un nemico della polizia!

Anonimo ha detto...

Vorrei spiegare perché non voterò il PD, cercando di trovare qualcuno che riesca a farmi cambiare idea. Sono un convinto sostenitore del centrosinistra. Non perché mi piaccia la sua zona più centrale, ma perché la sinistra da sola in Italia non ha mai
avuto un seguito tale da poter garantirsi la possibilità di governare. L’alleanza col centro rappresenta dunque l’opportunità per pensare a programmi più ampi e comuni, ma soprattutto condivisi e appoggiati da un consenso popolare abbastanza ampio da poter governare il Paese. Sulle ragioni per le quali la cittadinanza che avrebbe grossi vantaggi da una politica di sinistra non voti a sinistra non mi soffermo qui; ma, tant’è:
il centro è più rassicurante e rappacificante -col mondo e con Dio- e raccoglie più consensi delle estremità. D’altronde, rimanere solo ed esclusivamente una forza di opposizione, pur di restare fedele a tutti i propri principi, inflessibilmente, è quanto meno deprimente: si deve pur auspicare di poter agire per cambiare qualcosa e non solo favoleggiare il Paese delle Meraviglie, no?
Veltroni ha perso un’ottima occasione per fondare il primo vero e grande partito di centro-sinistra in Italia, raggruppando le migliori forze di centro e le più gettonate e praticabili proposte di sinistra, concordando un programma semplice e condiviso, oltre che realizzabile, lasciando fuori le iniziative troppo moderate e troppo estremiste per garantirsi lunga vita e governabilità.
Ciò che ha fatto Veltroni è invece ben altro: ha dichiarato di voler correre da solo, tagliando i ponti a ogni possibile intesa con la Sinistra-Sinistra, con i Verdi, con i Socialisti; in pratica, con le forze politiche che potevano rappresentare un riformismo di sinistra in uno schieramento di centrosinistra. Ha annesso l’Italia dei Valori come lista collegata, poi ha candidato nove Radicali dentro le sue liste, dimostrando non già di voler correr da solo, ma soltanto di volersi distinguere dalla Sinistra. Ha eliminato dal proprio dizionario i termini Sinistra e Centrosinistra, definendosi come partito “nuovo” e “riformista”, esattamente come fanno tutti gli altri partiti. Ha stilato un programma che, a detta di tutti, è parecchio simile a quello dei presunti avversari,
confondendo i forse pochi elettori che magari avevano deciso di votare a partire dalla lettura dei punti programmatici. Ha candidato di tutto, dai teodem ai laici, dagli industriali agli operai, dai garantisti ai giustizialisti, in nome di una logica del “ma anche” che nega senso ad ogni dialettica di tipo bipolare. Di fatto, escludendo solo qualunque nome o slogan che richiami la Sinistra o il Socialismo europeo. Assomigliando quindi più a Sarkozy che a Royal o Zapatero, e più a Clinton che a Obama.
Tutto potrebbe dunque far pensare a una logica da Grande Coalizione alla tedesca, a un accordo col PDL per far insieme “solo” le riforme condivise, che a guardare i programmi sono tante, forse i tre quarti dei rispettivi programmi! Se fosse così, io e chi come me si senta di Sinistra, non potremmo che sentirci opposizione, rappresentati da tutta la Sinistra rimasta fuori dal PD. Quindi, tanto vale farla crescere il più possibile, questa Sinistra. Ma persino se non fosse così, e Super Walter si rendesse alla fine conto di aver bisogno della Sinistra per governare o per opporsi alle destre –ma reputo ciò un’ipotesi ben distante dal reale- allora sarebbe ancora più utile rinforzare al meglio la Sinistra, così da farla contare di più.
In entrambi gli scenari, dunque, il voto a Sinistra appare tutt’altro che inutile, almeno per chi, come me, ritiene che la Sinistra non abbia affatto esaurito il suo ruolo storico, come si nota dalle condizioni dei lavoratori e come, per fortuna, sta emergendo dagli orientamenti europei e non solo.

Roberto

Anonimo ha detto...

ahahahhahahahhah! MERAVIGLIOSO!

Melina2811 ha detto...

In occasione delle prossime festività pasquali, formulo a tutti i blog sui quali passo, i miei più sinceri auguri per una Felice Pasqua. Maria

Anonimo ha detto...

Con La Rupa salgono a cinque gli eletti all’assemblea finiti in manette.
Franco La Rupa è il quinto consigliere regionale della Calabria arrestato dal 2006 ad oggi. Il primo consigliere a finire in manette è stato nel dicembre del 2006 Dionisio Gallo, dell'Udc, coinvolto in un'inchiesta, denominata Puma, che faceva riferimento al periodo in cui, nella precedente legislatura, era stato assessore regionale alla Forestazione. Gallo, accusato di corruzione, è imputato nel processo scaturito dall'operazione e per lui i difensori, dopo che il pm ha chiesto la condanna a dieci di reclusione, hanno fatto richiesta di rito abbreviato. Poi è toccato a Franco Pacenza, finito in manette nell'agosto del 2006 con l'accusa di concussione all'epoca in cui era capogruppo dei Ds. La vicenda giudiziaria che ha coinvolto Pacenza, che venne rimesso in libertà pochi giorni dopo l'arresto dal Tribunale del riesame di Catanzaro, si è però definitivamente conclusa con l'archiviazione da parte del gip del procedimento penale avviato nei suoi confronti, in accoglimento della conforme richiesta fatta dalla Procura della Repubblica di Rossano. Il 28 dicembre scorso è stato arrestato il consigliere Domenico Crea, della Dc per le autonomie, coinvolto in un'inchiesta su presunti finanziamenti illeciti nel settore della sanità privata. Crea è tuttora detenuto in carcere. Il terzo consigliere arrestato è stato Pasquale Tripodi, coinvolto il 13 febbraio scorso in un'inchiesta condotta dalla Dda di Perugia su presunte infiltrazioni della 'ndrangheta in alcune imprese in Umbria. Tripodi e' stato successivamente rimesso in libertà dal tribunale del riesame di Perugia, che ha definito illegittimo il provvedimento restrittivo emesso nei suoi confronti. Una situazione decisamente difficile quella che si sta vivendo all’interno del Consiglio Regionale che deve registrare oltremodo una serie incredibile di indagati. Soggetti sottoposti ad indagini, alcune conclusesi e altre in pieno svolgimento e che hanno creato nei mesi scorsi un certo imbarazzo dell’intero consiglio agli occhi dell’intera opinione pubblica calabrese e nazionale. Più volte, infatti, la Calabria è balzata agli onori della cronaca per i fatti giudiziari cui è legata l’assemblea legislativa regionale.

AMICI DI MASTELLA!

Anonimo ha detto...

Napolitano dice che i politici non sono fannulloni (o forse guadagnano troppo e hanno troppi benefits considerato quello che fanno), queste sono le vere ultime parole famose!

Tonno maruzzella (+ buono di tonno palmera)

riki ha detto...

Roberto,
sono veramente contento perchè tu, come me, non voterai PD !
Veltroni ha tradito la sua natura politica di amico degli operai, passando sopra i suoi stessi ideali anzi passando all'altro versante;
nel suo programma c'è tutto ed il contrario di tutto!
operaio ed imprenditore
vaticano e radicali.

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti!

Caro Tonno Maruzzella, grazie per averci ricordato le deliranti dichiarazioni del nostro amatissimo presidente della repubblica. Meno male che c'è lui a dirci che i politici non sono degli imbroglioni fancazzisti, altrimenti chi se ne sarebbe mai accorto?

Faccio di più, per evidenziare ancora meglio la serie di cazzate che sta sparando il nostro nonnetto presidente (lui che ha più del triplo dei dipendenti della Regina Elisabetta, alcuni dei quali impiegati solo a caricare gli orologi a cucù) cito testualmente: «Il voto non è mai inutile», ha detto il presidente della Repubblica. «Ciascuno - ha aggiunto - dà il voto, secondo la sua valutazione, il suo giudizio, al partito che ritiene più vicino, più affine, o più importante ai fini del rinnovamento politico del Paese».

Grazie presidente, la mia valutazione su ciascuno dei candidati è pessima, il giudizio pure, non vedo partiti vicini a me e al mio modo di pensare, tanto meno affini, tanto meno importanti ai fini del rinnovamento politico del paese.

E quindi... la beauty farm mi aspetta!!!

Buona giornata,

Simo

MIRKO ha detto...

Quantu me piasce il mio presidente...quante cose saggìe egli disce...quanto m 'appiglia la sua dichiarazione qualunquista sul qualunquismo...mò me ne spetto una fanculista sul fanculismo...una demagogica sulla demagogia...una demucratica sulla demucrazia...

Quantu me piasce 'u mio presidente.

Anonimo ha detto...

Ecco riassunti i privilegi dei parlamentari:

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=204&ID_articolo=41&ID_sezione=434&sezione=

e poi non dobbiamo considerarli come avidi fannulloni???? Ok, allora sono ladri legalizzati.
Fanno tutti schifo.
Ketty

Anonimo ha detto...

Regione Campania, mazzette all'americana
Spot con mazzetta? Anche sulle attività per promuovere l'immagine della Campania nel mondo spunta l'accusa di corruzione. A partire proprio da quella lussuosa sede di rappresentanza nel cuore di New York che è sempre apparsa come uno spreco: solo nel 2004 è venuta a costare un milione e centomila euro. I magistrati napoletani hanno arrestato Elio De Rosa, titolare della Cosmofilm: la società che ha vinto l'appalto per la promozione della Regione e ha realizzato i video per le campagne pubblicitarie destinate a sostenere l'immagine della Campania. Il mandato di cattura riguarda le iniziative realizzate dalla Cosmofilm a New York: De Rosa sarebbe accusato di corruzione, associazione per delinquere e frode nelle pubbliche forniture. Con lui sono sotto inchiesta due dirigenti della Regione: l'ex responsabile della sede newyorchese, che si è dimesso dall'incarico dopo l'apertura dell'istruttoria, e l'ex responsabile del settore stampa, entrambi nominati da Antonio Bassolino. Anche in questo caso, c'è da interrogarsi sul silenzio della politica e della cosìdetta società civile di fronte a sprechi manifesti da anni: la Corte dei conti già nel 2005 aveva denunciato le spesi folli dell'ambasciata campana negli States. Eppure i viaggi di rappresentanza dell'assemblea erano proseguiti: nel'ultima delle sue trasferte transatlantiche SANDRA LONARDO MASTELLA riuscì a spendere ben 59 mila euro, vantandosi di averne risparmiati 6 mila rispetto al budget stanziato. Ma il capitolo più impressionante delle accuse riguarda le iniziative assurde finanziate con i soldi dei contribuenti. Spicca la mostra sulla "ceramica artistica di San Lorenzello e dell'intarsio sorrentino" allestita nella Grande Mela nel settembre 2005 con un investimento di 300 mila euro e nessun visitatore. Scrissero due ispettori, mandati dalla stessa Regione: «È un fallimento, non è stata visitata da nessun operatore di settore nè dal pubblico». Perché allora si continuava a consegnare la gestione di questi eventi alla stessa azienda? Una spiegazione secondo i magistrati può venire da quelle consegne che venivano ritirate dall'allora numero uno della comunicazione regionale: «Quanto pattuito, una busta pallinata, tutto sigillato, anonimo». E dentro 10 mila euro in contanti.
www.spreconi.it

Anonimo ha detto...

Non saranno fannulloni (risata), ma avidi lo sono di certo!
C'e' troppa gente che vive di politica in Italia.

speriamo in un epidemia che colpisca solo i politici, d'altronde sperare non costa nulla.

ciao Cat

Ex Sen. On. Mastella Clemente ha detto...

in arte CEPPALIMAHL, vi dedica una canzone scritta da isso stesso che spero voi cantassero ogni mattina nella speranza di un mio ritorno che son sicura non possa sia essere un male per l'italia tutta e soprattutto di ceppaloni.
Ecco il testo scritto da me istesso:





CEPPALOMAHL
The never ending story


Turn around, look at what you see.
In her face, the mirror of your dreams.
Make believe I'm everywhere, living in your eyes.
Written on the pages is the answer to a never ending story.

Reach the stars, fly a fantasy.
Dream a dream, and what you see will be.
Lives that keep their secrets will unfold behind the clouds There upon
the rainbow is the
answer to a never ending story.

Story

Show your fear for she may fade away.
In your hands the birth of a new day.
Lives that keep their secrets will unfold behind the clouds
There upon the rainbow is the answer to a never ending story.

Never ending story.
Never ending story.
Never ending story.






La Storia Infinita



Fai un giro
guarda bene quello che vedi
nel suo volto
lo specchio dei tuoi sogni

credici, io sono ovunque
vivo nei tuoi occhi
é scritto nelle pagine
é la risposta ad una storia infinita
(aaah, aaah, aaah)

Raggiungi le stelle
Fai volare la fantasia
Sogna un sogno
e quello che vedi sarà realtà

Rit.:
Vite che nascondono i loro segreti
verranno svelati dietro le nuvole
e là sopra l'arcobaleno
é la risposta ad una storia infinita
(aaah, aaah, aaah)

Storia
(aaah, aaah, aaah)

Non mostrare paura
per lei che forse scomparirà
Nelle tue mani
la nascita di un nuovo giorno


Questo è lu testo , ora ve fornisco pure li dati musicali detti note:

La, la , si, la , la ,la , do, do , si , la , mi bemolle, si, re, do,do, sol , sol diesis, jumpy, la mi re do (tutto d'un alito) , mi , la , no , ro,ma ,ro,vi,go, la ,la,la,la.

Si può cantare anche con la chitarra in mano, con la vostra bella moglie affianco.
Iu ken pley wit keyboard on iour man , with i'm my wife.

Cordialmente saluto.
Vs Ex Sen On

Anonimo ha detto...

keyboard=chitarra?

tastiera

Anonimo ha detto...

definireste Napolitano:
il presidente dei Fannulloni ?

Anonimo ha detto...

FANNULLONE = NULLAFACENTE

Il PENSIONATO VELTRONI E' FANNULLONE ?
E DA QUANDO ?

Ex On Sen Mastella ha detto...

Iu nella mia Keyboard ho il tasto che lo premo e fa il suono di chitarra, quindi deduco assai che keyboard è chitarra e un sacco di altri instrument. Pensavo fosse una cosa diffusa anche da noi e non solo in english. My wife (i'm) very piace suono di mia keyboard e soprattutto il testo di questa canzone che ho scritto in sole due legislature full time. Ora che sono a casa a grattarmi la rava e la fava , sto imparando molto meglio assai l'inglese per diventare ministru degli esteri vostro e di tutta ceppaloni .
Stay tuning bicos ai'm bek (end my wife)

Anonimo ha detto...

MI AVETE CONVINTO!!!!!!!!! IO NON VOTO

Anonimo ha detto...

io voto Giglioli quello del blog che parla di Fabris!! Sto ancora ridendo per tutte le caxxate che ho letto!! E l'articolo su Rutelli e' allucinogeno!!


ciao Cat e buona Pasqua

Anonimo ha detto...

Domenticavo di fare gli auguri di PAsqua al Ceppy: Auguri Mastella! Sono sicuro che ci sara' una bella sorpresa nell'uovo!
La "cassa" dell'Udeur, un biglietto di scuse da parte di Fabris e Satta o un nuovo avviso di garanzia?

ciao Cat

Anonimo ha detto...

Buona Pasqua a tutti!
Vostra
Simo

ex on sen vs affezionatissimo ha detto...

Per onorare il Signore a cui sempre mi ispirassi nella mia concettualità di centro destro e sinistro, vogliate tutti rendervi partecipi alla via crucis che percorreremo tutti noio assieme con i migliori interpreti .Lo sottoscritto nella parte di gesù , Fabris e Cusumano nella parte dei due ladroni, la mia santa donna Sandra nella parte della Maddalena , mio figlio Pellegrino as im self che fa lu pellegrino. Se piagne e se prega per tre giorni consecutivi dopodechè nun ve perdessero la parte più bella del film: la mia resurrezione con tutta Ceppaloni illuminata di raudi, petardi e li migliori giochi d'artifizio.
Vi aspettiamo numerosi, io mia family e tutta ceppaloni che sempre devota mi fu.

Anonimo ha detto...

In questi giorni in Calabria alcuni candidati alle elezioni politiche stanno facendo la campagna elettorale all’insegna dell’antimafia, quasi a voler dimostrare che l’emergenza ‘ndrangheta è emersa solo dopo l’approvazione unanime, da parte della Commissione Parlamentare, della relazione su questa organizzazione criminale. Qualcuno forse ritiene di poter porre il vessillo dell’antimafia sul proprio simbolo elettorale, immaginando così di raccogliere consensi, senza rendersi conto che nel frattempo la ‘ndrangheta continua a spadroneggiare, a gestire le sue attività illecite e a colludere “tranquillamente” con il potere politico ed economico.
Qualche quotidiano calabrese, in barba alla “par condicio”, sembra essere diventato di “proprietà” di singoli candidati.
Non sarà certamente una relazione sulla ‘ndrangheta, peraltro non coraggiosa fino in fondo, ad abbattere il fenomeno e le sue collusioni. Non si può essere “garantisti” quando si siede in Parlamento e poi pensare che siano sufficienti gli “sbandieramenti acclamati” per mettere da parte i mafiosi.
La moralizzazione della politica non può avvenire solo attraverso codici etici, certamente positivi come proposte, ma del tutto inefficienti perché privi di qualsiasi tipo di sanzione. La moralizzazione della politica deve essere supportata da iniziative legislative utili ad abbattere quel “patto scellerato e perverso” tra mafia e politica che nasce quasi sempre, e gli interventi giudiziari di questi giorni, me ne danno ragione, durante le campagne elettorali.
Ed allora, perché, ad esempio, i rappresentanti del PD, dell’Arcobaleno e dell’IDV, maggioranza nell’attuale Parlamento, non hanno convertito in legge la proposta “Lazzati”, da me ripresentata alla Camera dei Deputati nel maggio 2006, e che avrebbe impedito in concreto l’intreccio perverso che, proprio nel momento elettorale, si realizza tra potere mafioso e uomini politici, con effetti devastanti sulle Istituzioni e sulla loro credibilità.
Perché votare per l’indulto che ha finito col favorire anche qualche mafioso.
Perché non approvare l’abolizione del patteggiamento in appello per i mafiosi.
Perché non abolire gli sconti di pena per i mafiosi.
Perché non rendere efficiente la normativa sul voto di scambio.
Perché non approvare una legge sull’inversione dell’onere della prova, necessaria per aggredire i patrimoni illeciti, quasi tutti affidati a prestanomi.
Perché non abolire il gratuito patrocinio per i mafiosi.
Perché, perché, perché………
Non ci si può ricordare della lotta alla mafia solo in campagna elettorale e continuare a garantire un Consiglio regionale la cui maggioranza sembra essere divenuta tale con il supporto elettorale della ‘ndrangheta, per come continua ad emergere dalle varie inchieste giudiziarie.
Non ci si può ricordare della lotta alla mafia solo in campagna elettorale e contemporaneamente lasciar apparire la sanità condizionata dalla ‘ndrangheta solo in provincia di Reggio Calabria, con l’unico fine di non aiutare ad emergere le responsabilità dei soliti “intoccabili”.
Non ci si può ricordare della lotta alla mafia solo in campagna elettorale senza essersi spesi per indagare sulle vere motivazioni che hanno portato al delitto Fortugno.
Non ci si può servire dell’antimafia senza impegnarsi per garantire la sicurezza dei cittadini e la dignità di tutti gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine che quotidianamente, e con grande difficoltà, prestano il loro servizio a tutela di tutti.
La battaglia contro il potere mafioso la si fa sul campo quotidianamente, senza chiudere gli occhi dove conviene, con la consapevolezza di apparire, a volte, impopolari, ma con la certezza di essere garanti dei cittadini onesti.

On. Angela Napoli
Componente Commissione Nazionale Antimafia

Taurianova, 20 marzo 2008

Probabilmente a molti di voi non interessano queste battaglie, ma a noi calabresi che viviamo in un territorio dove ogni giorno è Pasqua, perchè ogni giorno c'è una sorpresa che non ha limiti umani (vedi l'arresto di La Rupa UDEUR, di un ufficiale dei carabinieri e di un finanziere)abbiamo bisogno di persone come l'on.Napoli che è vero è un politico,ma non fa parte di quel folto gruppo di politici corrotti dalla politica stessa.
Tutto quello che ultimamente sta avvenendo in Calabria lo aveva già annunciato De Magistris, ma lui è stato allontanato per non toccare gli intoccabili amici del governo nazionale e regionale.
l'arresto di La rupa testimonia come Mastella ha preso i voti in Calabria e De Magistris forse lo aveva capito.Per i politici nazionali,gli affari sono facili e Mastella non poteva non esserne coinvolto.

AUGURONI A TUTTI DI BUONA PASQUA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Pino(CZ)

Anonimo ha detto...

Alitalia, Berlusconi chiama Prodi:
"Serve un prestito per comprarla"

Grazie a Dio ,quel pezzo di merda di Mastella e fuori dai coglioni.

......Ma cosa ne dite di Berlusconi?

Non e' la stessa merda come Mastella ?

MIRKO ha detto...

Anonimo delle 17.24 , dimmi dove hai preso quel titolo da te citato.

Berlusconi chiama Prodi
"Serve un prestito per comprarla"

Sembra scritto così che il Bellachioma chieda a Valium dei soldi in prestito...
Il Bellachioma che chiede un prestito a Prodi??!!!Eccheccazzo vuole che gli dia Prodi??Il tesoretto??!!!

MA VAFFANCULO VA

federico ha detto...

auguri di buona Pasqua a tutti, ciao

Anonimo ha detto...

dieci sono le proprietà immobiliari (terreni o abitazioni)dichiarate da Romano Prodi, 9 i fabbricati dichiarati da Vincenzo Visco, 9 da Di Pietro e 12 dai coniugi Bertinotti. Vorrei fare anch'io il comunista come Bertinotti! Perchè la casa è un diritto (acquisito ovviamente). Altro che bamboccioni, dobbiamo metterci tutti in politica per avere una casa.....in regalo o scontatissima.

Tonno maruzzella (oggi sono triste per la morte di capitan Findus)

FAUSTO BEVTINOTTI ha detto...

Cavo compagno Tonno Mavuzzella,
innanzitutto pvemetto che sono vicino a lei per la pevdita dell'opevaio capitan findus.Tva l'altvo io mi sono sempve battuto pev la sicuvezza dei lavovatovi sui peschevecci , tanto da volev pvovare di pevsona quanto pevicolo ci sia in una bavca compvandomi un piccolo 80 piedi pev navigave in libevo mare. Io come compagno non nego quanto sia dolovoso pev me non poter condivideve i miei beni mobili e immobili con voi compagni. Ma tvattasi di beni che io detengo a puvo scopo scientifico pev capive cosa c'è che non va nel capitalismo. Giuvo e pvometto che poco pvima di movive vendevò noti i visultati di questo mio espevimento scientifico che sicuvamente aiutevà la vinascita del poteve opevaio contvo la globalizzazione e lo sfvuttamento da pavte dei vicchi a danno della classe compagna.
Il vs affezionatissimo ,
Fausto.

anonimo veneziano ha detto...

Tranquilli compagni,
appena passa la proposta (paraculosa) di Bertinotti, di abolire la proprietà privata,(degli altri) le sue case saranno assegnate ai poveri....disgraziati come noi compagno Bertinotti:
Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!
vaffanculo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

anonomo veneziano ha detto...

Caro Pino,
la campagna elettorale dei politici deve essere svolta nel proprio collegio elettorale che poi dovrebbe essere il proprio territorio di residenza.

Bene fà l'on A. Napoli a snocciolare e denunciare fatti calabresi,ed anche se appare che a nessuno interessi i suoi post vengono letti da calabresi e non ed almeno da parte mia (quasi calabrese) riceve tutto l'appoggio morale .
I risultati li avremo se ci sarà continuità d'impegno di tutti quei politici e magistrati non collusi con qualsiasi tipo di delinquenza.

Anonimo ha detto...

Iniziano le beghe pre-elettorali:

Michele Placido (l'attore) contro Lombardo (PDL-MPA) da corriere.it! In sintesi Placido dice che " I politici del sud non dovrebbero candidarsi per almeno 5 anni dato che sono tutti collusi con la criminalita' organizzata".

siam messi gia' maluccio

ciao Cat

Giangi ha detto...

Uelià Cat, re dei luoghi comuni, mi sa che tu sei messo peggio però.
Almeno il Michele ha gli attributi per dire quello che pensa, anche se poi non conta un cazzo.
Sai cosa c'è, è che per esprimere la propria opinone dovrebbero dare il patentino, il pedigree capisci. Se hai un reddito superiore ai 300.000 l'anno tutto o.k. puoi dire il cazzo ceh ti pare , ma se sei terza fascia andersen e pedalare.

Power to the cool one's

Giangi ha detto...

Tel chi il bamba di venezia.

Sai che fai tenerezza. Il Berty è un grande, uno che ha capito in pieno la teoria della piramide bloccata e dentro ci sta da dio. E' un prima scelta infiltrato tra i quinta fascia come te il Berty.
Un grande ti dico.


Life is yesterday, for you, for me now!

Anonimo ha detto...

Mi piace il tuo inglese Giangi! Ma dove lo hai imparato? In una scuola di Ceppaloni con Mastella?

ciao Cat

Giangi ha detto...

Uè cat, medio assoluto, dai che uno su mille ce la fa...ma purtroppo non sei tu.

Sei il lato B di Ceppaloni Cat.

uno su mille ce la fa ; nel tuo caso uno su un miliardo bamba.

ciò il 12 metri da lucidare, invece di fare il fancazzista qua potresti rederti utile cat. Vai con lo spolverino...

Anonimo ha detto...

te lo spolvererei volentieri (ma 12 metri e' un po' pochino, D'alema ne ha uno di 18metri!), ma sono in africa al momento e tra mezz'ora in spiaggia a mostrar le chiappe chiare.

buona pasqua Giangi

ciao Cat (il medio assoluto)

P.S. come diceva Socrate "bisogna stare nel giusto mezzo"

Giangi ha detto...

pure filosofo il Cat.

12 metri è il canotto per arrivare alla barca cat.

va che ti mordono le chiappette bianche i negretti...

free yourself, subdue the others!

Anonimo ha detto...

Beh se 12 metri e' il canotto allora va bene. Ti saluto, ma ricordati che se passi dalle mie parti si puo' organizzare un safari con i negretti. Qua in Africa e' diverso, diventa prima fascia chi sopravvive a questi safari organizzati dall'uomo bianco. Ma e' divertente, e' una sorta di selezione, ma non naturale.

ciao Cat

SPO ha detto...

devo dire che è tutto molto interessante...una discussione illuminata e molto intelligente ragazzi, complimenti. Ecco, se magari la finite fareste un favore a tutti i visitatori. Grazie

Giangi ha detto...

Ma di quali visitatori parli capitano SPO, qui a parte il Cat che ormai è spiaggiato non c'è più nessuno.
Sei rimasto solo tu captain Spo, tu e il Giangi. E tra poco soltanto tu...va che genio che sei.

don't pretend too much from yourself captain.

Anonimo ha detto...

Giangi ,
hai tutto il mio ..appoggio ... da sud !

Anonimo ha detto...

Buonasera,

come scritto nel mio importante post di qualche tempo fa, dove spiegavo, in termini acessibili anche agli autori e ai fruitori di questo modesto spazio virtuale, la meccanica del modello sociale illustrrato in modo esemplare dal signor Giangi, la mia preziosa occupazione non mi lascia molto tempo libero. Ciononostante ritengo importante intervenire se non altro per chiarire alcuni principi importanti.
Ritengo infatti che concentrare i propri sforzi creativi, quando le energie creative sono scarse come nel vostro caso, su un obbiettivo; Clemente Mastella, passato ormai a miglior vita sociale, mi sembra veramente un occupazione che non esiterei a definire, rubando il termine al simpatico Giangi, da terza fascia. Vista la scarsità di risorse, dovreste piuttosto occuparvi di licheni, oppure di macchie di umidità. A che velocità si espandono? E quando non le vediamo più è proprio vero che sono evaporate o soltanto occultate? Temi scottanti come e forse più di quello scelto da voi.
Inoltre prima di iniziare il dibattitto gradirei essere informato sul reddito medio dei partecipanti, questo per sapere se uso il mio prezioso tempo con un terza fascia, nel qual caso interromperei senza dubbio la comunicazione, o con un prima scelta che natuiralmente avrebbe tutta la mia attenzione.

Cordialità
Lollo

giangi sucks ha detto...

ma quanta gente simpatica oggi sul blog. Giangi per vedere il numero dei visitatori gira la rotellina del tuo mouse e guarda il contatore in fondo alla pagina, noterai che non sono 3 ma 100 volte di più.
Gli orari dei post di giangi:
13.58
14.04
14.15
14.27
15.14
15.45
16.29

AHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH. Ma che belle giornate che passi! Ti invidio!!!! Buona continuazione.

Anonimo ha detto...

Aiaiai giangi sucks, qui abbiamo un bel problema.

Nell'elenco che fai ci sono post firmati da altre persone. Ora, o tu tiri a indovinare sospettando che si tratti della stessa persona e allora tutto o.k. anche se visti i diversi stili direi di no, oppure parli con cognizione di causa perchè hai esaminato i codici e allora hai appena commesso un infrazione caro bello mio.

Quale delle due bello? Penso che chi scrive qui sopra sia interessato alla risposta.

Anonimo ha detto...

aggiungiamo anche 17.10

Anonimo ha detto...

vendo su ebay il seguente campioniario (astenersi perditempo):
1)fazzoletto imbevuto di sudore del clem (ricamo a mano originale delle iniziali);
2)camicia sudata sottto le ascelle ed al collo (intartarata con stile);
3)sciarpa color kaki/rosso usata tanto;
4)foto di di coppia al ristorante con amici e nemici cino/americani (introvabile);
5)registrazione di una intercettazione ambiendale dove la moglie cazzia un discepolo che non si è fatto la croce penzando al clem.
6)registrazione ambiendale della corruzione per scambio di coppia.
vendesi anche separatamente.
x i punti 3 e 4 trattativa criptata.


gnam e gnam

Anonimo ha detto...

anche io sono convinto:
voto il bruco, ma anche il nano.

Anonimo ha detto...

Mastella e' come un foruncolo schifoso su un viso. Non serve a niente ma rende tutto schifoso. Se fosse una parte del corpo sarebbe un intestino, malato di cancro al colon.
Sta cercando di distribuire le metastasi in tutto il corpo. Tranquilli. Non moriremo di mastella. Siamo messi molto peggio anche senza di lui. Alitalia ringrazia mastella, gli elettori che vanno a votare con la porcata di berlusconi calderoli ringraziano mastella. Mastella MA va......te e tutta la tua famiglia. Fatti i C... tuoi. Smettila di romperci le p..... E portati dietro tutti i politici che sono al governo o all'opposizione da piu' di 8 anni.

Anonimo ha detto...

716 ore di straordinario in 2 mesi. Scandalo all'Asp di Cosenza.
22/03/08 - Cosenza

L’incredibile caso del portiere a cui è stato riconosciuto un pluslavoro impossibile. Ventuno ore al giorno di lavoro per poter arrivare a quel monte orario
Stakanovich ci mise oltre cinque ore ad estrarre 102 tonnellate di carbone con la sua squadra. Francesco De Rose, nome e cognome totemistici a Cosenza, ha lavorato 20,56 ore ogni giorno, dal 1 giugno al 31 luglio, sabato e domenica esclusi, per arrivare alle 716 ore di straordinario che l’azienda sanitaria provinciale di Cosenza gli ha liquidato. Un recordman imbattibile, uno stuntman del portierato a forte rischio di emorroidi e di ernia lombare, sempre sospinto sul precipizio dell’ufficio di frontiera. Non è uno scherzo, almeno nella forma, l’ultima notizia che giunge da via Alimena e che riporta l’orologio al 26 settembre dell’anno scorso. Con la nota protocollata al n 0023873, il direttore dell’unità operativa risorse umane, Daniele Bellusci, scrive al commissario straordinario Carmine Barbaro e gli illustra il prospetto delle ore di straordinario per il bimestre di giugno e di luglio.
Dopo avere concesso alcune centinaia di ore a qualche dipendente del protocollo generale , sottolineandone l’autorizzazione preventiva, il dirigente delle risorse umane arriva al punto cruciale, il capolavoro di algebra nominalistica, la regressione alla società preindustriale, la competizione competizione moderna e post contemporanea alle tratte dei romani, all’uso degli schiavi sulle navi ai tempi di Cartagine. “Nello stesso modo - afferma Bellusci - è autorizzato De Rose Francesco , operatore tecnico con fun- zioni di portiere presso l’ex Aias, che nei mesi di giugno e di luglio ha maturato n 716 ore di lavoro“ Come? Considerando anche le ferie non godute, questo emblema di minatore in abiti urbani ha lavorato 46 giorni in due mesi, non potendo svolgere alcuna funzione il sabato e la domenica. La divisione matematica porta a 15,56 ore il flusso quotidiano che, unito alle 5 ore e mezza di subordinazione ordinaria, fanno un totale di 21. Quindi, Francesco De Rose avrebbe dormito solo tre ore a notte non spostandosi mai, lavandosi negli uffici zonali, astenendosi dai doveri coniugali (e come avrebbe poi potuto , poverino , è facile immaginarlo) vivendo da recluso in gabbia a presidiare il fortino dell’ex Aias, unico eroe pubblico, dipendente ignoto da eleggere a nume contro gli scansafatiche della pubblica amministrazione.


POI CI DOMANDIAMO DOVE FINISCONO I SOLDI DELLA SANITA'!
IN CALABRIA NON CI FACCIAMO MANCARE NULLA!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Mastella non è "morto"
è fuoco sotto la cenere !
" FANS" occhi ben aperti !
gli stronzi vengono sempre a galla !

Anonimo ha detto...

ti sbagli anonimo delle 11.09, mastella non sta sotto la cenere ma sotto la monnezza e quando uscirà ci sarà un gran tanfo

Anonimo ha detto...

x anonimo della 12,07

due punti di vista, ma stessa sostanza; merda o monnezza petrefatta hanno in comuna la puzza !!!

Anonimo ha detto...

Siete fantastici! In attesa di nuovi episodi della mastelleide, si può aprire una sottosezione su BongoBondi?

Auguri a tutti!

Anonimo ha detto...

Secondo voi,
Bassolino devrebbe dimettersi o suicidarsi ?

Anonimo ha detto...

Auguro a tutti una serena Pasqua!!!

Approfitto per segnalarvi questo clip:
Buona Visione
http://www.youtube.com/watch?v=wqzRfUdI9ts

Nel clip c'è anke il vostro caro demente!!!hihihi
Se vi piace lasciate un commento...

Anonimo ha detto...

Mai visto un politico spegiudicato, farabutto e indecente come mastella e la sua sporca " Family"

Anonimo ha detto...

Nelle famose buoneuscite (solidarietà sociale con i nostri contributi) per i politici non rieletti o non ricandidati, solo Cossutta (il finto comunista si intascherà circa 340mila euro) batte mastella. Quanti milioni buttati nel cesso. E dopo le elezioni ce ne saranno molti altri che non verranno rieletti. Si stima una spesa di 30milioni di nostri euro per reinserire i politici nella vita sociale. Sembra che abbiano fatto i tre scalini a Regina Coeli, invece hanno sbafato all'infinito nell'emiciclo.

Tonno maruzzella

Anonimo ha detto...

x tonno maruzzella,

cosa ti risulta del No-Global on. Caruso ?

Anonimo ha detto...

Sinceramente non so se Caruso sarà ricandidato nella sinistra arcobaleno o sinistra critica (non ho visto le liste). Comunque Caruso ha passato solo due anni in parlamento e non costerà molto ai contribuenti (circa 18mila euro). Ma credo che questo governo con qualche escamotage abbia maturato per tutti i parlamentari (compreso Caruso) la pensione che viene data alla fine di ogni legislatura completa.

Tonno maruzzella

lollo ha detto...

ancora tutti in vacanza ?

Luca ha detto...

ci vuole del coraggio a votare per l'ex comunista (parole, parole, parole)..... Veltroni;

programma copiato;

giovane politico (in pensione con 40 anni di servizio);

simbolo copiato vedi: WWW.AD.nl

Veltroni: la brutta copia del politico.

Ema ha detto...

Buongiorno cappalonici!!!!!!!!!!!!
Scusate l'assenza, virus da mezza stagione (non entro nei particolari perché sono una signora).
Un "bacio le mani" a tutti voi che non avete abbandonato il caro clEMENTE nonostante tutti lo vogliano abbandonare in mezzo alla strada come la monnezza!!!!!!!!
Che mi son persa? A parte i 25-30 milioni di euro di buon'uscita.. ce li avevo qui un attimo fa.. poi .. puff! spariti.... mah!

ALIAS MATTIA ha detto...

clEMENTE fatti vivo !
Pasqua è passata,
mancano pochi giorni al tuo definitivo FUNERALE e tu ci abbandoni !
Non ti riconosciamo più .....eri molto interessante quando scorazzavi in aereo tra Monza e N.Y. con la tua "famiglia".
DOVE SEI clEMENTE !!!!!!!!
hai finito di contare i 300.000 Euro ? manca qualche euro ?
se ci sei BATTI UN COLPO !!!!!

Anonimo ha detto...

Regione Campania, mazzette all'americana
Spot con mazzetta?

Anche sulle attività per promuovere l'immagine della Campania nel mondo spunta l'accusa di corruzione. A partire proprio da quella lussuosa sede di rappresentanza nel cuore di New York che è sempre apparsa come uno spreco: solo nel 2004 è venuta a costare un milione e centomila euro. I magistrati napoletani hanno arrestato Elio De Rosa, titolare della Cosmofilm: la società che ha vinto l'appalto per la promozione della Regione e ha realizzato i video per le campagne pubblicitarie destinate a sostenere l'immagine della Campania. Il mandato di cattura riguarda le iniziative realizzate dalla Cosmofilm a New York: De Rosa sarebbe accusato di corruzione, associazione per delinquere e frode nelle pubbliche forniture. Con lui sono sotto inchiesta due dirigenti della Regione: l'ex responsabile della sede newyorchese, che si è dimesso dall'incarico dopo l'apertura dell'istruttoria, e l'ex responsabile del settore stampa, entrambi nominati da Antonio Bassolino. Anche in questo caso, c'è da interrogarsi sul silenzio della politica e della cosìdetta società civile di fronte a sprechi manifesti da anni: la Corte dei conti già nel 2005 aveva denunciato le spesi folli dell'ambasciata campana negli States. Eppure i viaggi di rappresentanza dell'assemblea erano proseguiti: nel'ultima delle sue trasferte transatlantiche Sandra Lonardo Mastella riuscì a spendere ben 59 mila euro, vantandosi di averne risparmiati 6 mila rispetto al budget stanziato. Ma il capitolo più impressionante delle accuse riguarda le iniziative assurde finanziate con i soldi dei contribuenti. Spicca la mostra sulla "ceramica artistica di San Lorenzello e dell'intarsio sorrentino" allestita nella Grande Mela nel settembre 2005 con un investimento di 300 mila euro e nessun visitatore. Scrissero due ispettori, mandati dalla stessa Regione: «È un fallimento, non è stata visitata da nessun operatore di settore nè dal pubblico». Perché allora si continuava a consegnare la gestione di questi eventi alla stessa azienda? Una spiegazione secondo i magistrati può venire da quelle consegne che venivano ritirate dall'allora numero uno della comunicazione regionale: «Quanto pattuito, una busta pallinata, tutto sigillato, anonimo». E dentro 10 mila euro in contanti.

Ceppaloni insegna!

udeur sottana ha detto...

giangi altri non è che il nostro "amico" piotterello che, ormai orfano del suo padrone mastella non può più fare a meno di noi!
Va a farti fottere giangipiotta!
(sempre che qualcuno ne abbia il coraggio)
E adesso che abbiamo finito con mastella passiamo al suo degno compare tonino di pietro ed al suo socio walter weltroni, il ladrone di roma!
SILVIO REGNA!

Anonimo ha detto...

Nel giorno dell'avviso di garanzia da parte della procura di Santa Maria Capua Vetere, Clemente Mastella si è dimesso dalla carica di ministro della Giustizia. Ma in quell'inchiesta un protagonista non minore è anche Antonio Bassolino. Che resta saldo sulla poltrona di governatore della Campania. I magistrati capuani accusano Bassolino di abuso in atti d'ufficio, per avere accettato la rimozione arbitraria del commissario di un ente regionale e la sua sostituzione con l'uomo designato dall'Udeur. In pratica, si è sottomesso alle pressioni dell'Udeur violando la legge.
Al momento dell'invito a comparire, nello scorso novembre, Bassolino non si è presentato davanti ai pm. Ha scelto di tacere e avvalersi della facoltà di non rispondere: un suo diritto, anche se politicamente forse criticabile. E ha mandato una memoria difensiva in cui sostanzialmente dichiarava di essersi limitato a firmare il documento preparato dai suoi tecnici. Ma questa difesa appare smentita dalle intercettazioni, che hanno registrato le manovre dell'Udeur e la disponibilità di Bassolino a trovare un accordo. Un esempio? L'assessore Udeur Luigi Nocera viene registrato mentre descrive l'incontro con Bassolino: «Allora lui ha chiamato davanti a me Andrea Cozzolino (assessore ds che sul suo sito si definisce "delfino" del governatore, ndr) e ha detto: "Fai la verifica per il commissariamento, anche se non è al 100 per cento mi assumo la responsabilità di fare il decreto"»
La ricostruzione è stata accolta e confermata ora anche dal gip di Napoli, Anna Laura Alfano, che ha definito «granitico» il quadro indiziario. Scrive il giudice: «Il governatore Antonio Bassolino, tuttavia, assume la responsabilità di firmare il decreto anche nel caso in cui, tale determinazione, non dovesse annoverare tutti i criteri di regolarità previsti». E ancora: «C'è una chiara, consapevole volontà di operare in modo difforme da quanto previsto dalle leggi, pur di porre rimedio a una situazione improvvisamente critica». Queste valutazioni finora sono state condivise da due procure (Napoli e Santa Maria Capua Vetere), due giudici per le indagini preliminari e un Tribunale della Libertà. La presunzione di innocenza vale fino alla sentenza definitiva. Ma forse ci sono già elementi sufficienti per chiedersi se la posizione di Bassolino sia compatibile con quei principi che il Partito Democratico dichiara di volere sostenere. O no?


COME FA VELTRONI A GIUSTIFICARE L'OPERATO DI BASSOLINO?
COME PENSA DI VINCERE VELTRONI IN CAMPANIA?
FORSE VELTRONI PENSA CHE I NAPOLETANI CREDONO ANCORA ALLE FAVOLE?
SPERO TANTO CHE I MIEI COMPAESANI (TUTTI) VOTERANNO A MASSA BERLUSCONI.....E' LA NOSTRA VITTORIA SU VELTRONI CHE NON HA FATTO NULLA PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DEL SINDACO DI NAPOLI E DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA......E LO DICO IO CHE HO VOTATO SEMPRE A SINISTRA!
POTREI VOTARE ANCHE PER BERTINOTTI,MA LUI PARLA DI LEGALITA',MENTRE I SUOI STANNO INCOLLATI SULLE POLTRONE DELLA REGIONE E DEL COMUNE....QUESTO A CASA MIA SIGNIFICA "PARLARE BENE E RAZZOLARE MALE!".
E ALLORA..... L'UNICA PUNIZIONE PER QUESTI RIFIUTI DI SINISTRA E' FAR VINCERE BERLUSCONI, COSI' IMPARERANNO COSA VUOL DIRE PRENDERCI IN GIRO E STRUMENTALIZZARE LE NOSTRE VITE, MENTRE "LORO" CONTINUANO AD ARRICCHIRSI SULLE NOSTRE DISGRAZIE E MALATTIE!!!!!!!!!!!!!!

VOTATE PDL (anche tappandovi il naso) e PUNIRETE LA MALAPOLITICA CAMPANA!

Ciro

tricolore ha detto...

weltroni ladrone
SILVIO SPAZZA VIA QUESTA MASSA DI LADRI NULLAFACENTI!

Anonimo ha detto...

Bassolino & C.
Tutta gentaglia da marcire in galera!
Napoletani, SVEGLIATEVI!!!!!!!


Gennaro

Anonimo ha detto...

ONOREVOLI FANNULLONI Smascherati dal test di produttività di TOMMASO MONTESANO

ROMA  Il portavoce del governo Prodi, il decano dei parlamentari e l'ex colonnello siciliano di Udeur e Partito democratico. Ecco da chi è formato il podio dei tre deputati meno produttivi di Montecitorio. Silvio Sircana, Ciriaco De Mita e Salvatore Cardinale. È a loro, secondo il sito internet www.openpolis.it, che spetta la palma dei parlamentari più pigri. In due anni di legislatura, infatti, non c'è traccia, o quasi, della loro presenza a Montecitorio. Tutto il contrario della deputata di Alleanza nazionale Angela Napoli, che in base ai coefficienti di calcolo utilizzati da Openpolis è la stakanovista della Camera. Dietro di lei Marco Boato (Verdi) e Luca Volontè (Udc). Per stilare la classifica della produttività degli onorevoli, il sito ha preso in esame la tipologia e il numero di atti firmati e cofirmati da ogni singolo parlamentare. Non solo i progetti di legge, quindi, ma anche gli interventi in aula e in commissione attraverso mozioni, interrogazioni, interpellanze, ordini del giorno e risoluzioni. Il risultato è una graduatoria in cui dieci è il punteggio massimo e zero il minimo. .........

......... La più produttiva, invece, è una donna di An: Angela Napoli. Ecco i suoi numeri: 72 progetti di legge presentati come prima firmataria, 80 come cofirmataria, 101 interrogazioni a risposta scritta, 12 interpellanze, due ordini del giorno. Una macchina parlamentare. “Io non rubo lo stipendio “, ringhia mentre corre su e giù per la Calabria dove è impegnata per la campagna elettorale (è stata ricandidata per il Popolo della Libertà). “E ci tengo a precisare che le poche assenze che ho fatto registrare a Montecitorio sono dovute alla mia attività di componente della commissione Antimafia e dell'Unione interparlamentare. Poi c'è il rapporto con il territorio”. A spingerla a tanto attivismo, spiega, è il rispetto verso i cittadini. Agli Elettori non possiamo dire “votateci” per poi dimenticarci di loro. Ai colleghi più pigri riserva solo una battuta sferzante: “Cofirmare appena due progetti di legge in una legislatura significa servirsi della qualifica di deputato per entrare a far parte della casta. Sono comportamenti come questi che contribuiscono a dipingere il Parlamento in modo inadeguato”.

GUARDARE PER CREDERE....visitate il blog di Angela Napoli.

gian luca ha detto...

è vero il simbolo del PD è copiato da W.W.W.AD.nl
VELTRONI ! non sei originale nemmeno nel simbolo !!!!

Ema ha detto...

X Ciro: perché, nei 5 anni del governo Berlusconi la Campania andava meglio? Bassolino è diventato governatore la prima volta nel 2000, poi rieletto nel 2005. E chi c'era al governo in quei 5 anni (più precisamente dal 2001 al 2006)????
Io non ho voglia di votare sturandomi il naso, soprattutto non ho voglia di votare qualcuno che ha contribuito a creare la triste situazione in cui verte l'Italia (non dico sia stato l'unico, dico che anche lui ha fatto la sua parte).
Piuttosto non voto, anche se con questa legge elttorale che io vada a votare o no, non fa una gran differenza...
Mi hanno detto che c'è un terzo metodo: andare ai seggi, farsi consegnare le schede e poi rifiutarsi di votare perché non identificato in alcun partito. Qualcuno ne sa di più in proposito?

Anonimo ha detto...

E' vero, votare Berlusconi non significa premiare il migliore, ma farlo significherebbe castigare chi non ha ancora capito che deve alzare le chiappe da quelle maledette poltrone.
Il vero dramma della politica e di noi elettori è quello giudicare sempre l'altro e di non guardare mai in casa nostra....e fare pulizia.
Io a differenza di tanti come te avrò il coraggio di farlo. Voterò PDL perchè questa sinistra mi ha profondamente deluso e deve pagare. Se Berlusconi ha rovinato l'Italia, la mia sinistra ha completato l'opera.

Ciro

Giangi ha detto...

Bravo Ciro, in te vedo brillare la luce del genio, forse incompreso ma genio.
Hai capitro che vorare il Berlùsc è come dare un fracasso di legnate sulle gobbe dei quarta fascia, e come un quarta fascia dalle buone e oneste ambizioni ti prepari a randellare i tuoi compagni di classe sociale per elevarti.
Anche io voto il Berlusca perchè rende più facile evadere le tasse, depenalizza reati antipatici e obsoleti come il falso in bilancio e fa leggi su misura dei prima scelta. Per me è naturale quindi. Ma un quinta fascia che vota Belusca lo trovo commovente. Sei il mio idolo.
Bravo bambaciro.

BERLUSCA IMPERATORE ha detto...

ITALIA, RISORGI!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lollo ha detto...

Io mi sento Giapponese. O Coreano.
A proposito del giusto e quantomai motivato bando dei terrificanti prodotti alla diossina sparsi per il mondo dalle industrie malavitose del sud italia, io mi sento giapponese e solidarizzo con coloro che hanno imposto il bando.
Ebbene si, è giusto così. Non è più possibile esternalizzare le proprie schifezze come hanno fatto i cittadini cammorristi napoletani. Ben venga il buon esempio anche se dal giappone. Sono convinto che qualche scemotto, pur di solidarizzare con i cittadini camorristi sarebbe pronto a comprare quintali di bufala di Caserta e ingurgitarli in diretta tv. In questo caso si accomodi. Ma sappia che Lollo sta con il giapppone, e la corea.
Io sono un giapponese!

Anonimo ha detto...

http://italianistanchi.blogspot.com/

Gabriele x ha detto...

FAMIGLIA CRISTIANA VA CONTRO MASTELLA:
"RINUNCI AI 300 MILA EURO"

MA LUI: "SOMMA DOVUTA PER LEGGE..."

Il settimanale cattolico lancia un appello all'ex Guardasigilli: "Prende un modico assegno di 300 mila euro: lo chiamano "assegno di reinserimento nella vita sociale". Non sarebbe meglio restituirli quei soldi o darli in beneficenza?"


clemente mastella FAMIGLIA CRISTIANA A MASTELLA: "RINUNCI ALLA LIQUIDAZIONE"…


Da “la Repubblica” - Clemente Mastella ha rinunciato a ricandidarsi, ma «per reinserirsi a Ceppaloni, prende un modico assegno di 300 mila euro: lo chiamano "assegno di reinserimento nella vita sociale". Non sarebbe meglio restituirli quei soldi o darli in beneficenza, come bel gesto?». Se lo chiede Famiglia Cristiana nell´editoriale dedicato ai «privilegi» dei quali godono i parlamentari. Il settimanale dei "Paolini" punta l´indice sul sistema pensionistico, tra l´altro, per concludere: «Che i politici (casta avida di privilegi) non si vergognino è un grave insulto»

ceciliametelladalmatica ha detto...

Ciao a tutti carisimi..eccomi rientrata dalle vacanze..piu depressa e scoraggiata che mai...
Non ci sono speranze per questo paese...preferisco dedicarmi ai miei progetti personali...e si fottano tutti quanti!!!!

Anonimo ha detto...

scusate,
ma se il pd dice che non ha potuto completare il risanamento dei conti pubblici a causa della sinistra massimalista che gli ha impedito di incidere sui costi sociali, e se il pdl insiste a dire che è lei la sola possibilità di risanamento perchè è per il liberismo: perchè noi coglioni di cittadini dovremmo votarli?
mi aspetterei che quelli che ne avrebbero avuto le conseguenze (non mi dite che si abbassano i costi senza incidere sugli stipendi dei lavoratori)negative gli facessero almeno una bella pernacchia.

suka mapunt

Anonimo ha detto...

figuratevi se il Ceppy rinuncia alla liquidazione.
e presto si prendera' la cassa del Campanile (se non l'ha gia' presa). Le lotte intestine tra Satta e Mastella sono solo per il vile denaro.

ciao Cat

Anonimo veneziano ha detto...

Qualcuno mi sà spiegare perchè il PD "corre da solo (IdV e Radicali)" alle politiche ed assieme a tutta la sinistra alle contemporanee amministrative ?
qual'è la morale ?

il punitore ha detto...

il pd è l'accozzaglia degli amici di mastella travestiti, se dovessero vincere le elezioni lo farebbero ministro di nuovo, anche non eletto!
FORZA BERLUSCONI LIBERACI DA QUESTE MERDE!!!!!!!!!!!!!
al rogo le zecche comuniste!

trikolore ha detto...

IL PDL è LA SALVEZZA D'ITALIA, ha candidato donne come Angela Napoli che ridanno dignità alla politica ... mentre il pd candida "donne" come rosy bindi ... donne??? sicuro che è donna???

Anonimo ha detto...

mammia mia che impressione: questo sito è diventato un covo di sostenitori del nano malefico!!!

ciao simo

Ema ha detto...

X il punitore: tranquillo che anche il Berlusca volendo glielo trova un posticino al clEMENTE, dopotutto destra o sinistra, per il ceppalonico non hanno mai fatto differenza, basta che ci sia la poltrona sotto al culo!!
PS: ma perché ce l'avete tanto con la liquidazione di clEMENTE? Forse che voi non avete il TFR?? Precari piagnoni!!!!!!! Cosa credete, che la cozza-pool si pulisca da sola????

Cicciobello ha detto...

I martiri italiani della Giustizia:

Mastella, Moggi, Andreotti, Craxi, Gava, Forlani, Poggiolini, Cirino Pomocino, De Michelis, Totò Riina, Totò Cuffaro, Previti, Provenzano, La Franzoni, Don Cutolo e tutti gli imputati del maxiprocesso (quei bravi ragazzi), De Lorenzo, Berlusconi (per il momento solo perseguitato, non ancora martirizzato) and the berluscones...Il bel Renè.

Guarda u mare quand'è bello, spira tande sentimende...

Ridete che vivete in un biutiful cauntri

PoetaBondi ha detto...

Amore,

intrepido guerrier di quel di Arcore,
cavalcante di calciatori e di veline
comunicatore immortale
genio di ogni era superiore
in te rivive Leonardo e Al Capone
Amore,
mio scopritor e mio sovrano
al quale io tendevo la pargoletta mano fu comunista (aimeè chi fui!)
e mi risvegliai femmina un pò puttana
pronta, sempre pronta al tuo ardore.

Sandro Bondi, futuro ministro dell'extracultura berluscones.

asso di picche ha detto...

x simo
meglio che covo dei tuoi "amici" rossi.
Complimenti Simo,
come sei Demokratica !!!!
meglio sarebbe stato se, il sito, sostenesse il compagno, in pensione (da 5.500 Euro mese + tredicesima), Veltroni.
chi vota Veltroni è un .............illuso !

Cane Tonino ha detto...

SIMO dovresti saperlo:

libero commento in libero Blog !

dicci la tua ! prego.........

Anonimo ha detto...

asso di picche, sei un due di coppe quando la briscola è a spada.

suk a mill

Anonimo ha detto...

http://qn.quotidiano.net/2008/03/26/75358-famiglia_cristiana_contro_mastella.shtml


L'UOMO NON SI SMENTISCE MAI!

("Ci attaccano perche' siamo cattolici......" - Donna Sandra Mastella)

briscola ha detto...

X suKa-suka
sei esperto di scartine ..... come te !

Anonimo ha detto...

Nella sinistra abbiamo tanti Berlusconi camuffati.
Sono coloro che utilizzano i loro poteri mimetizzati per arricchirsi alle nostre spalle.
Fassino, D'Alema, Prodi, Veltroni, Rutelli, Di Pietro....provate a indovinare dietro quali poteri forti della SINISTRA sono collocati.
Berlusconi è l'agnello da sacrificare e demonizzare sempre e comunque, mentre i nostri marpioni continuano in silenzio ad agire.
Io non ho più il prosciutto di Parma negli occhi e vorrei tanto liberarmi da questa gentaglia che ha rovinato la nostra politica.
Mi ritrovo poi candidato il figlio di Colaninno (che è pure antipatico) e se "tale padre, tale figlio" siamo arrivati proprio alla frutta.
Non mi venite a dire che Berlusconi ha rovinato l'Italia,perchè se pensiamo a Cirio,Telecom,Parmalat e adesso anche Alitalia....il più pulito ha la rogna.
Volevo una sinistra diversa, veramente innovativa e dai volti rassicuranti. Evitate di dirmi cose sul Pdl,è banale e poco alternativo, perchè è inutile nascondersi dietro quello che hanno fatto gli altri, pensiamo più a noi stessi e liberiamoci una volta per tutte da questi furboni.
La critica di se stessi è l'unica arma vincente,riconoscere i propri errori significa voler cambiare....ma davvero e non solo parlando il politichese.
Assisto in tv a teatrini assurdi dove la sinistra combatte la sinistra e la destra combatte la destra.
Iniziamo a far capire con il nostro voto che hanno sbagliato e che per i loro errori oggi voteremo simbolo opposto.
Ma so che odiate talmente tanto Berlusconi che preferirete non votare.........PUNTI DI VISTA!

Chi non sta in Campania o in Calabria il mio discorso non lo potrà mai capire.

Ciro

Anonimo ha detto...

Lo capisco molto bene, caro Ciro, perchè anche io sono stato deluso da questa sinistra e come te andrò a votare il Berlusca per colpire questa sinistra e non quella che io avrei voluto vedere candidata per essere vincente.
Una sinistra che parte già sconfitta, ma che sinistra
è?
Veltroni ha rovinato una realtà politica e si è presentato a tutti noi come il giovane salvatore dell'Italia.
Ma quale giovane,lui rappresenta il vecchio giovane, figlio di Romano Prodi e Rosy Bindi.
Facciamo vincere Berlusconi per ricostruire una sinistra con gli attribbbbbbuti!!!!!!!!!
Se si perde Veltroni si deve dimettere subito!


Antonio (NA)

Anonimo ha detto...

briscola? BRISCOLA?
mavvaaff......!!!


tok a mill
(sono il fratello)

Anonimo ha detto...

Lei bella, lui brutto... e il matrimonio è più felice!

Svelato il mistero dei coniugi Mastella.


Buongiorno a tutti!

Pax

Anonimo campano ha detto...

Dai commenti di Ciro e di Antonio si capisce a che punto è stato portato l'elettore di sinistra!
Chi è stato eletto ai governi regionali della Campania e della Calabria, non solo ha dimostrato di non saper progredire, ma per tentare di schiodarli dalle poltrone è dovuta intervenire la Magistratura.
Loiero e Bassolino imperterriti continuano a "governare" ed a rovinare due regioni che (anche grazie a loro)si sono svegliate e stanno cercando la dignità e l'orgoglio di chi è stato abbandonato e sfruttato da una classe politica "ciucciona" (che succhia le risorse ed è incapace come un ciuccio!)
In altri tempi si direbbe: a morte i tiranni e gli incapaci;
costoro sono anche fortunati perchè se tutto gli va male non saranno eletti, ma vedrete ce li ritroveremo come "alti funzionari" a dirigere ASL,enti inutili,ecc.
FUORI DAI COGLIONI GLI INCAPACI !
Ricordiamoci che il primo bersaglio "grosso" Mastella è stato colpito ed affondato !!!!!!
continuiami !!!!!!!!!!!!!!!!!

Lollo ha detto...

Buongiorno a tutti,

detto molto francamente faccio molta fatica a comprendere questa continua lamentela, questa lagna delle popolazioni del sud contro i loro attuali o passati amministratori locali. Siamo al solito vittimismo che poi è la via più facile per sentirsi sempre deresponsabilizzati, sempre assolti. Non è mai colpa loro, è colpa di quelli che comandano. Come se a metterceli lì per decenni fossero stati altri e non loro. Come se cercare il favore del potente di turno (politico o cammorista non fa differenza), per trovare lavoro, protezione o vendetta non implicasse anche, automaticamente, abdicare dal ruolo di cittadino portatore di diritti ma anche (come direbbe veltroni) doveri. Ora questi devastatori dell'etica pubblica si lagnano della sinistra, domani della destra, dopodomani di chissà chi, e invitano a votare Berlusconi. Un ragionamento classico da cittadino con tenendenze camorriste: il voto come punizione, mai come costruzione di futuro.
A me pare che costoro non saranno mai contenti di nulla. Che qualsiasi cosa accada rimarrano sempre prigionieri della lkoro mentalità parasssirtaria che preferisce cercare (o concedere) il favore, la scorciatoia, la pappa prointa piuttosto che cotruire una realtà solida, vera e chiara.

Boicottiamo la Bufala della camorra !

fabris ha detto...

finalmente il 13 e il 14 aprile ci libereremo di questa merda di sinistra, a casa weltroni, prodi, bertinotti e di pietro!
via via via via via via!
berluska regna!

erpiotta ha detto...

comunisti di merda, adesso berlusconi vi sistemerà una volta per tutte!
FORZA ITALIA!
W il POPOLO DELLE LIBERTA'!
W IL PRESIDENTE SILVIO BERLUSCONI!

Giangi ha detto...

E bravo il piotta. E' commovente vedere un suburbia fascia di scarto come te fare il tifo per il Berlusca. Fai tenerezza piotta.
Quando il belusca verrà a quelli come te ci toccherà pedalare, pedalare bamba. E tu lo farai con gioia piotta, felice di spolverarci la casa con la scopa che t'hanno appena infilato nel culo.
Ciao bamba.

Anonimo ha detto...

Giangi sei veramente un uomo di stile.
Ma come fai?

anonimo campano ha detto...

il piotta abbandona la sinistra, di cui era grande difensore ed estimatore e salta sul carro del vincitore, dove, come dice Giangi,ci sarà da PEDALAR !!!
Ultima spiaggia per l'Italia !
o si fa l'Italia VERA o si muore !!!
Lollo,in parte hai ragione, basta vittimismo, basta credere alle promesse dei politici ladroni,l'ora del riscatto è arrivata anche per noi del sud.

Giangi ha detto...

di stile ci si nasce, quarto livello di bamba !

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti,

detto molto francamente comprendere facilmente questa continua lamentela, queste lagne delle popolazioni del sud contro i loro attuali o passati amministratori locali. E' sempre colpa loro, è colpa di quelli che comandano. Purtroppo a metterceli lì per decenni soni stati loro, perchè illusi che le cose potessero cambiare.Cercare il favore del potente di turno (politico o cammorista non fa differenza), per trovare lavoro, protezione o vendetta sono usi e costumi di tutt'Italia. Ora queste vittime della mala politica si lagnano della sinistra perchè ne hanno diritto e invitando a votare il Berlusconi. Un ragionamento classico da cittadino stufo di essere preso in giro,tenendenze comune in questa Italia rovinata dal governo Prodi: il voto come punizione e costruzione di futuro.
A me pare che costoro hanno il diritto di lamentarsi per riuscire a essere finalmente contenti. Che qualsiasi cosa accada saranno finalmente e per sempre liberi della mentalità rivoluzionata che preferisce non cercare più (o non concedere più) il favore, la scorciatoia, la pappa pronta e cotruire una realtà solida, vera e chiara.

Ciro e Antonio,sono milanese purosangue e vi ammiro per il vostro coraggio.
In Italia chi crede ancora che esiste un Nord e un Sud è proprio un pirla. Verifichiamo dove in Italia non si bussa al politico di turno e poi discutiamone.

A lollo : MA VAFFAAAAAAAAACULO!


Carlo da Milano

erpiotta ha detto...

informazione utile per i naviganti: giangi è ricchione!

Anonimo ha detto...

giangi secondo me sei un ragazzino foruncoloso che sta a maneggiarsi davanti al pc sognando di essere un "granduomo"!
va va va a giocare piccolo ...

ciao cat

ps avete apprezzato il voltafaccia del piotta?!?! me lo aspettavo da un pò!

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti,
porco cane!
Ieri sono stata clonata alle 16.39 mentre ero in riunione.
Ma dico, questo signore/signora delle 16.39 non può scegliersi un altro nick???

A tutti quanti hanno commentato il post della finta Simo dico: ragazzi, intanto il nano malefico io lo chiamo il "nano pelato", poi inizio tutti i miei primi interventi della giornata con "buongiorno a tutti", inoltre per me in questo blog c'è posto per tutti tranne che per i cloni, i volgari e gli insultatori, infine non capisco che gusto ci si prova a mettersi "virtualmente" nei panni di un'altra persona.

Detto ciò, saluto gli aficionados, le new entry, il Giangi (sempre più simile alla caricatura del brianzolo tutto Cayenne e fabbrichètta e non venirmi a dire che sei milanese perché non ci credo) e anche i sostenitori del nano pelato.

Simo
(quella vera)

Giangi ha detto...

Ueilà cat, inutile rifilo di ottava fascia, non ti smentisci mai. La mediocrità ti appartiene come a Kate Moss la cocaina. Non riesci proprio a farne a meno. E' il tuo abito su misura.
Secondo me non eri in Angola ma all'angolo, chinato a novanta, cat, e per decenza sorvolo su chi stava dietro.

P.S. Piotta non ha voltato la faccia, l'ha scambiata con il culo, bamba.

Relax cat, yuo'll never make it!

Anonimo ha detto...

Cara lollo, è proprio per quelli come te che il Meridione non riesce a emergere.
Le tue dichiarazioni non aiutano certo coloro che vivono, è vero in realtà particolari, ma che si alzano la mattina e sperano che con l'aiuto di tutti, queste mentalità prima o poi saranno solo un lontano ricordo.
Noi italiani dei "paesi bassi" non siamo tutti vittime di questo sistema e parlare male del nostro governo regionale non significa emettere lamentele lagnose ma che dimostrazione che le nostre aspettative erano altre. Ogni governo, si spera sia quello giusto, ma ahimè, è sempre stata vera utopia.
Come ti permetti a definirci parassiti e di mentalità mafiosa, esistono i mafiosi e i parassiti anche nei "paesi alti" e non mi venire a dire che la colpa è dei terroni trasferiti.
L'Italia non ha differenze, quando si tratta di poteri forti spesso i colletti bianchi sono più mafiosi della stessa mafia. Ciro e Antonio rappresentano il malcontento e la voglia di cambiare, quello che loro dicono "punizione" è soltanto una provocazione a tutto quello che una certa politica continua a persistere senza vergogna.
Impara a vivere lollo e cambiare atteggiamento verso chi vuole "sfogarsi" nel proprio modo, perchè rispettando il tuo prossimo potrai ricevere rispetto.

Spero tanto che di lollo ce ne siano pochi.........

Ida

Lollo ha detto...

Buongiorno Signora Ida,

ammetto di essere stato molto diretto, molto straight come direbbe un inglese, ma mi creda, girare intorno al problema non serve a nulla.
Il fatto è, signora Ida, che non se ne può-più del cosidetto "problema del meridione" manco fossimo a parlare di medioriente. Basta. Se mi ha letto con attenzione, del che ne dubito, si sarà accorta che io addito come cause principali del disastro meridionale, la mentalità tendente al servilismo, al menefreghismo e l'incapacità di affrontare la realtà senza sotterfugi e scappatoie illegali. Questa mentalità da criminalità diffusa è l'humus, il terreno fertile per ogni reclutamento mafioso, ed infatti la mafia, la camorra e la ndranghetà sono fenomeni nati là, non certo a Trento dove ci saranno altri problemi. Lì da voi vale il principio del fottere lo stato fin che si può, perchè lo stato è un corpo estraneo che impone anche dei doveri e queso al sud ribelle non va giù. Si preferisce l'ordine mafioso a quello legale dello stato.
Forse non se ne è accorta ma sono sempre di più quelli che non ne possono più del sud. Fatevi la vostra tortuga piratesca, la vostra Colombia, così vi governeranno direttamente i camorristi e starete finalmente tutti quanti contenti.


Cordialità Lollo, maschio, cosa le fa pensare che fossi femmina?

PoetaBondi ha detto...

A Madonna Santanchè


Vestale ardita con profilo da duce
marmorea scultura di femminilità virile,
la rosa che posa tra le tue alabastrate coscie
m'è cara se solo l'avessi mai veduta almeno una volta in vita
quindi è sol con l'immaginazion
che oso tanto
soave camertata Santanchè
A te il mio palpito
a Silvio il mio cor

PoetaBondi
futuro ministro della cultura italiana.

anonimo veneziano ha detto...

dopo il commento dell'anonimo campano delle 12,51 e dopo il ps di cat delle 13,23
er piotta, piccolo parassita che salta e vive sulle teste dei vincitori;
Da oggi, se siete d'accordo, lo chiameremo:

ER PIDOCCHIO !

Giangi ha detto...

X Simo

Uè Simo sarai mica il Lollo? anche quel pirla inizia i suoi intreventi con "buongiorno a tutti"

Anonimo ha detto...

Giangi, sei veramente incorreggibile. La mamma non te l'ha proprio insegnata l'educazione, vero? Probabilmente ti ha messo fin dalla prima infanzia davanti alla televisione a guardarti i film di Vanzina, altrimenti sapresti che è solo questione di bon ton aprire i post salutando gli altri bloggers. Io e Lollo salutiamo allo stesso modo, che strano vero...?

Caro Giangi, i soldi (veri o presunti) non comprano il savoir faire, forse ti fanno solo comprare il Cayenne a rate con cui andare in giro per la provincia a fare lo sborone...!

Buona serata a te e agli altri.

Simo

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti:
ragazzi, vi confesso che vorrei tanto che il nano pelato mi sfondasse il culetto sotto i colpi della sua nerchia poderosa....
Buona serata.

Simo

Anonimo ha detto...

Boicottare i Giochi olimpici di Pechino? Meglio di no. Se lo scopo è quello di fare pressione sulla Cina perché si fermi la repressione ai danni dei tibetani e si avvii un dialogo la cosa da fare è invitare il Dalai Lama a Bruxelles: sarebbe un grande messaggio politico. Parola di Massimo D’Alema, che da ministro degli Esteri del governo Prodi il Dalai Lama non ha voluto incontrarlo.
Nello scorso dicembre, quando il venerato capo dei buddhisti tibetani venne a Roma fu ricevuto in una sala secondaria di Montecitorio, respingendo la richiesta dell’opposizione di tributargli gli onori dovuti a un capo di Stato e comunque a un’autorità spirituale sottoposta a persecuzione da parte cinese. Il presidente del Consiglio lo evitò accampando in seguito la «ragion di Stato» (la cancelliera tedesca Angela Merkel, che tiene gli interessi dell’economia del suo Paese almeno nello stesso conto, ricevette invece il Dalai Lama con tutti gli onori e non successe nulla) mentre il ministro degli Esteri se la scapolò dirigendosi con fretta sospetta in Portogallo. Ora, come se niente fosse stato, D’Alema parla di invito opportuno, ma vuole scaricare sull’Ue la patata bollente. Lo stile è sempre quello: inconfondibile.

QUESTI SONO GLI UOMINI DI SINISTRA.
BRAVI!BRAVI!BRAVI!

DDT alle zecche ha detto...

I sinistri: farli fuori in massa.

Anonimo ha detto...

Il ceppalonico è ospite a Controcorrente su skyTG24.
Sta avvenendo la commemorazione di Clemente.
non perdetevelo........potrebbe essere la sua ultima apparizione.

Tonidaceppalony

Anonimo ha detto...

Clemente è abbattuto, ha perso la sua verve.
da mastino napoletano è diventato un cucciolo di randagio alla ricerca di una casa d'accoglienza.
Mi fa persino tenerezza!

Anonimo ha detto...

Scusate, è un copia e incolla dal blog di grillo ma è una gran lettera:


Gli italiani fuggiti all'estero non hanno pace. I politici li perseguitano ovunque siano. In questi giorni hanno la casella della posta piena di facce di noti pregiudicati e prescritti. I vicini li guardano con sospetto. Ricevere un volantino con la faccia di Cuffaro o di Carra in alcuni Paesi può significare l'epulsione. I postini tedeschi e inglesi hanno chiesto l'indennità vomito. Provate voi a recapitare migliaia di volte la faccia dello psiconano. Giorno dopo giorno. Provateci...
Un ex italiano, ora inglese, mi ha inviato la sua risposta a tal Di Girolamo, aspirante parlamentare del Pdl.

"Caro Di Girolamo,
stamane ho ricevuto il suo volantino nella posta di casa mia, in Inghilterra. Di solito ignoro la propaganda elettorale perche', immagino come altri milioni di ex-italiani, ne ne posso piu' del vostro paese, pero' stavolta quello che ha scritto mi sprona a rispondere alla sua chiamata. Io ho gia' aiutato a sufficienza il suo partito, che poi non e' neanche un partito, in quanto non nasce da una costruzione ideologica o filosofica come i grandi partiti dell'800 e del '900, ma dagli interessi personali di un imprenditore miliardario che decise di scendere in campo per timore che una vittoria dei discendenti del partito comunista lo costringessero ad esiliarsi in qualche isola tropicale, anziche' continuare a fare i suoi interessi nel paese dove viveva.
Bene, caro Di Girolamo, sappia che chi le scrive quell'uomo l'ha gia' aiutato abbastanza. Lo feci nel 1994, quando fondai a Londra il primo Club Forza Italia, sprecando la mia faccia, la mia intelligenza, i miei soldi e il mio tempo, per un uomo che pensavo davvero intendesse promuovere il liberalismo nel vostro paese, e davvero intendesse stabilire un ordine meritocratico in un paese marcio per nepotismo, clientelismo e familismo (sia a destra che al centro che a sinistra).
Un paese unico al mondo che vanta due popolazioni: sessanta milioni di italiani dentro le Alpi che sopravvivono grazie alle raccomandazioni, e cento milioni di ex-italiani fuori dalle Alpi che, non sentendosela di far parte delle brigate rosse o di un clan mafioso, decisero ad un certo punto della loro vita di emigrare e, le piaccia o no, di diventare 'altri'.
Preciso che chi le scrive non e' in Inghilterra per fare lo spazzino o il lava-vetri. Io lavoro come psichiatra forense alle dirette dipendenze del ministero della Giustizia e della Sanita' britannici, guadagno piu' di centomila euro all'anno, pago il 40% di tasse fino all'ultimo penny, e sono soggetto, in virtu' del mio nuovo passaporto a tutti i doveri e i diritti dei sudditi della nostra carissima H.R. Queen Elisabeth II.
Che sicuramente avrà i suoi difetti anche lei, ma almeno e' una regina vera, e non una merda come i tanti pregiudicati, corrotti e mafiosi che popolano il vostro ridicolo Parlamento.
Giovanni Dalla-Valle, ex-italiano, e' un'INGLESE come tanti. Si sveglia alle 5.30, lavora 10 ore al giorno, fa i turni di guardia, torna a casa alle 19.00 dove trova il figlio Matteo, di cui e' padre singolo. Se fosse stato per l'Italia sarei ancora alle dipendenze economiche dei miei genitori, ultimo assistente in un ospedale del cesso (nonostante laureato a 25 anni a Padova con 107/110), solo per il fatto che mio padre e' un nessuno e non s'e' mai curato di leccare il culo agli altri.
Ed ora veniamo alle sue proposte elettorali.
Usufruire dell'assistenza sanitaria gratuita in Italia per piu' di tre mesi, come stabilisce la vostra legge?
Ma scusi, ma perchè io che che pago le tasse in questo paese, dovrei parassitare i servizi di un paese dove non pago le tasse? Persino tre mesi sono ingiusti. Qui la sanita' e' gratuita.
Non dovrei pagare le tasse per una seconda casa in Italia? Ma scusi, perche' mai uno che puo' permettersi una seconda casa nel vostro paese non dovrebbe pagare le tasse come fa per la prima casa in questo paese? Se ha sufficienti soldi per acquistare una seconda proprieta' in Italia, perche' non dovrebbe contribuire alle normali tassazioni di quel paese?
Non pagare per il rinnovo del passaporto? Problema gia' risolto. Ho un passaporto inglese. E non comporta nessun bollo annuale e il rinnovo e' decennale.
Migliorare l'assistenza del consolato? Ma via, Di Gerolamo, non spari cagate! Qui tutti sanno che il consolato italiano e' una fogna per raccomandati e figli di o amici di. Il livello d'incompetenza e arroganza agli sportelli e' arci-noto. Sara' mica lei che lo cambia adesso, vero? Il governo del suo capo durò cinque anni. Lo sapete benissimo che questo e' il peggiore consolato del mondo. Perche' non li avete cacciati a pedate nel c..o allora? Perche', dannazione, sono AMICI degli AMICI vostri, ecco perche'.
"Perdiamo per strada le giovani generazioni". Sorry, Di Girolamo. Avete perso gia' perso anche quelle meno giovani (io ne faccio 45 quest'anno!). Rialzati Italia? Ma col cazzo, mi consenta, Di Girolamo! Quelli come me, e sono milioni, l'Italia la vogliono giu' per sempre!!!. Ce`l'avete messa nel c..o per una vita. Cosa volete adesso? Che vi votiamo ancora??? Ma per favore. Siate seri!" Giovanni Dalla-Valle

Anonimo ha detto...

La relazione sulla ‘ndrangheta, approvata all’unanimità nello scorso mese di febbraio dalla Commissione Parlamentare Antimafia, ha suscitato in alcuni qualche negativa reazione, come se la presentazione della potenzialità e della pericolosità della ‘ndrangheta volesse creare una sorta di criminalizzazione dell’intera società calabrese. In questi giorni, purtroppo, la Calabria è costretta a vivere nel terrore: cinque omicidi in cinque giorni, una bimba di soli cinque anni in coma, due donne ferite sono la dimostrazione di una “mattanza” in atto che certamente è destinata a creare ulteriori fiumi di sangue.
A che cosa sono serviti i patti per la sicurezza ed i numerosi incontri istituzionali? A che cosa sono serviti il potenziamento dei controlli in alcune parti del territorio, se questi hanno finito con lo sguarnire altre postazioni? L’attuale Governo Nazionale, con il suo Ministro dell’Interno, Giuliano Amato, ha messo in ginocchio il settore sicurezza: cospicua detrazione dei finanziamenti, vuoti proclami, impegni disattesi e mancato riconoscimento del lavoro svolto, con grandi difficoltà, pericoli e sacrificio dalle Forze dell’Ordine e dai Magistrati.
E’ sempre stato mio convincimento che l’arresto dei capi storici della ‘ndrangheta avrebbe dovuto comportare una maggiore attenzione sulla capacità rigenerativa di questa organizzazione criminale e quindi su coloro che, in modo spregiudicato, intendono impadronirsi del territorio, del primato nei traffici illeciti e dell’accaparramento degli ingenti finanziamenti pubblici. Questa attenzione è mancata: il caso Calabria è stato trascurato, salvo a riaffiorare a causa dello spargimento di sangue di fronte al quale non si può rimanere impassibili. Non servono proclami, tanto meno false ed inadeguate strategie di contrasto; occorre agire con decisione, fermezza, capacità investigativa, risorse umane e finanziarie adeguate alla gravità della situazione nonché con norme legislative utili a garantire la certezza dell’espiazione della pena: solo così lo Stato può riacquistare il suo primato e ridare ai cittadini sicurezza e fiducia!

On. Angela Napoli
Componente Commissione Parlamentare Antimafia

Taurianova, 27 marzo 2008

Carissimo Lollo,in riferimento ai tuoi precedenti commenti volevo soltanto farti capire che c'è molta parte di popolazione dei "paesi bassi" che non si lagna,anzi cerca di rialzare la testa per non essere più merce di scambio.
In Calabria ad esempio abbiamo anche politici,come vedi,che cercano di lottare questi sistemi(anche se spesso isolati,perchè scomodi).La lotta dell'on.Napoli va al di là del colore politico e noi che crediamo ancora al ritorno dello Stato e delle sue leggi,non ci lamentiamo, ma appoggiamo tutti coloro che credono in queste terre popolate anche da sana gente, dal politico onesto,all'imprenditore caparbio,dal magistrato incolore,al cittadino ottimista.

Franco

Un Italiano Vero ha detto...

Sono lettere minatorie come queste che guastano l'immagine del nostro paese all'estero. Un'accozzaglia di falsità e menzogne, una colata di fango che si riversa ingiustamente su chi da anni s'impegna a migliorare le cose in questo paese.
E' come il finto scandalo delle mozzarelle alla diossina. Storie inventate ad arte per dannegiare l'economia del nostro paese.
Questo è un paese bellissimo dove le cose stanno milgiorando sempre di più e diventeranno ancora migliori con il nuovo Governo Berlusconi.
Il coraggio in un voto!

Lollo ha detto...

Buongiorno Franco,

perdonami ma tra le parole e le scelte politiche dell'on. Napoli sul con chi stare c'è un abisso. E se la coerenza conta, e per me conta eccome, allora quanto detto dall'on. appare come l'ennesima paraculata italiota.
Come si fa a dire parole così profonde e vere contro la criminalità organizzatra e poi schierarsi con chi ha fatto leggi come:
-depenalizzazione del falso in bilancio (che facilita l'occultazione di fondi neri, quindi agevola il lavoro dei clan)
-riduzione drastica dei tempi di prescrizione (no comment)
-messa in lista di gente come dell'utri e affini (no comment)
-condoni tombali (incentivi alla speculazione edilizia tutta in mano alla criminalità organizzata)
-sostegno all'indulto universale di mastella (no comment)
per citare solo i punti salienti.

Come diavolo si fa? Il solito paraculismo meridionale: parlare bene e poi nel momenmto delle scelte andare sempre dalla parte che conviene di più. Dalla parte dei mafiosi o di chi li tutela meglio.

Ma fatemi il piacere.

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti,

per favore, SPO e NP potete cancellare il commento della finta Simo delle 18.01, lasciato presumibilmente dal solito volgarotto che passa le sue giornate a smanacciarsi davanti al PC?

Giangi (o altro idiota del genere) smettila di clonarmi e lavati le mani, grazie.

Simo
(quella vera)

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 9.07
che ha proposto la "risposta" a certo candidato Di Girolamo a firma Giovanni Dalla Valle.
al sig Dalla Valle vorrei chiedere se riceve proposte costruttive da formazioni di sinistra, magari con la faccia nuova e fresca di Veltroni o D'Alema o Bertinotti o Diliberto o Pecoraro o Bassolino.
Il sig Dalla Valle è partito dall'Italia presumibilmente da oltre 15 anni ricevendo la cittadinanza inglese;
beato lui anche per i suoi guadagni che sicuramente merita ed allora soddisfatto .... lui sputa violentemente nel piatto dove ha mangiato per anni ! dove ha studiato praticamente gratis?
dove ha ricevuto la preparazione che gli permette di avere centomila euro l'anno ?
io conosco italiani laureati in italia con 110 e lode che a 32 anni, in Italia, percepiscono centotrentamila euro l'anno soddisfatti ed orgogliosi di essere Italiani e cercando di difendere l'Italianità anche all'estero.
L'Italia ha bisogno di persone che sanno reagire, che non si arrendono e che sopratutto non restino al tappeto dopo aver preso il primo K.O.
Se ne stia in Inghilterra,il cittadino UK Dalla Valle, aspetti tempi migliori, che altri lavorino per lui e poi a 60 anni chiederà di venire a vivere nel bel paese !
con la sanità gratis per tutti anche per gli immigrati clandestini!

The Giangies ha detto...

Hey Hey we are the Giangies
we all have plenty of money
so why don't you kiss us honey
kiss our asses of gold.
Hey hey we are the Giangies
we are the next generation
we'll kick you old sukers away
and party all the time
Hey hey we are the Giangies
we walk on rivers of mel
we pay with golden cards
and never run out of cash

The Giangies ®

Un Italiano Vero ha detto...

X Anonimo delle 10:54

Finalmente uno giusto. Hai ragione da vendere. L'Italia non ha bisongo dei signori Valle, ma di gente tosta, coriacea che sappia battersi contro le avversità come per esempio l'onorevole Miccichè che tra una sniffata e un cannolo alla crema trova il tempo di opporsi a tutte le ingiuistizie inferte agli amici degli amici. Gente forte, virile, non mezze seghe come questo valle, che se nme stia presso i perfidi albioni sto debosciato.
Basta parlare di mafia e mozzarelle, droga e corruzione. Sono fenomeni occasionali, turbolenze minime che per nulla scalfiscono la volontà dei Veri Italiani. Come te anonimo, e come me.

P.S. Io guadango più del singor Valle, lavoro la metà e vivo pure nel bel paese. Tiè.

W La Nuova Italia!

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 10,54,
Hai due possibilità:
1) raggiungere l'Italo/Inglese; ma dubito fortemente delle tue capacità professionale internazionale;
2) darti alla "clandestinità" e gambizzare Miccichè,Cuffaro,e tutti quelli che presumi a ragione od a torto i tuoi nemici politici!
IO VOTO !

Anonimo ha detto...

ps
X anonimo delle 11,13

Un Italiano Vero ha detto...

Ma perbacco anonimo delle 10:54 ora 11:23, io sono Italiano Vero non anonimo delle 11:13.
Un pò di precisione, cribbio! Io sono come te, un pò più preciso forse, ma pur sempre coriaceo, pronto alla lotta (democratica eh) e come tutti gli italiani veri che si sono fatti strada con le loro forze, internazionalmente preparato.
Io international englis capisc e parl very very god mi frend. Mi invitated a lot lot of times square in conference call outline italy. Me conosciut. Like u mi frend. W Meritocratzia! W Meritocratzia!
Hai visto? Che dici, non me lo merito un posto all'ambasciata italiana negli USA ? Oppure come professore di lingua inglese presso una prestigiosa università italiana? O magari un ministero eh?

W i puri talenti italiani che rifonderanno l'italia!

ANCHE IO VOTO!!!

Anonimo ha detto...

Buongiorno Lollo.
La paraculata vera è quella di trovare sempre la risposta pronta su questo e quello che il governo di turno ha approvato e così via. Sia destra che sinistra hanno operato nel bene e nel male.
Per giudicare un politico lo devi prima conoscere e se non conosci l'on.Napoli,visita il suo blog e capirai se ha lottato o no su alcune tematiche che poi purtroppo sono passate.
Elencare quello che la destra ha o non ha fatto sarebbe come mordersi la coda,perchè potrei anch'io elencare quello che la sinistra ha fatto o non ha fatto. Stai certo nessuno dei due risulterebbe vincitore.
Una domanda ti faccio : Sei un tipo ottimista nella vita?

Franco

Anonimo ha detto...

X italiano vero,
sono contento che anche tu voti !
un clandestino in meno !

Anonimo ha detto...

PERCHE' NON SI PARLA PIU' DI MASTELLA?
CHE SENSO HA MANTENERE QUESTO NOME SE NESSUNO RILASCIA PIU' UN COMMENTO?

PROPONGO LE PRIMARIE PER CAMBIARE BERSAGLIO UMANO!!!

Attila

Lollo ha detto...

Distinto signor Franco,

qualcuno dice che l'ottimismo è il sale della vita, io dico invece che è per gli imbecilli.
Quando criticavo le scelte devastanti del governo di centro destra in tema di non-lotta alla criminalità organizzata non intendevo certo proporre l'alternativa della sinistra, che mi lascia freddo e più che dubbioso. Quindi il paradosso che ho descritto prima rimane per se e non può essere svalutato soltanto perchè gli altri non sanno fare meglio. A mio avviso non si può rimanere in una coalizione decisamente pro-mafia e giocare a fare l'eroe dell'antimafia. Quindi non credo a una sola parola di quello che dice l'on . Napoli e getto tutto nel cesto della propaganda avariata.

Cordialità
Lollo

totocotugno ha detto...

italiano vero un corno!
da come ti esprimi sembri uno sbruffoncello appena in grado di lavare piatti!

lucy ha detto...

x anonimo delle 12,04

Questi i miei nomi:

VELTRONI
BERLUSCONI
BERTINOTTI
CASINI

Anonimo ha detto...

Che palle questi cloni

Giangi: quando il mio clone ti insultava io ero in viaggio per l'inghilterra. Grazie comunque per l'ottava fascia!! Mi aspettavo di peggio.

Simo: mi stai battendo nella classifica dei piu' clonati!! Complimenti

ciao Cat

SPO ha detto...

Oramai i Mastelliani, per avere notizie del loro "idolo" vengono a visitare questo blog; il suo è fermo al 1 marzo con 0 (zero) commenti!

Anonimo ha detto...

SPO, dammi retta, in genere ho quasi sempre ragione. Come bersaglio umano, l'unico che può sostituire degnamente Ceppalonico è BOBO CRAXI!!!!
Falso, bugiardo, schifoso, voltagabbana, saltimbanco, incoerente, ladro, antipatico, incapace. Chi altri in politica ha tutte queste doti?

Giangi ha detto...

Tel chi il cat, qualcosa avevo subodorato ma ormai era partito il publbica commento...
Cat, sei mica tu il Valle?

Anonimo ha detto...

Antonio MASSARI "Il caso De Magistris" - Aliberti Editore

Pagine e pagine pregevolissime sulla interpretazione delle mosse del Ceppalonico dalla richiesta di trasferimento del PM alla caduta del Governo.

Non si puo' perdere!

Una segnalazione ai lettori e frequentatori attentoi del blog (i disturbatori e i decerebrati sono esclusi)

Anonimo ha detto...

A chi allora dobbiamo credere?
Se non abbiamo più riferimenti umani a cosa dobbiamo sperare?
La democrazia è bella perchè esiste e stai sicuro che saranno in tanti a rovistare in quel cestino e riprendere quello che tu e tanti come te hanno buttat
o.
Quello che tu non hai capito (e non vuole essere questa un offesa) è che anche rimanendo in una coalizione che non opera sempre bene, si può fare la differenza. Puoi credere o non credere alle parole che risulteranno scontate,ma noi conosciamo bene l'on.Napoli e non parla soltanto per fare propaganda elettorale.
Spero un giorno riuscirai a cambiare idea o almeno provare a farlo.
Grazie per il distinto....lo avrei voluto avere nei miei trascorsi scolastici.

Franco

Anonimo ha detto...

No Giangi non sono io Giovanni Della Valle e non sono psichiatra. Ma in inghilterra io pago circa il 22% di tasse, il 40% di Della Valle mi sembra eccessivo (forse lo pagano i lavoratori di dipartimenti statali o governativi).
Comunque il della Valle ha ragione sul fatto che i consolati sono pieni di raccomandati di qualunque genere, non e' una novita'. Io vorrei capire come si diventa ambasciatore o console, forse e' un diritto di nascita.
Inoltre c'e' veramente una caccia al voto degli italiani all'estero che hanno mantenuto cittadinanza italiana o hanno la doppia cittadinanza. Se vi ricordate nelle elezioni del 2006 le circoscrizioni estere furono decisive.

Per anonimo 10.54
se paghi le tasse (e la pensione) in uno stato estero, puoi avere la conversione per la pensione in Italia. Tutto cio' che hai pagato all'estero viene trasferito all'INPS in Italia (e' tutto certificato se hai un lavoro regolare e all'estero non si sgarra su queste cose) e ti da il diritto alla pensione sulla base di cio' che hai versato. In USA devi iscriverti ai fondi pensionistici tipo 401K ma puoi usufruire egualmente della pensione italiana. I soldi sono regolarmente versati e uno che lavora all'estero usufruisce solo della sanita' estera (per la quale paga profumatamente).
Ho cercato di spiegare a grandi linea ma ci vorrebbe molto tempo.

ciao Cat

lucy ha detto...

x Cat
si vede che Dalla Valle per pagare il 40% di tasse sul reddito non lavora veramente in Inghilterra, ma in Italia.
Tu Cat in Inghilterra paghi il 22% , a N.Y. siamo al 20 % oltre all'assicurazione sanitaria quasi tutta a carico del datore di lavoro.
Bella differenza, certo con un 20-25% in più in busta paga anche in Italia si potrebbe star meglio !

Anonimo ha detto...

Ciao Lucy
anch'io ho vissuto vicino a NEw York nel 2004-2005. L'assicurazione sanitaria negli USA costa parecchio, poi dipende se lavori in una compagnia privata o in una Universita'. Di solito gli stranieri non lavorano in istituzioni governative/federali dove ci sono benefits migliori. In universita' io pagavo solo 25 dollari al mese e 18 dollari per il dentista.
Beh la pressione fiscale in Italia e' altissima, non c'e' che dire. Il 20% in piu' in busta paga sarebbe molto positivo per tutti i lavoratori in Italia.

ciao Cat

Giangi ha detto...

22% di tasse...Cat quando il Giangi si sbaglia è pronto ad ammetterlo: fai parte di diritto dei prima scelta.

ceciliametelladalmatica ha detto...

Ciao a tutti amici...scusate l assenza..dovuta come sempre agli ultimi soccorsi animali....


Volevo dire a Italiano vero che il vero scandalo delle mozarelle alla diossina sono i nostri politici che dicono che i vallori sono di poco sopra la media e quindi si puo stare tranquilli..
CAXO TRA POCO CI DIRANNO CHE E' UN INGREDIENTE BASE DELLE MOZZARELLA!!!
ANCHE AD AVERE LA FACCIA COME IL CULO C'E' UN LIMITE...
Uhm....a ben guardare il cainano...no..non c'e' limite...

E' uscito il nuovo libro di Travagliooooooo!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ceci
hai visto la francia? Ha bloccato le importazioni di mozzarella come tattica protezionista. La francia difende sempre i propri prodotti in maniera quasi maniacale a discapiti dei prodotti esteri e non aspettava altro che venisse trovata la diossina nella mozzarella. Il problema e' che pochi campioni di mozzarella presentano valori anomali di diossina, ma questo va a discapito di tutti gli altri produttori. I Politici al posto di chiaccherare a vanvera dovrebbero attivarsi per migliorare i controlli e trovare gli allevamenti a rischio. Poi ci sara' il solito demente che mangiera' una bella mozzarella in TV dicendo che non ci son problemi. Ve la ricordate la vicenda del colera in Puglia? Quel pescatore che mangiava i frutti di mare crudi garantendo sulla loro freschezza? Poi si becco' il colera. MEno folklore e piu' controlli e miglior difesa dei prodotti italiani.

Giangi: io ero seriamente un prima fascia, poi mi sono autodeclassato (ora sono in terza ma posso migliorare)

Ciao Cat

Lollo ha detto...

Franco,

sinceramente io penso che in politica non si debba "credere" ma mettere alla prova, giudicare e scegliere. La politica non è una missione per conto di Dio, ma un ruolo che un cittadino assume per un determinato periodo di tempo e che poi smette di fare. Il politico non è uno sciamano o un uomo del destino che deve guidarci dall'altra parte del mar rosso, ma un cittadino incaricato da altri cittadini suoi pari di amministrare al meglio le risorse di un paese seguendo determinate regole riconosciute e condivise. Proprio per questo non credo assolutamente a chi, ben piantato dentro a partiti corrotti fino al midollo, gioca il ruolo del cavaliere bianco.
Pe me mente.


Buon week end

Lollo ha detto...

Finalmente anche la Francia si muove e da una bella lezione di come vanno trattati i casi limite, i casi patologici.
La mafia export, che negli ultimi anni aveva messo le mani su quasi tutti i caseifici del napoletano ci ha infarcito di schifezze per anni. Mozzarelle schiarite con la calce viva (ultratossica), latte importato a basso prezzo dalla colombia all'interno di triangolazioni latte-droga-armi, oppure scongelato e ricongelato, conservanti illegali e altre schifezzse che i clan camorristici ci hanno fatto mangiare per anni. Non una Asl che controllasse, neanche so o per sbaglio, non un magistrato che indagasse. Soltanto i Nas, ogni tanto, riuscivano ad arginare la marea marcia della mozzariellacamorrata, ma era come svuotare il mare con uno scolapastra. Fino ad oggi almeno.
Adesso finalmente queste schifezze sono sotto gli occhi di tutto il mondo e la dovranno piantare di innondare il mercato con i loro prodotti tossici. Così ci rimettono anche i giusti, dirà qualcuno. E chi se ne frega. Dopo decenni di abusi, truffe, contaminazioni alimentari se falliscono chi se ne frega.
E che nessuno s'azzardi a proporre finanziamenti speciali o altre furbate del genere. Devono semplicemtne chiudere, poi magari tra qualche anno, dopo la tabula rasa se ne riparla.

Arrivederci e buon week end

BERLUSCA SOVRANO ha detto...

Cecilia, il nostro Signore Silvio Berlusconi mi ha appena comunicato che non ha tempo per la tua richiesta e ha delegato me, a patto che tu bestemmi pubblicamente Travaglio e Di Pietro e riconosca Silvio Berlusconi come tuo unico Sovrano e Padrone e il Popolo della Libertà come tua unica religione e fede.

Italiano Vero ha detto...

Ti devi vergognare Lollo per quello che scrivi. E' una schifezza speculare su un fatto occasionale, un eccezzione per punire tante persone oneste. Al Sud c'è tanta gente che fa il suo dovere e perchè deve soffrire per un fatto che non dipende dalla sua volontà e in fondo non dipende da nessuno. Mi sembra razzismo il tuo. Mi fai ribrezzo. C'è tanta gente onesta che lavora e fa ottime mozzarelle, e se è necessario si, faremo sto gesto di mangiarle in diretta TV così l'imparate anche voi nordisti che cos'è il cuore di napoli.
Comunque i controlli non servono dal momentpo che le aziende producono secondo le norme che regolano il settore.

Anonimo ha detto...

ma va a dar via il cul, tàrun


Lollo

Rosarioprino ha detto...

ci manca solo maradona 'a mano di dio e poi il core de napoli lo fate conoscere a tutti. Ma che dici Italiano vero? I controlli non servono? Come mai è stata trovata la diossina? Nessuno mette in dubbio che anche al Sud c'è gente che fa il proprio dovere (io sono siciliano), ma qui i responsabili bisogna trovarli per impedire futuri scandali proprio per la "gente che lavora onestamente". Non puoi dire non è colpa di nessuno, se i terreni dove vengono allevate le bufale sono contaminati vanno bonificati al posto di spendere soldi per i consulenti di Bassolino. Al Sud purtroppo la malavita controlla molte attività commerciali, molto più che al nord.

Meno cuore ma più testa bisogna usare a Napoli

Rosario

ceciliametelladalmatica ha detto...

Spo per favore potresti eliminare i commenti di codesto cretin0?
Parlano tanto ma con i piselli che si ritrovano fanno ridere le formiche...
Vado a comorarmi il libro di travaglio...

Anonimo ha detto...

Ciao. Vorrei chiedere a Italiano Vero se, dopo quello che si dice sui terreni contaminati dalla diossina in Campania, lui le mozzarelle di bufala continua a comprarle e se le darebbe da mangiare ai suoi figli piccoli. Se hai dei bambini ti prego rispondimi sinceramente, se non ne hai fai uno sforzo di fantasia.
Saluti,
Ketty

Anonimo ha detto...

Ragazzi, a sentir parlare di mozzarelle di bufala mi sta venendo fame... Comunque, chiamatela pure psicosi senza fondamento, ma è da qualche mese che non ne compro più...!

Sperando di non venire più clonata da qualche deficente, mi scollego causa riunione del venerdì pomeriggio (che palle!).

Buon weekend a tutti, soprattutto a Ceci e Cat.

Simo

Anonimo ha detto...

Ah ragazzi, dimenticavo di dirvi che vado in riunione con il mio Signore Silvio Berlusconi, unico sovrano della Terra, che mi fa assaggiare una vera mozzarella di Arcore come non ce ne sono in giro....
Ciao a tutti.

Simo

Anonimo ha detto...

Vi saluto anch'io cari bloggers
oggi finisco prima.

Simo: buona riunione e buon week end

clone di Simo delle 17.32: pero' sei simpatico, le mozzarelle di arcore!! AHAHAHAA

Italiano vero: ti ha risposto Rosario in maniera perfetta. Mangiare mozzarelle contaminate in Tv non serve a nulla, e' solo folklore, te lo ripeto. L'italia esporta un prodotto di alta qualita' (moda, vino e alimentari), nessuno mette in dubbio le capacita' degli operai del settore caseario di Caserta e provincia, ma il problema e' che se un ingrediente (in questo caso il latte) non e' a norma bisogna stare in guardia e vigilare. Senno' ci vanno di mezzo anche le ditte che producono seguendo le norme e effettuando i controlli necessari.

Ketty: era un po' che non ti sentivamo, sei in forma?

Ceci la rossa (di capelli, non so politicamente): sono sicuro che il ibro di travaglio di fara' incavolare ancor di piu'. Sai che ridendo e scherzando con tutte quelle schifo di pastiglie di antimalaria che ho dovuto ingurgitare ho disfunzioni all'apparato genitale!! Domani devo chiamare la farmacista russa per prendersi cura del mio amichetto.

ciao Cat e buon week end

Anonimo ha detto...

x italiano vero:
TACI!

ROCCO

Melina2811 ha detto...

Buon fine settimana da Maria

lucy ha detto...

anche a te, Maria.

Anonimo ha detto...

http://blog.panorama.it/italia/

2008/03/30/mastella-ex-clemente-

fuori-tutti-il-tesoretto-e-mio/

mmmhhhh...

Anonimo ha detto...

VOGLIAMO CAMBIARE QUESTO POST?

Italiano Vero ha detto...

Soltanto la Cina ha tenuto il blocco all'importazione delle mozzarelle, proprio loro che taroccano tutto. Negli altri paesi invece è tutto rientrato, dimostrando ancora una volta la malafede di certi giornali e commentatori che vorrebbero affossare Napoli. E'stata tutta una bufala, ha ha, le mozzarelle napoletane stanno benissimo. E ora rimangiatevi tutto razzisti che non siete altro. Sempre pronti a parlare di camorra, di mafia. Ma quale camorra, quale mafia, qui c'è gente che lavora. E basta. La vera camorra sta al nord.

Anonimo ha detto...

Italiano vero, forse non hai capito che nessuno ha intenzione di affossare Napoli. Bastano e avanzano i politici campani per questo. Guarda le perdite negli alberghi di Napoli, Ischia, capri per il periodo pasquale a causa della monnezza. Si parla di diminuzioni del 70% di turisti. Se Napoli riesce a avere una sua indipendenza economica è un bene per tutta l'Italia.
La storia della diossina ha comunque causato un danno d'immagine, speriamo non influisca troppo sulle esportazioni.

ti saluto amilcare

MIRKO ha detto...

Ho trovato della mozzarella nella mia diossina.Ma sono pronto a mangiare la mia diossina in TV per dimostrare che la diossina mozzarellata non fa male...

Anzi, vi dirò di più: IO DI DIOSSINA VADO GHIOTTO.

LA DIOSSINA NON FA MALE.

p.s: oggi ho un pò di acidità...e voi??

Lollo ha detto...

Italiano Vero sei un cretino.

Se solo avessi ascoltato l'intervista di Fazio a Saviano ieri sera (a proposito la scorta ce la per difendersi dai fans vero?), forse avresti capito qualcosa di come girano le cose dalle vostre parti e, di conseguenza per osmosi, anche dalle nostre anche se con meno ferocia e meno visibilità. Ma dato che tu sei un idiota, nel senso che ti manca l'intelligenza per pensare lucidamente, ciarli per luoghi comuni e dici cialtronerie assurde che affossano la tua terra invece di riscattarla. Continua pure a sostenere che da voi è tutto normale, vai così italiano vero. Bravo. Che tra qualche decennio la vostra terrà sarà un deserto tossico.
Addio Pirla.

Italiano Vero ha detto...

E tu sei un ignorante Lollo, si scrive ce l'à, ignorante.

Dammi pure del cretino, buffone. Vi riempite tutti la boccca con ste storie inventate di camorra che avete visto troppi film. Manco sapete dove sta Napoli, tutto solo per sentito dire. Se vi affidate a certi buffoni che per farsi pubblicità e vendere qualche libro in più farebbero qualsiasi cosa sietre scemi e basta.
E tu mirko credi di essere sipritoso? Ma vatti a sniffare un pò di aria a porto marghera, o a seveso.
Razzisti.

MIRKO ha detto...

xItaliano Vero

La mia era una battuta noir...guarda che io sono convinto che quello della diossina sia un dramma che in Campania è stato tenuto nascosto per troppo tempo. Bastava leggere la storia di Canavacciuolo, il pastore morto a 59 anni di tumore...o di quel carabiniere che si fece le analisi e gli trovarono 3o volte valori di diossina più alti rispetto al normale..Mi dispiace veramente per la disinformazione/omertà che è stata fatta in questi anni. La diossina fa malissimo e la Campania e la Puglia ne sono piene.
Se si guarda le statistiche di crescita sui tumori e sulle malformazioni in queste due regioni ( a Taranto le cifre sono sbalorditive!!!)si resta di stucco.
Per me questa storia della mozzarella è solo l'inizio.
Mi dispiace ma la vostra è una terra che va bonificata da cima a fondo.
Ed è solo l'inizio. Vedrai che ci saranno altre regioni e altri prodotti contaminati, non preoccuparti.

Ma è meglio che il problema sia venuto fuori.Almeno si rende di pubblico interesse un problema che ci portiamo dietro da trent'anni e di cui in pochi si sono occupati.

Anonimo ha detto...

BERLUSCONI VI METTERA' APPOSTO TUTTI QUANTI!
W BERLUSCONI
W IL POPOLO DELLE LIBERTA'

Lollo ha detto...

io passo la mano...

Come si fa ad essere ottimisti con certe teste di rapa che circolano nel nostro paese a difendere l'indifendibile?

erpiotta ha detto...

la camorra vera è quella di voi pezzi di merda di nordisti
la mozzarella è un prodotto sano e la diossina è in concentrazioni piccolissime e comunque non fa male e in ogni caso è diossina del nord che voi della vera camorra del nord avete buttato da noi per avvelenarci.
berlusconi vi spazzerà tutti via e riporterà la diossina che avete buttato qua nelle case vostre dove deve stare!
W IL POPOLO DELLE LIBERTA'
LUNGA VITA AL PRESIDENTE SILVIO BERLUSCONI

Italiano Vero ha detto...

Erpiotta hai detto delle cose sacrosatne, ma parati perchè incominceranno a calunniarti come hanno fatto con me. Il problema diossina è una bufala, è tutto finto e sti scemuniti non l'hanno ancora capito. Usano la scusa della camorra (inesistente) per danneggiare il sud. Poi usano il primo scemotto che sa appena scrivere e che come magdi allan è pronto a ripudiare la sua gente per un pò di successo, e ci attaccano con ste storie di camorra. Ma quale camorra e camorra. Da noi non esiste sta storia. E' la loro ossessione.
Anche nio voterò Berlusconi, anche se avrei preferito un vero uomo del Sud.

Elefantino ha detto...

Italiano Vero, hai ragione a dire che la storia della mozzarella alla diossina è una montatura. E anche questo continuo parlare di camorra come se il sud fosse governato dalle cosche e non da politici capaci è l'ennesimo boicottaggio mirato a screditare il nostro territorio, la sua gente e chi la governa con capacità.
Prima hanno lapidato Mastella, che rimane uno degli uomini politici più intelligenti e capaci dal dopoguera ad oggi, ora non contenti se la prendono con tutta la popolazione. Dobbiamo reagire a queste calunnie.
Per fortuna che esistono dei rappresentanti politici che ancora tengono all'onore e al decoro di questo paese. Votiamoli e mandiamo a gambe all'aria i piani di questi rivoluzionari da operetta che vedono mafiosi ovunque.
Uniti ce la faremo. Rialzati Italia!

MIRKO ha detto...

DA GALILEO.NET del 22 MAGGIO 2007

Diossina, dalle discariche agli alimenti
La sostanza tossica prodotta nella bruciatura della spazzatura contamina acqua, terreno, piante e animali. Lo rivela un'analisi sulle pecore del Cnr di Napoli e Caserta

Da giorni è piena emergenza rifiuti in Campania, con circa tremila tonnellate di immondizia che stanno mettendo in ginocchio Napoli e dintorni. Ad aggravare la situazione gli incendi appiccati dai cittadini alle montagne di spazzatura, che anziché risolvere il problema, ne aggiungono uno in più alla puzza, alla sporcizia e al rischio di malattie infettive: la diossina, sprigionata nella bruciatura, il pericolo peggiore per la salute degli abitanti. E non solo. È in pericolo la catena alimentare, secondo quanto rivela oggi uno studio del Laboratorio di citogenetica animale e mappaggio genetico dell’Istituto per il sistema produzione animale in ambiente mediterraneo (Ispaam) del Cnr di Napoli.

La diossina contamina acqua, terreno e piante e provoca danni anche agli animali, in particolare alle pecore della zona. “Le discariche abusive presenti in Campania, soprattutto nelle province di Napoli e Caserta, e la sistematica bruciatura dei vari residui per ridurre al minimo il volume occupato ha comportato un notevole accumulo di inquinanti ambientali, tra i quali le diossine, sostanze altamente tossiche e cancerogene”, spiega Leopoldo Iannuzzi dell’Ispaam-Cnr. “La situazione è peggiorata in questi mesi con l’incendio sistematico dei cassonetti da parte della popolazione locale, che ha inconsapevolmente favorito l’entrata nel ciclo vitale di questo veleno, che inizialmente si deposita su erba, terreno e acque, fissandosi successivamente nei tessuti adiposi degli animali (incluso il grasso del latte) che hanno ingerito cibo contaminato”.

Per controllare le condizioni degli allevamenti dell’area l’Ispaam-Cnr, finanziato dal Comune di Acerra, ha condotto due studi su pecore esposte a bassi e alti livelli di diossine, utilizzando due test genetici sui linfociti di sangue. La diossina lascia infatti traccia a livello cromosomico, perché è in grado di alterare la struttura del Dna. “Le due ricerche”, precisa Iannuzzi, “hanno evidenziato una notevole fragilità nei cromosomi delle pecore esposte alle diossine. In particolare, è risultata pari a 4 volte maggiore, rispetto agli animali di controllo, nelle pecore esposte a bassi livelli di diossine, e da 8 a 14 volte superiore in quelle esposte al alti livelli di diossine. Inoltre, nell’allevamento sottoposto ad alti livelli di diossine sono stati registrati numerosi casi di nascita di feti anormali e di aborti”. I risultati sono significativi perché le pecore, che si cibano esclusivamente su pascoli naturali, rappresentano ottime sentinelle biologiche dell’inquinamento ambientale in territori a rischio.

Lollo ha detto...

Distinto Mirko,
non so proprio chi gliela faccia fare a cercare di far ragionare certe rape, ma la sua iniziativa va comunque incoraggiata.
Io preferisco mandarli direttamente a c... aggiungendo che sarebbe opportuno ritirare immediatamente la scheda elettorale di questa gente. Che dicano quello che vogliono, ma che sia impedito di votare. Più come atto simbolico che altro.

Cordialità

Elefantino ha detto...

Le solite falsità. Come se non si sapesse che galileo.net è un sito di parte, infarcito di giornalisti messi lì da una certa sinistra vicina a magistrati politicizzati che mirano esclusivamente a mettersi in mostra.

Anonimo ha detto...

Ma se la camorra non esiste, perchè hanno dato tutti la colpa a questa associazione durante l'emergenza rifiuti? Perchè quando c'è un problema a napoli è sempre colpa della camorra se non esiste?

ma questa frase è allucinante (da Elefantino) "Per fortuna che esistono dei rappresentanti politici che ancora tengono all'onore e al decoro di questo paese." uno che prima parla di Mastella e poi dice queste cose non è a posto

ci sono due opzioni per definire Erpiotta, Italiano Vero e Elefantino:

1 - sono la stessa persona (uno e trino come Dio)

2 - sono il trio monnezza (dal libro del grande eduardo "storia di vita vissuta") = fame, sonno e debolezza

votate Placido e ricordate che Saviano racconta frottole

Elefantino ha detto...

Caro anonimo, intanto perchè non ti firmi? Ti vergogni delle tue idee?

Io non sono Italiano Vero e neanche Erpiotta anche se condivido in parte quello che dicono. Sopratutto Italiano Vero, Erpiotta mi sembra più uno che ci fa...
Certo difendo Mastella per lo sviluppo che ha saputo portare al suo paese. Difendere gli interessi della propria gente è un valore, bisogna esserne capaci. Lui aveva solo il 2 % a livello nazionale ma ha saputo fare in modo che questo 2% pesasse tantissimo. Questa vuole dire essere un grande politico. Ci sono stati personaggi che avevano il 10%, il 15% di preferenze e non hanno concluso niente.
Vuoi sapere perchè s'incolpa la camorra per il caso diossina? Semplice, lo si fa per screditare la classe dirigente del sud, toglierli prestigio e potere e così non ci sarà più nessuno a difendere gli intertessi delle popolazioni meridionali.
E' lo stesso motivo per cui si accusa Al Quedi di ogni male del mondo. Per screditare le classi dirigenti arabe e schiavizzare le popolazioni mediorientali. Documentati anonimo, scoprirai delle realtà spaventose.

Anonimo ha detto...

La Fine di un Blog.

La fine è sempre triste. Si fa fatica ad accettarla e per questo si rimanda quasi a sperare nel miracolo. Intanto i nuovi post si fanno più rari, i visitatori si estiguono, i lettori emigrano verso siti più interessanti, e a rimanere siete soltanto voi; blogger incalliti che ancora sperate in un sussulto di Mastella per sentirvi vivi.
Vittime del limite del vostro sito, ideato per speculare su una persona che, una volta eclissata, eclissa pure voi. Questo è il destino che spetta a chi crea solo per dare contro. Questa è la fine ultima della cultura dell'anti priva di originalità propria, di idea propria, di vitalità propria. Morto l'animale portante muore anche il parassita. Passa di moda, transita e svanisce come una macchia di umidità.
A me è bastato sedermi tranquillo sul bordo del fiume, poi, annunciato da un fruscio leggero, è transiatato il vostro cadavere.


Ossequi.

C.M.

Anonimo ha detto...

non so come il mio cadavere possa "transiatare", hai il teletrasporto come l'Enterprise?

MIRKO ha detto...

Commuovente questo suo post, egregio C.M . La invito pertanto a trascriverlo in vari blog aggiungendo però la seguente domanda:
Quando dico MORTO L'ANIMALE PORTANTE MUORE ANCHE IL PARASSITA vi viene in mente:
A : la fine di un blog satirico su Clemente Mastella
B : immagini di animali, piante e parassiti
C: la fine del Governo Prodi e di Mastella

I risultati sarebbero abbastanza ovvi...

Anonimo ha detto...

Mirko

ma chi è l'animale e chi il parassita?

rosario

Italiano Vero ha detto...

Mi sembra chiaro che la risposta sia A, lo dice nel testo. E' tutto quello che sai fare mirketto?
Dopo esserti inventato quel bel copia e incolla ti metti a fare i giochini per scemi?

Anonimo ha detto...

Ammetto che questa non l'ho caspita neanche io mirko. Ma non importa, sto per partire per NY e mi sento uno strafico. Certe volte vi compatisco un pò, anche a te mirko ma poi passa.

A proposito la mia amica ha dato una controllata ai miei gioielli, non preoccuparti Simo, tutto apposto. Sono meglio di un toro!

ciao, Cat

Anonimo ha detto...

ohhhh finalmente e' arrivato il mio clone!!
L'unico che non ha ancora capito che la mia tastiera non e' italiana e io quindi non uso gli accenti.

Non sto partendo per NY, ma torno in Italia mercoledi. Ma nella vita non ha niente di meglio da fare? Scrivi quello che vuoi con un tuo nick.

ciao Cat

MIRKO ha detto...

Italiano Vero mi fornisce la prima risposta, dicendo però che è un giochino per scemi.
Non a caso è il primo che risponde...e forse l'unico...
Avanti popolo...

Anonimo ha detto...

Ciccio, ascolta. Per usare gli accenti non bisogna per forza avere una tastiera italiana. Basta selezionare l'opzione lingua italiana e scegliere la combinazione tasti più comoda.

Ti faccio un esempio ciccio. Ora sto usando l'opzione tedesco: ä,ü,ß oppure la francese é, e magia, sempre con la stessa tastiera ciccio. Secondo me con un pò di esercizio uno strafico come te ce la può fare.

Vai ciccio

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 245   Nuovi› Più recenti»